Certificati Express o Certificati Autocallable

I Certificati Express o Autocallable sono dei prodotti strutturati facenti parte la categoria dei certificati a capitale condizionatamente protetto.

Possono avere diversi sottostanti come ad esempio un’azione, un indice di borsa, un paniere di titoli o addirittura dei fondi.

La peculiarità dei certificati express è quella di permettere un rimborso anticipato, subordinato al verificarsi di determinate condizioni. L’opzione autocallable consente all’emittente di rimborsare il certificato prima della scadenza. Il rimborso, di norma, avviene nel caso in cui il prezzo del sottostante si trovi ad un livello superiore rispetto al suo livello di strike. Ovviamente l’investitore deve accertarsi di questo consultando il prospetto informativo del certificato. Nel caso di rimborso anticipato, il titolare del certificato riceverà, oltre al capitale investito, anche la cedola pattuita e tutte le cedole non incassate se il certificato include la caratteristica definita “effetto memoria”.

Può avvenire che l’opzione Express o Autocallable sia combinata con altre strutture come ad esempio la struttura “Twin Win”.
I Certificati Express o Autocallable stanno avendo un buon riscontro tra gli investitori dato che generalmente offrono un buon flusso di premi, anche mensili ed in percentuali interessanti.

N.B.: Per questo tipo di certificati esiste la variante Express Protection che incorpora anche la protezione totale o parziale del capitale.

Come funzionano?

Alla data di rilevazione, se il prezzo del sottostante fosse superiore allo strike price, il certificato verrà richiamato e l’investitore riceverà:

• il rimborso del valore nominale del certificato oltre ad eventuali premi.

Alla data di rilevazione, se il prezzo del sottostante fosse inferiore allo strike price ma allo stesso tempo superiore rispetto al livello di barriera, il certificato continuerà a quotare e l’investitore avrà diritto ad:

• eventuali premi.

Se alla data di rilevazione, il prezzo del sottostante fosse al di sotto il livello di barriera il certificato continuerà a quotare ma l’investitore

• non avrà diritto al premio.

A scadenza, se il prezzo del sottostante fosse al di sopra del livello di barriera:

• il certificato verrà di norma rimborsato al 100% del suo valore nominale.