Certificati Discount

I Certificati Discount sono degli strumenti finanziari strutturati facenti parte la categoria dei certificati a capitale non protetto.

Com’è facilmente intuibile dal nome, questi strumenti consentono di investire su un sottostante, o su un’attività finanziaria, a sconto.

I Certificati Discount sono adatti per quegli investitori che possiedano aspettative moderatamente rialziste sul mercato ma che allo stesso tempo vogliano assicurarsi un rendimento, seppur minimo, in caso di leggeri ribassi.

Generalmente questi prodotti includono un cap che limita i rendimenti del certificato nel caso di performance del sottostante particolarmente brillanti. In altre parole, a fronte di un rendimento positivo del certificato Discount, l’investitore rinuncia ai rendimenti positivi posti oltre il livello del cap.

Il livello del cap incide sul livello di protezione sui ribassi, infatti più il livello del cap sarà prossimo al livello di strike maggiori saranno la protezione e lo sconto; viceversa, all’allontanarsi del cap dal livello di strike diminuirà lo sconto e con questo anche la protezione.

Come funzionano?

A scadenza, si può assistere al verificarsi di tre scenari distinti:

• il sottostante supera il cap: L’investitore riceve il rimborso massimo ovvero il valore del capitale investito più la performance fino al livello di cap.

• Il sottostante registra una performance positiva ma inferiore al livello di cap: l’investitore riceverà così il valore del sottostante ma la performance sarà superiore rispetto a quella che si avrebbe ottenuto acquistando direttamente il sottostante. Questo scenario dipende proprio dalla presenza dello sconto infatti, la maggior performance registrata deriva dalla vendita dell’opzione call che nel frattempo avrà perso totalmente il suo valore e generato lo sconto.

• Il sottostante registra una performance negativa allora l’investitore riceve il valore del sottostante. La performance anche in questo caso sarà migliore rispetto a quella che si sarebbe ottenuta investendo direttamente sul sottostante. La performance potrebbe risultare positiva anche in caso di rendimenti negativi del sottostante. Il livello di break-even tra profitto e perdita è pari al valore dello sconto e viene raggiunto quando la perdita del sottostante coincide con lo sconto ottenuto sul prezzo di acquisto.