Certificati Athena

I certificati Athena sono prodotti strutturati facenti parte la categoria dei certificati a capitale condizionatamente protetto.

La principale caratteristica dei Certificati Athena è quella di ottenere un premio, oltre ovviamente al rimborso del valore nominale, nel caso in cui siano soddisfatte particolari condizioni.

Questo tipo di certificati ha, di norma, diverse date di rilevazione nelle quali lo strumento può scadere e/o essere richiamato.
Sono prodotti ricercati da quegli investitori che desiderino essere remunerati attraverso premi periodici e vedano di buon grado i rimborsi anticipati.

È opportuno ricordare che questi prodotti possono generare rendimenti al massimo pari ai premi previsti, indicati all’interno del prospetto informativo del certificato, ma anche generare delle perdite rilevanti nel caso in cui venga infranto il livello di barriera. Il rapporto rischio-rendimento su questo tipo di prodotti è spesso sfavorevole ma ciò viene compensato dalla remota possibilità che si verifichino scenari molto negativi, capaci anche di generare perdite considerevoli.

Come funzionano?

Se alla data di rilevazione, il prezzo del sottostante fosse superiore allo strike price:

• l’investitore riceverà il rimborso del valore nominale più il premio. In seguito, il certificato si estinguerà.

Se alla data di rilevazione, il prezzo del sottostante fosse superiore al livello di barriera ma allo stesso tempo inferiore allo strike price:

• l’investitore riceverà il premio ed il certificato continuerà a quotare.

Se alla data di rilevazione, il prezzo del sottostante fosse inferiore al livello di barriera:

• l’investitore non riceverà il premio ed il certificato continuerà a quotare. Può avvenire che sia previsto l’effetto memoria e quindi il premio non ottenuto potrebbe essere recuperato in seguito.

A scadenza, se il prezzo del sottostante fosse superiore al livello di barriera:

• il certificato verrà rimborsato al valore nominale e l’investitore avrò diritto all’ultimo premio. Eventuali ulteriori premi, non incassati, verranno riconosciuti se il certificato dovesse incorporare “l’effetto memoria”.

A scadenza, se il prezzo del sottostante fosse inferiore al livello di barriera:

• il certificato restituirà una performance negativa pari al rendimento del sottostante.