Cosa sono gli ETF

ETF è l’acronimo di Exchange Traded Fund, ovvero un particolare strumento finanziario che replica un indice, una materia prima, delle obbligazioni oppure un gruppo di strumenti finanziari, esattamente come un fondo d'investimento.

Gli ETF sono negoziati esattamente come le azioni, ovvero il loro prezzo cambia giornalmente in funzione dell'acquisto o della vendita degli stessi ETF.

Poiché non richiedono l’intervento di un gestore (gli ETF hanno come obbiettivo la replica di un qualsivoglia indice o paniere di titoli), gli ETF hanno dei costi di gestione decisamente inferiori rispetto ai fondi comuni di investimento,ciò li rende molto attrattivi per gli investitori.

Differenza tra ETF e fondi comuni di investimento

La differenza tra un ETF ed un fondo d'investimento è semplice; un ETF deve replicare, in maniera il più corretta possibile, uno specifico indice, materia prima o paniere di titoli. Al contrario un fondo comune d'investimento viene controllato da un gestore, incaricato di decidere la composizione del portafolgio d'investimento, al fine di generare un extra rendimento per l’investiore.

Come funzionano gli ETF

Gli ETF sono speciali tipi di fondi che replicano l'andamento dei sottostanti posseduti (siano essi azioni, obbligazioni, contratti future sul petrolio, lingotti d’oro, valute etc) e dividono la proprietà di queste attività sottostanti in azioni. L’investitore che detiene l’ETF, non è in possesso del sottostante (comprando un ETF che replica l’andamento dell’oro, non possiamo dire di essere in possesso di oro che sarà invece posseduto dalla società emittente l’ETF).

Gli azionisti dell’ETF beneficeranno di una porzione dei profitti, come per esempio l’incasso di dividendi, qualora un'azione presente nell’ETF li distribuisca.
Comprare e vendere gli ETF è semplice, esattamente come lo è comprare e vendere una azione sul mercato borsistico.

Vari tipi di ETF

ETF tradizionali: sono gli ETF più comuni, si limitano a replicare esattamente un particolare indice, piuttosto che un paniere di titoli o una materia prima. Se, ad esempio, comprassimo un ETF con l’obbiettivo di replicare l’indice della borsa tedesca DAX, questo si limiterà a replicare la performance dell’indice stesso.

ETF a leva: alcuni ETF incorporano l’effetto leva. Attraverso l’utilizzo di contratti future, la società emittente confeziona uno strumento che replica un determinato strumento (o paniere di strumenti) amplificandone (sia in positivo che in negativo) l’andamento.
Se ad esempio comprassimo un ETF 2X sull’oro, ad un movimento al rialzo dell’oro dell’1%, corrisponderà una performance pari al 2% del nostro ETF.

ETF a rendimento inverso (ETF short): Questo tipo di ETF replica al contrario l’andamento di un determinato indice o di un paniere di strumenti. Viene utilizzato qualora l’investitore si aspetti un movimento al ribasso su un determinato mercato.
Se ci aspettassimo, ad esempio, un movimento al ribasso sulla borsa italiana, potremmo comprare questo ETF dove ad un movimento negativo della borsa, per esempio del 2%, si otterrebe un rendimento positivo pari al 2%.

ETF settoriali: Sono particolari ETF che investono in un determinato settore, come per esempio il settore finanziario, dell’auto, farmaceutico etc.

ETF a diversa capitalizzazione: Sono particolari ETF che investono in panieri di azioni, divisi in fasce di capitalizzazione. Avremo quindi ETF che investono nella azioni a grande capitalizzazione (anche dette blue chips), piuttosto che ETF che investono in azioni a bassa capitalizzazione (anche dette small cap).

ETF geografici: Sono particolari ETF che investono in aziende localizzate in determinate aree geografiche; come i paesi emergenti, piuttosto che il medio oriente o il sud america. È possibile investire su ETF specifici per ogni paese del mondo.

ETF obbligazionari: Sono particolari ETF che investono in panieri obbligazionari, spesso vengono divisi per tipo di durata e per diverse fasce di rating dell’emittente.

ETF materie prime: detti anche ETC (Echange Traded Commodity) sono particolari ETF che replicano l’andamento di una particolare materia prima. Sono disponibili su tutte le materie prime, i più diffusi sono quelli sull’oro e sul petrolio.

ETF sulle valute: Sono particolari ETF che replicano l’andamento delle valute.