PEG - p/e to growth

Il Peg di una società quotata è un multiplo di mercato molto utilizzato nell'analisi finanziaria, e in particolare nell'analisi fondamentale per individuare situazioni di ipercomprato o ipervenduto.
Tale multiplo è costituito dal rapporto tra il P/E e il tasso di crescita atteso degli utili.
In formule, il Peg è dato da:

Peg (p/e to growth ratio)

Il rapporto Peg permette di capire se il mercato sta correttamente valutando la società.
Le possibili casistiche sono:

• Peg = 1 = indica corretta valutazione della società
• Peg > 1 = indica possibile sopravvalutazione della società
• Peg < 1 = indica possibile sottovalutazione della società

Chiaramente non è sufficiente il solo Peg a capire se la società in esame sia sopravvalutata o sottovalutata. È necessario che l'analista finanziario sfrutti a pieno tutti gli strumenti dell'analisi fondamentale e conduca un'analisi più approfondita del bilancio.

Il primo ad utilizzare il PEG è stato il leggendario Peter Lynch, che ne ha parlato nel suo libro "One up on wall street"

Il PEG "adattato" al dividendo

Quando siamo di fronte ad un titolo che distribuisce un dividendo regolarmente, ecco che possiamo "aggiustare" il PEG, al fine di tenere conto di questa voce che, quando si tratta di ritorni da investimenti azionari, puo' avere una certa importanza.

Anche in questo caso è stato Peter Lynch a proporre questa formula, che tiene conto del dividendo oltre che la crescita del titolo:

PEG adattato = price/earnings / (Crescita + Dividend Yeal)