ETF bilanciati, nuove emissioni sul mercato italiano | Investire.biz

ETF bilanciati, nuove emissioni sul mercato italiano

03 nov 2022 - 14:30

Si arricchisce la gamma di ETF bilanciati presenti sul mercato italiani. Dopo Vanguard, anche VanEck decide di scommettere su un terreno potenzialmente molto fertile

Gli ETF bilanciati stanno lentamente prendendo possesso anche del mercato italiano. Vanguard ha riscosso un grande successo con la sua linea di ETF LifeStrategy e così anche VanEck ha deciso di buttarsi in un’arena ancora poco frequentata ma molto fertile visto il numero crescente di piccoli investitori e consulenti alla ricerca di soluzioni semplici, all inclusive in termini di asset allocation e poco costose.

La casa americana ha così deciso di quotare a Milano tre ETF in grado di coprire tre profili di rischio distinti. Strumenti già presenti sul mercato olandese dal 2009 che trovano nelle loro descrizioni i nomi conservativo, bilanciato e crescita. Nomi parlanti che andranno ad inserire gli ETF nella zona del 20-40-60% di allocazione azionaria. Una sovrapposizione con Vanguard ma con qualche dettaglio interessante che andiamo a vedere insieme.


I nuovi prodotti in dettaglio

Prima di tutto la componente azionaria aumenta del 5% per il profilo conservativo e del 10% per gli altri due profili per effetto di una quota dedicata alle azioni immobiliari (REIT). Questa integrazione permette all’ETF di fregiarsi della classificazione multi asset essendo considerati i REIT investimenti alternativi.

Partendo dal profilo più conservativo notiamo come il peso degli Stati Uniti è del 25% (considerando azioni e obbligazioni) seguito da Germania al 18%, Francia al 10% e Paesi Bassi e Italia al 6%. Domina per questo profilo la componente obbligazioni statali al 35% seguita dai titoli finanziari al 11%, REIT al 5% e titoli farmaceutici al 4% che rappresentano il settore azionario dominante.

La particolarità di questi ETF multi asset è legata al benchmark che non è unico, ma composito. Sempre per l’ETF conservativo gli indici che compongono il benchmark sono quattro con diversi pesi (25% Solactive Sustainable World Equity Index, 5% GPR Global 100 Index, 35% iBoxx SD-KPI EUR Liquid Corporates Index, 35% Markit iBoxx EUR Liquid Sovereign Diversified 1-10 Index). L’ETF ha poi la caratteristiche di essere stato classificato secondo la normativa SFDR sulla sostenibilità come articolo 8, quindi di fatto è uno strumento che potrebbe soddisfare quei clienti che risponderanno di avere una certa preferenza per la sostenibilità nei questionari Mifid.

La replica degli indici è fisica ottimizzata, il costo leggermente superiore al LifeStrategy essendo pari a 0,28% annuo.

Andando sugli altri due ETF che ricalcano in proporzioni diverse i vari indici, da notare il costo leggermente superiore, rispettivamente 0,30% e 0,32% per balanced e growth.

Non cambiano nemmeno i pesi geografici e settoriali dominanti. Nel bilanciato Stati Uniti al primo posto con il 30% seguiti da Germania con il 13%. Titoli di stato al 27%, REIT al 9% e obbligazioni finanziarie al 8% rappresentano le prime asset class per peso.

Chiudendo con l’ETF multi asset growth, quello a maggior contenuto azionario, ritroviamo Stati Uniti al 37% seguiti da Giappone al 10% (si sente in questo caso il maggior peso di azioni), Germania e Francia al 9%.

Titoli di stato al 16%, REIT al 9%, azioni bancarie e farmaceutiche al 7% completano il panorama delle prime asset class in portafoglio.

Una novità, questa di VanEck, che non può che fare bene ad una tipologia di investimento ancora acerba ma dalle grandi potenzialità, quella dei bilanciati. C’è da scommettere che altre novità da parte di emittenti diversi arriveranno a breve.

 

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti

I Nostri Partners


Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

ELP Finance LTD e il suo sito web non offrono servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa.

Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali, Termini e condizioni e la Politica sulla sicurezza informatica prima di utilizzare questo sito Web. Continuando ad accedere o utilizzare questo sito Web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettare questi termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumerti dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Politica di sicurezza informatica - Codice Etico - Cookie policy

© 2022 Investire.biz, all rights reserved.