Thanksgiving e Black Friday: Wall Street aperta o chiusa? | Investire.biz

Thanksgiving e Black Friday: Wall Street aperta o chiusa?

23 nov 2022 - 17:30

Giorno del Ringraziamento e Black Friday: appuntamenti importanti per le famiglie americane. E per la Borsa? Wall Street è aperta o chiusa?

Sono giorni molto caldi in America, dove si attende con ansia il Giorno del Ringraziamento e subito dopo l’avvio della stagione degli acquisti natalizi con il Black Friday. Ma cosa succede sui mercati? Wall Street sarà aperta o chiusa nel giorno del Thanksgiving e in quello del Black Friday?

Come visto a inizio anno con il calendario 2022 di Wall Street questa è una settimana particolare per la Borsa americana. Dopo la seduta di mercoledì 23 novembre le contrattazioni andranno praticamente in pausa, permettendo agli operatori di mercato di raggiungere i propri famigliari fuori dal perimetro della Grande Mela. La settimana di contrattazioni si può di fatto considerare chiusa visto che solo venerdì mattina ci sarà un ulteriore spicchio di scambi, schiacciato tra la festa del Thanksgiving day e quella del Black Friday. 

Al rientro, lunedì prossimo, si potranno fare i primi bilanci sulla voglia di spendere per il Natale del consumatore americano. Giorno del Ringraziamento e Black Friday saranno insieme al Cyber Monday un’ottima occasione per fare il punto sullo stato di salute e le prospettive di alcune delle maggiori aziende quotate a Wall Street. Amazon, Apple, così come Dollar Tree e Wal-Mart saranno solo alcune delle decine di società influenzate positivamente o negativamente dalle vendite dei prossimi giorni. 

 

Thanksgiving, la festa del Ringraziamento

Con il Thanksgiving Wall Street dunque non aprirà i battenti e rimarrà chiusa. Negli Stati Uniti è il Giorno del Ringraziamento, una festa importante, particolarmente sentita, durante la quale molte famiglie si riuniscono per mangiare il classico tacchino arrosto. Il Thanksgiving day ha origini nella cultura protestante e ogni anno viene fatto cadere il quarto venerdì di novembre. È un ringraziamento a Dio per il raccolto e per quanto ricevuto durante l’anno che si avvia alla conclusione. La prima celebrazione risale al 1621. 
Quest’anno le famiglie Usa dovranno fare i conti con un commensale inatteso e assente per lunghi anni, l’inflazione. Secondo il sondaggio che ogni anno viene condotto dall’American Farm Bureau, il pasto base della Festa del Ringraziamento costerà il 20% in più rispetto al 2021, ossia 64,05 dollari in media per dieci persone rispetto ai 53,31 dell’anno precedente. Con i contorni (ma bisogna specificare che già il pasto base è abbondante) si arriverà a spendere 81,30 dollari contro i 68,72 del 2021. 

 

Black Friday, il via agli acquisti natalizi

Nella giornata del Black Friday, venerdì 25 novembre, Wall Street aprirà a scartamento ridotto, dalle 9:00 alle 13:00. Gli americani potranno dedicare il pomeriggio a spendere parte di quanto ricevuto durante l’anno e per cui hanno ringraziato il giorno prima. Il Black Friday rappresenta uno dei giorni più importanti per il bilancio dei rivenditori. Secondo le statistiche di Adobe quest’anno gli americani spenderanno 209 miliardi di dollari durante la stagione degli acquisti, dei quali 5,4 miliardi per il giorno del Ringraziamento e 11,2 miliardi nel Black Friday. 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti