Cyber Monday: cos'è, quando è e quando è stato inventato | Investire.biz
Kimura Trading

Cyber Monday: cos'è, quando è e quando è stato inventato

Cos'è il Cyber Monday? Quando è stato ideato e quale significato ha assunto per consumatori e aziende? Vediamolo insieme in questo articolo

Cosa è il Cyber Monday? Quando è stato ideato e quale significato ha assunto per consumatori e aziende? Vediamolo insieme.

 

Cyber Monday: cosa significa e come funziona

La parola Cyber Monday significa Lunedi Virtuale e rappresenta un giorno molto particolare, in quanto ha la stessa funzione del Black Friday, ossia sconti nello shopping. Per questa ragione, da quando è stato inventato, molta gente è in trepidante attesa per l'arrivo di questo giorno che cade nel periodo natalizio per fiondarsi nei negozi online approfittando di tantissime occasioni che vanno dalla tecnologia, all'elettronica, all'abbigliamento, ecc.


Cyber Monday: cos'è e quando è stato inventato

Ma quando si cosa è il Cyber Monday e da quando esiste? Il Cyber Monday si tiene il lunedì successivo alla Festa del Ringraziamento negli Stati Uniti e al Black Friday ed è stato inaugurato il 28 novembre 2005 grazie a un'idea di Ellen Davis della National Retail Federation e Scott Silverman. L'evento ha avuto inizio con un comunicato stampa lanciato dal sito Shop.org intitolato "Cyber Monday".

L'intento era dare la possibilità ai piccoli rivenditori di competere con le grandi aziende che si concentravano sul Black Friday. Molto presto la consuetudine fu adottata da moltissimi negozi online al punto da diventare un appuntamento fisso e molto atteso negli USA, sia per i commercianti che possono aumentare il volume delle vendite che per i consumatori che usufruiscono di interessanti promozioni.

Rispetto al Black Friday, il Cyber Monday è un pò meno sentito, perché rappresenta la coda del periodo di sconti che in qualche modo inaugura la stagione natalizia. Ad ogni modo molte grandi aziende, da Amazon a ePrice, eBay e Zalando ad esempio, vi partecipano attivamente con sconti che arrivano anche al 70% per prodotti di ultima uscita che magari non sono riusciti ad avere acquirenti durante il Black Friday.

Le promozioni iniziano a partire dalla mezzanotte e un minuto e alcune durano per 24 ore, altre invece hanno un tempo limitato a qualche ora. Molto dipende dalla tipologia di prodotto e dalla richiesta sul mercato. Qualche volta lo sconto con il passare delle ore aumenta, ma non vi è alcuna garanzia in proposito.


Cyber Monday: quando è

Solitamente il Cyber Monday ricade a novembre, ma non è sempre detto. Nel 2019 ad esempio si è celebrato il 1° dicembre. Il primo evento è stato nel 2005, esattamente il 28 novembre. Quest'anno la data è stata fissata per il 29 di novembre, mentre ecco quali sono stati gli appuntamenti negli ultimi 4 anni:

 

  • Cyber Monday 2020: 30 Novembre
  • Cyber Monday 2019: 1 Dicembre
  • Cyber Monday 2018: 26 Novembre
  • Cyber Monday 2017: 27 Novembre

 

Cyber Monday: statistiche e curiosità

Insieme al Black Friday, il Cyber Monday fornisce delle informazioni statistiche molto interessanti sulla capacità di spesa dei consumatori e sulla predisposizione a farlo, soprattutto in periodi particolari come questo, in cui il mondo è stato falcidiato dalla pandemia. Per le aziende tecnologiche di tutto il mondo rappresenta invece uno degli appuntamenti più importanti dell'anno. Collocandosi a ridosso del periodo natalizio, la finestra più significativa da un punto di vista commerciale, il Cyber Monday consente alle aziende Tech di 

Negli ultimi anni si è registrata una crescita costante delle vendite globali durante l'evento. L'anno scorso si è stabilito il record assoluto, con il valore degli acquisti che solo negli Stati Uniti ha raggiunto la cifra di 10,8 miliardi di dollari, il 15% in più rispetto al 2019. Una grossa fetta della spesa dei consumatori è derivata dagli smartphone che hanno visto un incremento del 37%.

Ad avere influito in maniera decisiva è stata certamente la pandemia. Al riguardo gli acquirenti partecipanti sono stati il 22% in più, spinti da una sorta di spending revenge (link) per via delle chiusure.

Se si fa il raffronto con il 2005, primo anno del Cyber Monday, si può notare una differenza sostanziale. All'epoca il giorno fatidico generò appena 608 milioni di dollari di vendite, ma c'è da dire che le aziende non avevano l'esperienza di oggi riguardo il commercio online, le carte di credito non erano così sicure per gli acquisti via web e la connessione Internet non era veloce come adesso.


Cyber Monday: ricadute sui mercati

Dal 2005 il Cyber Monday costituisce una vetrina importante per le aziende che vi partecipano, con ricadute positive soprattutto sulle aziende tecnologiche che operano online. Colossi come Amazon e Ebay hanno visto in questa occasione aumentare le vendite sulle loro piattaforme in modo impressionante negli ultimi anni. I prodotti relativi a smartphone e tablet hanno avuto la meglio sul resto, ma il pubblico ha fatto sentire la sua presenza anche su altri comparti come salute, bellezza e casa.

Proprio il crescente peso economico del Lunedì virtuale ha assunto un ruolo di vero e proprio market mover per le aziende tecnologiche, oltre a fornire un termometro sulle vendite che si potranno avere nel periodo natalizio.

 

 

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti