Tesla: Musk lancia sondaggio, pronto a vendere il 10% | Investire.biz

Tesla: Musk lancia sondaggio, pronto a vendere il 10%

In base ad un sondaggio lanciato da Musk nel weekend, il 57,9% dei suoi follower è favorevole alla cessione del pacchetto di azioni del valore di 21 miliardi. I dettagli

I follower dei social media di Elon Musk hanno deciso: il miliardario CEO di Tesla dovrebbe vendere il 10% della sua partecipazione nella società di auto elettriche, che ammonta a 21 miliardi di dollari. È il risultato di un sondaggio effettuato da Musk durante il weekend. Ecco tutti i dettagli.

 

I follower di Musk hanno deciso: vendere il 10% di Tesla

La maggioranza di 3,5 milioni di utenti di Twitter (circa il 58%) ha dichiarato che sosterrebbe tale vendita in un sondaggio su Twitter che il miliardario sudafricano ha lanciato sabato e chiuso poco dopo le 14:15 di domenica (ore di NY).

La quota sarebbe valutata a circa 21 miliardi di dollari sulla base di 170,5 milioni di azioni Tesla che detiene. "Ero pronto ad accettare entrambi i risultati", ha affermato Elon Musk in un tweet subito dopo la chiusura del sondaggio. L'esercizio di crowdsourcing è l'ultimo esempio della lunga storia di Musk nell'usare Twitter e i suoi fan per suscitare interesse nella sua azienda.

La persona più ricca del mondo ha proposto la mossa in un tweet citando le recenti discussioni sull'accaparramento di guadagni non realizzati per evitare di pagare le tasse. Musk non prende uno stipendio, ma deve pagare le tasse su tutte le stock option che esercita. I tweet del CEO hanno spostato le azioni di Tesla in passato, a volte suscitando l'ira delle autorità statunitensi.

Nel 2018 Musk ha accettato di ottenere l'approvazione da un avvocato di Tesla prima di comunicare informazioni agli investitori come parte di un accordo con le autorità di regolamentazione USA. Non era chiaro se quel funzionario avesse anticipato il sondaggio su Twitter di Musk, si legge su Bloomberg.

 

Tesla: la vendita di Musk non impatterà sul rally a Wall Street

Mentre le grandi vendite da parte dei CEO sono spesso viste come un segnale negativo per le quotazioni dei titoli in Borsa, una vendita di queste dimensioni non altererà la storia di Tesla in modo significativo, ha affermato Dan Ives, analista di Wedbush Securities.

Secondo l’esperto, la domanda rimane elevata per le azioni Tesla tra gli investitori istituzionali e al dettaglio. "Vendere il 10% probabilmente aggiungerà dall'1,5% al 2% al flottante, quindi non sposta in modo significativo l'ago", ha detto l’analista in un'intervista a Bloomberg.

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti