Il rublo non ruggisce più | Investire.biz

Il rublo non ruggisce più

18 gen 2023 - 16:00

Forte debolezza per il rublo russo nell'ultimo trimestre a causa di timori sulla tenuta della leadership di Putin ma soprattutto del ritorno dell'inflazione

Si mette male sotto tanti punti di vista il conflitto bellico per la Russia. Se sul terreno i soldati russi non avanzano e faticano a tenere le posizioni contro un esercito ucraino motivato, e prossimamente dotato di nuove forniture militari, l’economia dalle parti di Mosca rischia di subire un contraccolpo notevole dall’eccessivo ricorso al reclutamento da parte di Putin.

Di rublo russo si parla molto poco negli ultimi mesi. Per la precisione da quando i principali indici provider di fondi e ETF hanno deciso di rimuovere tutto ciò che ha a che fare con emissioni e azioni di Mosca. Ovviamente le sanzioni e il blocco del commercio con la Russia hanno chiuso ogni possibilità di effettuare scambi in rubli. Assente la liquidità sul mercato forex, il rublo ha comunque continuato ad avere una sua quotazione che, sorprendentemente, nel 2022 era stata molto positiva per il RUB.

 

 

EUR/RUB in forte aumento, nonostante i tassi

L’andamento di EUR/RUB degli ultimi tre mesi ha però mostrato un vento che è cambiato con il mercato che comincia a mostrare un serio pessimismo anche considerando la possibilità che a un certo punto si arrivi ad un temporaneo vuoto di potere qualora Putin dovesse cadere da capo del Paese. L’ultimo trimestre ha fatto registrare una salita di EUR/RUB superiore al 30%, simile a quella riportata nel 2022 allo scoppio della guerra e prima ancora nel pesante ribasso del rublo del 2015.

 

 

La banca centrale ha finora sempre reso meno amara la pillola abbassando il costo del denaro aiutata dalla forza del rublo che non rendeva necessari comportamenti di difesa dalla valuta. Ma adesso all’orizzonte si palesa un rischio di nome inflazione. Dopo sei tagli consecutivi dal picco del 20%, nell’ultima riunione i tassi sono stati tenuti fermi al 7,5% per la seconda volta.

Venerdì i prezzi al consumo hanno mostrato un incremento al 12,1%, la prima accelerazione da aprile e in controtendenza con quello che sta succedendo nel resto del mondo. Il picco del 2022 fu registrato al 17,8%. 

 

 

Mercato del lavoro in focus

Inflazione che potrebbe vedere proprio nel mercato del lavoro una causa molto importante di ispessimento delle tensioni sui prezzi, al limite addirittura dell’incendio visto il contesto.

Il Governatore Nabiulina ha confermato nell’ultimo meeting che il problema della scarsità di forza lavoro disponibile sta diventando infatti un rischio per l’intero mercato del lavoro russo. Le aziende possono cercare dipendenti solo sul mercato interno e la qualità, oltre che la disponibilità anagrafica, è scarsa a causa dei massicci reclutamenti voluti da Putin.

Richiamare alle armi altri uomini può essere una strategia molto pericolosa per la Russia e il rublo. Che ancora una volta ci dirà in anticipo come lo zar vorrà muovere le sue pedine. Un ulteriore allungo di EUR/RUB potrebbe segnalare l’ultima disperata mossa di Putin per uscire dall’angolo nel quale si è andato a mettere.

0 - Commenti

I Nostri Partners


Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

ELP Finance LTD e il suo sito web non offrono servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa.

Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali, Termini e condizioni e la Politica sulla sicurezza informatica prima di utilizzare questo sito Web. Continuando ad accedere o utilizzare questo sito Web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettare questi termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumerti dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Politica di sicurezza informatica - Codice Etico - Cookie policy - Privacy Policy

© 2023 Investire.biz, all rights reserved.