La Cina allenta le restrizioni sul Covid, è il momento dello yuan? | Investire.biz

La Cina allenta le restrizioni sul Covid, è il momento dello yuan?

12 dic 2022 - 12:35

La Cina allenta le restrizioni anti Covid ma ormai il danno economico è fatto. Lo yuan reagisce molto bene arrivando a livelli critici contro dollaro.

 

Le notizie che arrivano da Pechino parlano di un certo nervosismo che aleggia nel partito comunista per le rivolte popolari degli ultimi giorni, ma soprattutto per la gestione sanitaria della pandemia che rischia di far deragliare i piani di crescita a lungo termine della Cina. La politica del Covid zero ha di fatto fallito con il Governo che elargisce qualche zuccherino ad un popolo arrabbiato. I pochi vaccini fatti non sono stati efficaci e il mantenimento di questa politica di lockdown quasi perenne è stata la certificazione dell’incapacità cinese di fronteggiare con i suoi ospedali una nuova accelerazione dei casi di Covid.

I danni economici sono poi sotto gli occhi di tutti. L’economia cinese è in evidente rallentamento. Nel partito comunista si dibatte sull’abbassare il target di crescita 2023 al 5% con il 2022 che comunque si chiuderà, secondo il Fondo Monetario Internazionale, con una crescita del 3,2%. Cosa succede in Cina se la crescita rallenta l’abbiamo visto nelle poche immagini arrivate in occidente.  

 

 

Economia Cina: l'inflazione non preoccupa

 

Per contrastare un rallentamento economico evidenziato da tutti i dati Pmi sotto 50 e che sta infiammando il clima sociale in Cina, la banca centrale ha ridotto i coefficienti di riserva obbligatoria delle banche. Le esportazioni a novembre sono risultate decisamente peggiori delle attese con un calo del 8,7% su base annua. Male anche l’import con un calo del 10,6%.

L’inflazione non sembra esser un problema essendo in evidente raffreddamento (+1,6% a novembre) con i prezzi alla produzione addirittura in contrazione per il secondo mese consecutivo. Il differenziale di tasso rispetto agli Stati Uniti (ma anche Europa) ha influenzato i flussi finanziari verso gli asset obbligazionari cinesi che dall’inizio della guerra in Ucraina si sono contratti in modo deciso. Complice anche l’ambiguità di Pechino nel prendere posizione contro Putin creando incertezza negli investitori internazionali.

Le news dei progressivi allentamenti delle limitazioni alla circolazione hanno permesso però allo yuan di riprendersi anche in maniera piuttosto vigorosa.

 

 

USD/CNY in focus

 

In un contesto di pessimismo dilagante lo stop del rapporto di cambio USD/CNY in area 7,3 sembrava dovuto rappresentando questo livello una resistenza di assoluto rilievo. Prezzo che aveva frenato la corsa del dollaro anche nel 2019 e nel 2020 e quindi il suo spessore era di quelli particolarmente importanti. 

 

Caption

 

Un primo affondo sulla zona di supporto in area 7 e poi a seguire il break sotto questo livello sembra per ora aver messo uno stop ad un periodo terribile che aveva portato il tasso di variazione annuo di ribasso dello yuan oltre il 10%.

A 6,93, la seconda gamba correttiva eguaglia la prima di novembre rendendo questa zona di prezzo fondamentale per elaborare uno scenario prospettico futuro. Solo scendendo sotto questa soglia si aprirebbero le porte ad una reale inversione di tendenza. A quel punto 6,75 diventerebbe il punto di approdo successivo. Fino a quando il break dei supporti non arriverà la fase attuale è nulla più che un momento correttivo all’interno di un bull market utile ad alleggerire le posizioni lunghe in yuan cinesi.

 

 

0 - Commenti

I Nostri Partners


Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

ELP Finance LTD e il suo sito web non offrono servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa.

Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali, Termini e condizioni e la Politica sulla sicurezza informatica prima di utilizzare questo sito Web. Continuando ad accedere o utilizzare questo sito Web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettare questi termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumerti dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Politica di sicurezza informatica - Codice Etico - Cookie policy - Privacy Policy

© 2023 Investire.biz, all rights reserved.