Dow Jones: i 5 top e i 5 flop nella scalata ai 40 mila punti | Investire.biz

Dow Jones: i 5 top e i 5 flop nella scalata ai 40 mila punti

17 mag 2024 - 14:00

Ascolta questo articolo ora...

Il Dow Jones ha raggiunto un nuovo record storico superando temporaneamente la soglia dei 40 mila punti. Ecco chi sono i vincitori e i perdenti nella lunga scalata

Durante l'ultima seduta a Wall Street, il Dow Jones Industrial Average ha superato i 40.000 punti per la prima volta nella sua storia. Partita ad inizio 2021, la scalata dell'indice borsistico americano è stata entusiasmante con una performance complessiva del 30,26%. Il guadagno è stato addirittura superiore a quello del Nasdaq (29,56%), che ha profittato del rally delle azioni tecnologiche, mentre l'indice S&P 500 comanda la classifica dei principali benchmark USA con un aumento del 41,03%.
 
Guardando a un orizzonte temporale di 20 anni, il Dow Jones ha superato l'S&P 500 otto volte alla fine dell'anno. La sottoperformance nelle restanti situazioni spesso si spiega con la differenza di struttura. I titoli del Dow sono ponderati in base al prezzo, quelli dell'S&P in base alla capitalizzazione. Le modifiche nel Dow sono poco frequenti e questo implica una certa lentezza a includere nel paniere i titoli più caldi. Quest'anno l'indice è salito di 5,8 punti percentuali, a fronte dell'11,1% dell'S&P 500 e dell'11,2% del Nasdaq.
 
I motivi alla base dei buoni risultati vanno ricondotti soprattutto a due fattori:
  • le aspettative che la Federal Reserve riesca a contenere l'inflazione americana senza causare danni all'economia in termini di crescita;
  • una stagione delle trimestrali migliore del previsto, con il 77% delle società che ha battuto le stime rispetto al 67% storico (dati LSEG IBES aggiornati al 10 maggio 2024).
 

Dow Jones: i vincitori 

Ma quali sono stati i vincitori e i perdenti nella scalata straordinaria del Dow Jones in questi anni? Di seguito vediamo i 5 migliori e i 5 peggiori performer da inizio 2021 ad oggi, mettendo in evidenza i guadagni o le perdite realizzati e le motivazioni alla base dell'andamento in Borsa. Tra i più virtuosi figurano: American Express, Caterpillar, Microsoft, Goldman Sachs e Merck.
 

American Express

Le azioni American Express hanno praticamente raddoppiato il loro valore (+99,59%) nel periodo considerato. Partendo da un prezzo di 121,30 dollari, il titolo della società dei pagamenti ha chiuso l'ultima seduta a Wall Street a 241,32 dollari. Il rally è stato caratterizzato dall'incremento dell'utilizzo delle carte di credito nelle transazioni commerciali e finanziarie, anche e soprattutto in scia del boom dell'e-commerce.
 

Caterpillar

Caterpillar ha aumentato del 92,68% la sua capitalizzazione di mercato da inizio gennaio 2021, passando da un valore di 183 dollari per azione a uno di 350,72 dollari. L'azienda, essendo uno dei grandi produttori mondiali di attrezzature per l'edilizia, l'estrazione mineraria e l'energia, ha beneficiato dell'ottimismo generato dalla resilienza dell'economia americana.
 

Microsoft

Microsoft è cresciuta in Borsa dell'89,28% nei quattro anni presi in considerazione. Da un valore iniziale di 222,53 dollari, le azioni del gigante di Redmond sono arrivate a 420,99 dollari, con un'accelerazione nell'ultimo anno e mezzo grazie all'influsso positivo dell'intelligenza artificiale che ha migliorato i profitti della società e creato le condizioni per grandi sviluppi futuri.
 

Goldman Sachs

Il titolo Goldman Sachs ha guadagno il 76,15% a Wall Street dal 2021 a oggi, grazie a un'ascesa partita da 267 dollari e arrivata all'ultima chiusura a 464,52 dollari. La banca americana ha tratto vantaggio dalla sua forza competitiva nei vari segmenti di business finanziario: dall'intermediazione creditizia all'investment banking.
 

Merck

Le azioni Merck sono salite del 67,80% durante il tempo. Partendo da un valore di 78,19 dollari, le quotazioni del colosso farmaceutico statunitense sono giunte a 130,88 dollari per azione. Il titolo ha trovato spinta dai progressi sui farmaci sperimentali, in particolare con riferimento ad alcune tipologie di cancro.
 

Dow Jones: chi ha fatto peggio

I peggiori della lista, ossia che hanno realizzato le performance più basse nell'indice Dow Jones, sono Walt Disney, 3M, Intel, Nike e Verizon. 
 

Walt Disney

Walt Disney è scivolata in Borsa del 42,95%, con le azioni che da un prezzo di inizio 2021 a 182,26 dollari sono finite oggi a 103,37 dollari. Lo storico produttore cinematografico è stato messo sotto pressione dagli azionisti lo scorso anno, quando hanno accusato la dirigenza di aver ingannato gli investitori sullo stato finanziario del suo servizio principale di streaming, Disney+. In sostanza, la divisione avrebbe registrato perdite maggiori rispetto a quanto pubblicizzato.
 

3M Company

Le azioni 3M Company sono crollate del 40%, diminuendo il loro valore da 175 a 104,86 dollari. Il gigante manifatturiero americano ha pagato tra l'altro le cause legali che hanno portato lo scorso anno a sborsare circa 6 miliardi di dollari per chiudere una controversia relativa ai danni che i suoi tappi per le orecchie avrebbero causato ai clienti.
 

Intel

Intel ha evidenziato un calo del 35,69%. Il titolo è passato da 49,89 dollari di apertura del mese di gennaio 2021 a 32,04 dollari della chiusura di ieri. Gli investitori hanno fatto scattare le vendite quando è emersa una costante perdita di quota di mercato del gigante dei chip a vantaggio di aziende come Advanced Micro Devices e Qualcomm.
 

Nike

Le azioni Nike sono precipitate di 35,13 punti percentuali a 91,77 dollari nell'ultima seduta della Borsa americana, da 142,85 dollari del 1° gennaio 2021. Alcune battute d'arresto nei conti trimestrali e qualche perdita di posizione verso la concorrenza hanno condizionato l'andamento deli titolo al NYSE.
 

Verizon Communications

Verizon Communications è il quinto più grande perdente del Dow Jones con un passivo del 31,49%. Le quotazioni hanno cominciato il 2021 con un valore di 58,96 dollari e hanno terminato l'ultima seduta a 40,25 dollari. I conti della società di telecomunicazioni con sede a New York hanno risentito in maniera particolare degli effetti dell'inflazione.
 
 
 
 
 

0 - Commenti

I Nostri Partners



Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 ‚Äď Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

Investire.biz non offre servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa. Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali e Termini e condizioni prima di utilizzare questo sito Web.

L’utilizzo del presente sito è soggetto al diritto svizzero, che ha giurisdizione esclusiva in relazione all’interpretazione, applicazione ed effetti delle condizioni d’uso. Il tribunale cantonale competente avrà giurisdizione esclusiva su tutti i reclami o le controversie derivanti da, in relazione a o in relazione al presente sito web ed al suo utilizzo.

Le informazioni presenti sul sito web non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web di ELP SA o ELP Finance LTD (di seguito il ‚Äúgruppo ELP‚ÄĚ o ‚ÄúELP‚ÄĚ) indirizzano verso societ√† finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa. Gli strumenti finanziari menzionati nel presente sito web possono essere soggetti a restrizioni di vendita in alcune giurisdizioni.

Continuando ad accedere o utilizzare questo sito web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettarne i termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading e la speculazione finanziaria comportano un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumersi dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - MAR - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Codice Etico - Cookie policy - Privacy Policy

© 2024 Investire.biz, all rights reserved.