Meta: da novembre è il migliore a Wall Street, pesa però il metaverso | Investire.biz

Meta: da novembre è il migliore a Wall Street, pesa però il metaverso

18 gen 2023 - 07:00

Meta Platforms ha realizzato la migliore performance in Borsa dal minimo di novembre 2022, ma gli investitori sono ancora preoccupati per gli alti costi per il metaverso

 
Meta Platforms è il miglior titolo dell'indice S&P 500 degli ultimi mesi. Dal minimo di novembre 2022, le azioni del gigante social hanno guadagnato circa il 54% e nessuna delle società facenti parte del benchmark ha realizzato una performance così elevata. Il rimbalzo è arrivato dopo un periodo buio, in cui l'azienda ha segnalato grosse problematiche che hanno spinto gli investitori a vendere a mani basse il titolo in Borsa.
 
Il crollo della pubblicità, da cui dipende il 98% dei ricavi di Meta, è stato il principale fattore che ha destato preoccupazione. Soprattutto in considerazione del fatto che gli inserzionisti si stanno spostando sempre più sulla piattaforma rivale TikTok, che continua a cannibalizzare quote di mercato nel settore.
 
Il metaverso è l'altro grande tema che sta guastando l'umore degli investitori. Il colosso di Mark Zuckerberg sta spendendo oltre 10 miliardi l'anno per un progetto il cui ritorno ogni giorno si fa sempre più incerto. Questo finisce per pesare non poco sulla redditualità dell'azienda, ancor più che le prospettive sono nebulose.
 
Per cercare di arrestare l'emorragia che si è venuta a creare, Meta ha iniziato una politica di razionamento dei costi, tagliando oltre 11 mila posti di lavoro in quello che è il primo grande round di licenziamenti della sua storia. Questo è servito per dare maggiore fiducia al mercato che i conti aziendali possano essere rimessi in ordine e per tale motivo gli operatori sono tornati a comprare. 
 
 

Meta: gli investitori preoccupati per il metaverso


Dal record storico messo a segno nel 2021, le azioni Meta hanno comunque perso circa due terzi del loro valore al punto che, stando ai multipli, oggi il titolo è tra i più economici del NASDAQ-100. Limitandosi a questo, il momento attuale sarebbe positivo per entrare a mercato, ma gli scettici sono ancora molti. Il motivo che sta allontanando molti investitori è lo stesso che innervosendo alcuni azionisti, anche rilevanti, all'interno della società: la spesa per il metaverso. Secondo Louise Dudley, gestore di portafoglio di Federated Hermes, "il metaverso manterrà le spese della società relativamente elevate e questo riduce l'appetibilità rispetto alle altre mega-cap".
 
Alcuni stanno sperando che Zuckerberg rinunci alle sue ambizioni sul grande progetto iniziato nell'estate del 2021, magari proprio a causa del rallentamento economico. "Questa pressione sulla crescita dei ricavi potrebbe far sì che alcune delle aziende tecnologiche in cui investiamo smettano di comportarsi come se il denaro fosse gratuito e fermino alcuni dei progetti meno promettenti al di fuori del loro core business", ha scritto agli investitori Terry Smith, manager di Fundsmith Equity Fund. Rivolgendosi in particolare al metaverso di Meta, l'esperto ha aggiunto che "senza quella spesa si sarebbe posseduta un'azienda leader nel settore delle comunicazioni e della pubblicità digitale con un rapporto prezzo-utili a una cifra".
 
Sylvia Jablonski, chief investment officer di Defiance ETFs, ha affermato però che Meta sembra aver riconosciuto che spostare nuovamente l'attenzione sul suo business pubblicitario sarebbe strategicamente meglio che gettare tutte le sue uova nel paniere del metaverso. Questo è "un equilibrio gradito per gli investitori", ha detto.
 
Gli estimatori di Meta comunque non mancano a Wall Street. Doug Anmuth di JP Morgan ha alzato il rating il mese scorso da "neutral" a "overperform", mentre in un sondaggio condotto questo mese dalla banca d'affari è risultato che il 41% degli intervistati si aspetta che nel 2023 Meta sia il titolo Internet megacap più performante. Un banco di prova importante sarà quello del 1° febbraio, quando l'azienda di Menlo Park presenterà i dati del quarto trimestre 2022. Negli ultimi sei mesi gli analisti hanno tagliato le aspettative sugli utili del 27% e dei ricavi del 15%. Qualsiasi sorpresa positiva potrebbe dare ulteriore slancio alle azioni in Borsa.
 
 

0 - Commenti

I Nostri Partners


Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

ELP Finance LTD e il suo sito web non offrono servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa.

Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali, Termini e condizioni e la Politica sulla sicurezza informatica prima di utilizzare questo sito Web. Continuando ad accedere o utilizzare questo sito Web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettare questi termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumerti dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Politica di sicurezza informatica - Codice Etico - Cookie policy - Privacy Policy

© 2023 Investire.biz, all rights reserved.