Materie prime: ecco cosa pensa Goldman Sachs sul futuro del petrolio | Investire.biz

Materie prime: ecco cosa pensa Goldman Sachs sul futuro del petrolio

22 nov 2022 - 13:30

22 nov 2022 - 14:15

Come operare sul petrolio WTI? È il momento di comprare la materia prima energetica? Vediamo il quadro tecnico e l’operatività con i Certificati Turbo24 di IG

Goldman Sachs ha abbassato le previsioni del prezzo del petrolio da 110 a 100 dollari al barile per il quarto trimestre del 2022, citando le crescenti preoccupazioni dei Covid in Cina e la mancanza di chiarezza sul piano del G7 per limitare i prezzi del petrolio russo.

“Il mercato ha ragione a essere preoccupato per i fondamentali, a causa di casi significativi di Covid in Cina e della mancanza di chiarezza sull’attuazione del limite di prezzo del G7,” hanno affermato gli economisti di Goldman Sachs, aggiungendo che ulteriori blocchi in Cina sarebbero equivalenti al profondo taglio alla produzione imposti dall’ OPEC+ di 2 milioni di barili al giorno.

La capitale cinese Pechino ha rafforzato le misure Covid negli ultimi giorni mentre il conteggio dei casi locali saliva a diverse centinaia al giorno. Gli economisti hanno aggiunto che la possibilità di ulteriori blocchi nel principale importatore mondiale di petrolio ne intaccherà ulteriormente la domanda.

A contribuire alla revisione al ribasso della banca d’affari USA sono anche i volumi di produzione e le esportazioni di petrolio dalla Russia più elevati del previsto, solo due settimane prima che l’embargo UE entri in vigore all’inizio di dicembre. In questo contesto, vediamo il quadro tecnico del petrolio WTI e come operare secondo l’analisi tecnica.

 

Materie prime, petrolio WTI: analisi tecnica e strategie operative

 

Le quotazioni del petrolio WTI rimangono all’interno di una tendenza ribassista di medio periodo, in particolare dai top registrati a marzo 2022 in area 130,50 dollari al barile. Da lì i prezzi hanno preso la via del ribasso fino a raggiungere un’area supportiva a 75 dollari.

Nel breve periodo i corsi rimangono all’interno di un range che vede come base il sostegno menzionato precedentemente e come parte superiore la zona resistenziale compresa tra i 90 e i 93 dollari al barile. Nella seduta di contrattazioni di ieri i corsi hanno rimbalzato sulla parte inferiore del trading range e una prosecuzione del movimento ascendente potrebbe permettere l’implementazione di strategie di matrice rialzista con primo obiettivo identificabile sulla zona resistenziale a 90-93 dollari al barile.

Superato anche questo, livello i corsi potrebbero mirare alla successiva area di concentrazione di offerta sul livello tondo e psicologico a 100 dollari. Vediamo ora come operare sul petrolio WTI con i Certificati Turbo 24 di IG.

 

Materie prime, petrolio WTI: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

Per quanto riguarda l’operatività, si potrebbero valutare strategie long da 83 dollari. Lo stop loss potrebbe essere localizzato a 78 dollari, mentre il target a 93 dollari. Per questo tipo di operatività abbiamo scelto i Certificati Turbo24 di IG, in particolare il Certificato Turbo Long sul petrolio WTI con un livello Knock-Out (KO) inferiore alla zona scelta per il nostro stop loss.

Nel dettaglio, il Certificato scelto è il Turbo24 Long con ISIN DE000A23MWR0, livello di KO a 74,0076 dollari e leva 4. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo di controllare il moltiplicatore (sotto la voce info). L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché accada ciò le quotazioni del petrolio WTI dovranno raggiungere il livello di KO del Certificato.

I clienti che operano sul mercato regolamentato Spectrum Markets riceveranno un importo pari a 3 euro per ogni 1.000 Turbo24 negoziati, per un massimale di 1.000 euro ogni mese ( scopri come funziona il cash-back mensile di IG).

 

 

 

 

 

 

DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti