DAX: trader cauti in attesa delle parole di Powell, come operare? | Investire.biz
Kimura Trading

DAX: trader cauti in attesa delle parole di Powell, come operare?

Il DAX mostra alcuni segnali di incertezza sui massimi di sempre mentre gli investitori attendono il meeting della Federal Reserve e la conferenza stampa di Powell

Oggi i riflettori saranno puntati sulla riunione della Federal Reserve di stasera (clicca qui per il calendario dei meeting della Fed nel 2021). Le attese evidenziano come con l’accelerazione dell’inflazione a cui si sta assistendo da qualche mese potrebbe spingere i funzionari della Banca centrale USA a parlare circa le tempistiche relative all’avvio delle misure di tapering. Per quanto riguarda i tassi di interesse, diversi economisti si attendono che la Fed torni ad alzare il costo del denaro nel 2023 (qui cosa aspettarsi dalle parole di Powell).

Intanto l'economia tedesca si sta lasciando alle spalle la pandemia di Covid-19 e crescerà in modo deciso quest'anno e il prossimo. Lo ha detto la Bundesbank alzando le proprie stime per PIL e inflazione per entrambi gli anni.

La Banca centrale tedesca si aspetta che l'economia cresca del 3,7% quest'anno, oltre la precedente stima di 3%, e ha alzato la propria previsione anche per il prossimo anno a 5,2% da 4,5%. Nel 2023 la crescita è vista a 1,7%. L'inflazione è vista ora a 2,6% quest'anno, in rialzo rispetto al precedente 1,8%, a 1,8% l'anno prossimo e a 1,7% nel 2023.

"L'economia tedesca si sta lasciando alle spalle la crisi provocata dalla pandemia", ha detto il governatore Jens Weidmann. Le stime della Bundesbank prevedono che la pandemia sarà arginata rapidamente e in modo duraturo grazie alla campagna di vaccinazione e che le restrizioni verranno presto allentate. Vediamo ora il quadro tecnico del DAX e le possibili strategie operative per la giornata odierna in attesa della conferenza stampa di Jerome Powell.

 

Indice di Borsa DAX: l’analisi tecnica

Dopo aver tentato di segnare nuovi massimi storici, le quotazioni del DAX hanno iniziato un nuovo movimento correttivo tornando al di sotto della trendline che collega i massimi del 7 a quelli del 14 maggio 2021. Nel breve periodo, la discesa al di sotto dei 15.670 punti creerebbe i presupposti per un vantaggio delle forze ribassiste che in questo modo riuscirebbero a convalidare il modello Inside Pin Bar che si è formato con le ultime barre giornaliere.

Una conferma di tale pattern potrebbe portare i corsi al test dell’area supportiva compresa tra i 15.500 punti e i 15.420 punti, dove passano rispettivamente il livello orizzontale espresso dai massimi del 19 aprile 2021 e il 23,6% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo iniziata lo scorso 25 marzo.

In caso di ulteriori discese, l’obiettivo della contrazione potrebbe localizzarsi in area 15.100 punti, dove passano il 50% del ritracciamento di Fibonacci menzionato prima e la trendline che unisce i massimi del 3 settembre 2020 a quelli dell’8 gennaio 2021.

Per quanto riguarda l’operatività, si potrebbero implementare strategie di matrice rialzista in caso di un ritorno dei corsi (e conseguente segnale di forza) da area 15.500 punti con obiettivo identificabile in prossimità dei massimi assoluti a 15.800 punti. Vediamo ora la strategia e i livelli operativi nel dettaglio.

 

Indice di Borsa DAX: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

A livello operativo, si potrebbero valutare strategie long da 15.500 punti. Lo stop loss potrebbe essere localizzato a 15.420 punti, mentre il target a 15.800 punti.

Per questo tipo di operatività si presta il Certificato Turbo24 Long di IG con ISIN DE000A22P6K2, leva 10 e prezzo ask a 16,269 euro. Con il Turbo Calculator vediamo i livelli corrispondenti sul Certificate: prezzo di entrata a 13,82 euro, stop loss a 13,02 euro e target a 16,82 euro. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo che:

 

  • 1 Turbo24 = 0,01 euro a punto
  • 10 Turbo24 = 0,10 euro a punto
  • 100 Turbo24 = 1 euro a punto
  • 1.000 Turbo24 = 10 euro a punto

 

Ad esempio, pensiamo di comprare 100 pezzi del Certificato Turbo24 con ISIN DE000A22P6K2 per un controvalore di 1.627,40 euro. Se il nostro target venisse raggiunto potremo vendere i prodotti incassando 1.682 euro. Se invece dovesse essere raggiunto lo stop loss si avrebbe la possibilità di vendere i Certificate a 1.302 euro.

L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché accada ciò le quotazioni del DAX dovranno raggiungere i 14.175,01 punti, dove si trova il Knock-Out del Certificate.

 

 

 

DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti