Kimura Trading

Certificati: guardare a ritorno alla normalità e cambio abitudini

Il vaccino contro il Covid-19 potrà far tornare il Mondo alla normalità. Vediamo come investire con un Certificato che mira anche al cambio delle abitudini alimentari

Da ormai un anno l’arrivo del Covid-19 ha stravolto le abitudini delle persone in tutto il Mondo. La pandemia ha costretto la quasi totalità dei Governi ad adottare misure di lockdown per tentare di arginare il contagio delle varie ondate, provocando pesanti conseguenze per l’economia.

Anche le abitudini sono cambiate: mentre i beni di consumo, soprattutto quelli per l’igiene personale, hanno visto un vero e proprio boom di vendite, quelli voluttuari hanno visto un calo deciso. Un settore particolarmente colpito è stato quello di bar e ristoranti, ritenuti i principali luoghi di aggregazione e quindi di diffusione del contagio.

Di conseguenza sono andate in difficoltà sia le aziende che operano in questo comparto ma anche quelle che le riforniscono. L’arrivo del vaccino anti-Covid potrebbe però far riprendere il settore, visto che vi è la possibilità concreta di assistere al tanto atteso ritorno alla normalità con la ripresa dei movimenti delle persone.

Guardando all’alimentazione si deve però considerare come più le nuove generazioni crescono, più sta avanzando la tendenza al consumo di cibi vegetali, considerati più salutari e meno inquinanti. La maggiore attenzione all’ambiente passa infatti anche attraverso il cibo: in un articolo pubblicato sull’International Journal of Environmental Research and Public Health si sostiene come l’industria degli allevamenti impatti sul cambiamento climatico.

Queste attività infatti contano per il 18% sui gas serra e per 7.516 milioni di tonnellate l’anno di CO2 rilasciate nell’atmosfera. Interessante evidenziare come questo settore sia più inquinante di quello dei trasporti. Nel quadro appena descritto ha attirato l’attenzione il Certificato Memory Cash Collect di Vontobel con ISIN DE000VQ12U98, che ha come sottostante un paniere formato da Beyond Meat, Coca Cola e Mc Donald’s.

 

Analisi dei sottostanti

Beyond Meat è forse la più famosa azienda di alternative vegetali alla carne. La società è stata colpita dal Coronavirus, con il terzo trimestre che ha riportato una perdita netta di 19,3 milioni di dollari ma ricavi a 94,4 milioni di dollari (+2,7% a/a).

Nel prossimo periodo però l’azienda potrebbe riuscire a stupire: nel 2020 ha infatti lanciato nuovi prodotti come le salsicce vegetali e dovrebbe aumentare la sua varietà di merce durante quest’anno. Oltre a questo la società si è inserita in mercati enormi come Cina e Brasile, con gli effetti positivi di tale mossa che dovrebbero vedersi già nel corso del 2021.

La cosa più importante da considerare è tuttavia il prezzo del prodotto, che attualmente è più elevato rispetto alla carne tradizionale. Il management ha tuttavia dichiarato che entro i prossimi due anni questo trend si invertirà: questa potrebbe essere la chiave per un’impennata nelle vendite visto che numerosi consumatori guardano anche al risparmio.

Anche Mc Donald’s è voluta entrare all’interno del mercato della carne vegetale con il McPlant, un burger completamente vegetale. Per mitigare l’impatto del Covid-19 l’azienda ha adottato importanti campagne marketing, da ultima quella fatta con il rapper Travis Scott per un menu da 6 dollari che ha permesso a settembre 2020 di essere il mese migliore degli ultimi anni.

Il colosso dei fast food sta anche incrementando la sua offerta e alcuni analisti sostengono che il ritorno di alcuni prodotti particolarmente amati dai clienti possa spingere le vendite. Infine ricordiamo come la società faccia parte dei Dividend Aristocrat visto che distribuisce dividendi in crescita da 43 anni.

Il blocco delle attività di ristorazione e intrattenimento che contano per circa il 50% del fatturato di Coca Cola ha causato diverse difficoltà al gruppo, il quale potrebbe venire nuovamente penalizzato dalla seconda e terza ondata di Covid-19.

Il problema nel futuro potrebbe essere il fallimento di numerose attività che impatterebbe negativamente sui consumi. Oltre a questo l’azienda sta cercando di combattere la tendenza delle persone ad optare per bevande non zuccherate.

Negli anni comunque l’azienda è sempre riuscita ad uscire dai periodi negativi, basti pensare che appartiene ai Dividend King, ossia quel gruppo di titoli che distribuisce dividendi in crescita da oltre 50 anni. Nel terzo trimestre 2020 la società ha superato le attese degli analisti registrando utili per azione a 0,55 dollari e ricavi per 8,65 miliardi di dollari e sta tagliando i costi delle marche poco vendute e diverse migliaia di dipendenti.

 

Struttura del Certificato

Il Certificato Express Memory Cash Collect di Vontobel con ISIN DE000VQ12U98 è quotato sul SeDeX di Borsa Italiana dal 2 dicembre 2020 ad un prezzo di 100 euro. Con questo prodotto gli investitori possono beneficiare di un flusso cedolare con cadenza trimestrale di 3,85 euro a patto che alle date di valutazione periodiche il prezzo del peggiore dei sottostanti quoti ad un valore pari o superiore alla Soglia Bonus.

Questo livello beneficia di un meccanismo Step-Down che gli permette di abbassarsi con il passare del tempo e passare così dall’85% al 60% dello Strike Iniziale. Sotto il profilo di rendimento, il Certificate offre un potenziale 15,40% lordo annuo sul prezzo di emissione.

Sono tre le opzioni che formano la struttura del Certificate:

 

  • Effetto Memoria: consente all’investitore di incassare successivamente i premi non pagati;
  • Opzione Autocallable: dall’8 marzo 2021 permette al prodotto di scadere anticipatamente a patto che alla Data per il Rimborso Anticipato il prezzo di tutti i sottostanti del paniere quoteranno ad un livello pari o superiore a quello del Livello Autocall, posto al 100% del Valore Iniziale.
  • Opzione Quanto: protegge dalle variazioni del tasso di cambio visto che tutti i sottostanti del paniere sono quotati in Dollari USA.


Rivediamo ora i vari sottostanti del Certificato con tutti i valori da tenere controllati:

 

  • Beyond Meat: Valore Iniziale, Strike e Livello Autocall a 138,11 dollari; 1° Soglia Bonus a 117,39 dollari; 2° Soglia Bonus a 110,49 dollari; 3° Soglia Bonus a 103,58 dollari; 4° Soglia Bonus a 96,68 dollari; 5° Soglia Bonus a 89,77 dollari; 6° Soglia Bonus e Barriera a 82,87 dollari.
  • Coca Cola: Valore Iniziale, Strike e Livello Autocall a 51,41 dollari; 1° Soglia Bonus a 43,70 dollari; 2° Soglia Bonus a 41,13 dollari; 3° Soglia Bonus a 38,56 dollari; 4° Soglia Bonus a 35,99 dollari; 5° Soglia Bonus a 33,42 dollari; 6° Soglia Bonus e Barriera a 30,85 dollari.
  • Mc Donald’s: Valore Iniziale, Strike e Livello Autocall a 214,91 dollari; 1° Soglia Bonus a 182,67 dollari; 2° Soglia Bonus a 171,93 dollari; 3° Soglia Bonus a 161,18 dollari; 4° Soglia Bonus a 150,44 dollari; 5° Soglia Bonus a 139,69 dollari; 6° Soglia Bonus e Barriera a 128,95 dollari.

 

Al momento della scrittura, tutte le azioni del paniere veleggiano al di sotto del Valore Iniziale. In particolare il Worst of è rappresentato dalle azioni Beyond Meat, che quotano il 9,24% sotto tale livello.

Se alla prima data di valutazione i valori dovessero mantenersi come quelli attuali, le condizioni per la scadenza anticipata non verrebbero rispettate, al contrario di quelle per lo stacco della cedola. A scadenza, prevista per il 31 maggio 2022, si potranno verificare due scenari:

 

  1. Se il prezzo del peggiore dei sottostanti dovesse quotare ad un livello superiore a quello della Barriera l’investitore riceverà il Valore Nominale di 100 euro, l’ultima cedola del periodo e i premi eventualmente non pagati;
  2. Se il prezzo del peggiore dei sottostanti dovesse quotare ad un livello pari o inferiore a quello della Barriera invece il Certificato inizierà a replicare la relativa performance. Ad esempio, se a scadenza le azioni Beyond Meat dovessero avere un prezzo di 75 dollari, l’investitore riceverebbe 54,30 euro così calcolati: [100 euro del Valore Nominale x (75 dollari del Prezzo di rilevazione finale/138,11 dollari del Valore Inziale)].

 

La valutazione dell’Ufficio Studi di Investire.biz

L’arrivo dei vaccini anti-Covid e la graduale ripresa della fiducia e della spesa dei consumatori anche per i beni voluttuari sono due elementi che fanno aumentare l’interesse del Certificato descritto. Non bisogna inoltre dimenticare come le nuove tendenze alimentari stiano virando su prodotti a base vegetale, e in questo senso sia Mc Donald’s che soprattutto Beyond Meat sono preparati.

Per Coca Cola invece la piena ripresa di bar e ristoranti è fondamentale, in quanto buona parte dei ricavi arrivano da tale fonte. Il problema principale per queste aziende riguarda la possibile recrudescenza della pandemia, che seppur mitigata a livello azionario dall’azione delle Banche centrali potrebbe far scattare nuove vendite.

Le complicazioni della cosiddetta variante inglese di Covid-19 e la fisiologica lentezza della campagna vaccinale avrebbero in questo senso la possibilità di peggiorare il sentiment degli investitori. Guardando alla struttura del Certificato comunque, è positivo segnalare come la presenza della Soglia Bonus con meccanismo Step Down aumenti le probabilità di incasso delle cedole con il passare del tempo. L’Effetto Memoria offre inoltre una tutela in più nell’eventualità in cui i vari bonus non dovessero venire pagati in alcune date di valutazione.

 

 

 

 

DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

 
 

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti