Kimura Trading

Certificati: investire nella crescita del trend dell'e-commerce

L'e-commerce si sta dimostrando un settore in forte crescita. Considerando come nei prossimi anni questo trend possa proseguire, vediamo come investirci con i Certificati

Una delle principali abitudini che è cambiata durante i lockdown messi in piedi per arginare la pandemia di Covid-19 è quella relativa alle modalità di acquisto. I consumatori si sono dovuti spostare dai negozi fisici a quelli virtuali, causando un vero e proprio boom dell’e-commerce, trend che stava già registrando un forte aumento negli ultimi anni.

Secondo l’IBM US Retail Index, la pandemia ha anticipato il cambiamento dai negozi fisici a quelli digitali di circa 5 anni. Lo studio mette in luce come durante il 2020 le vendite dei grandi magazzini sono attese in calo del 60%, mentre quelle online dovrebbero segnare un +20%.

Le stime di eMarketer evidenziano come nei soli Stati Uniti gli acquisti in rete raggiungeranno un valore di 794,5 miliardi di dollari nel 2020 (+32,4% rispetto al 2019), con le vendite che sul totale della spesa dei consumatori impatteranno per il 14,4%. Le stesse previsioni indicano che quest’ultimo valore crescerà al 19,2% entro il 2024. Sempre guardando ai prossimi anni, le previsioni di Statista mostrano come gli acquisti a livello mondiale sulle piattaforme online entro il 2023 aumenteranno a 6.542 miliardi di dollari contro i 4.206 miliardi del 2019 (+55,54%).

Si comprende dunque come la fine dell’epidemia non riuscirà a frenare questa tendenza, che è destinata a continuare la sua corsa anche nei prossimi anni. In questo quadro, risulta interessante guardare al Certificato Express Memory Cash Collect di Vontobel con ISIN DE000VP8JDJ4 e sottostante Amazon.

Amazon: non solo e-commerce

I benefici della pandemia di Covid-19 per Amazon si vedono dai conti pubblicati nei primi 9 mesi del 2020, ben al di sopra delle stime di Wall Street. Guardando solo all’ultimo trimestre concluso a settembre, la società ha riportato utili per azioni di 12,37 dollari (stime a 7,48 dollari) e ricavi per 96,1 miliardi di dollari.

Le previsioni per gli ultimi tre mesi del 2020 vedono vendite per 112-121 miliardi di dollari e un utile operativo di 1-4,5 miliardi di dollari (ben al di sotto delle stime di 5,84 miliardi). Andando oltre i conti del periodo, c’è da dire che la società guidata da Jeff Bezos non sia solo e-commerce.

L’azienda presenta una diversificazione enorme che va dai servizi cloud (Amazon Web Service continua a generare utili importanti e ha un’elevata marginalità) ai servizi di video on demand: Amazon Prime Video è infatti uno dei principali concorrenti di Netflix. Nel 2017 il gruppo ha acquistato Whole Foods Markets per 13,4 miliardi di dollari, entrando nel mercato del food delivery.

La compagnia è inoltre leader di mercato negli smart speaker e intende entrare nella guida autonoma pianificando l’acquisto di Zoox. Negli ultimi giorni poi, l’azienda ha lanciato Amazon Pharmacy, aumentando la sua presenza nel mercato dei medicinali. Guardando ai rating delle azioni Amazon da parte degli analisti censiti dal Wall Street Journal emerge come vi siano 42 giudizi di “buy”, 4 “di “overweight” e 3 di “hold”, con un target price medio di 3.830,49 dollari, il 22,89% in più rispetto alla chiusura dello scorso 19 novembre.

I dettagli del Certificato

Grazie al Certificato Express Memory Cash Collect con ISIN DE000VP8JDJ4 e sottostante Amazon, gli investitori possono beneficiare di un flusso cedolare con cadenza semestrale di 2,7 euro a patte che alle varie date di valutazione il prezzo del sottostante sia uguale o al di sopra rispetto a quello della Soglia Bonus, posta a 1.984,46 dollari. Il prodotto, quotato sul SeDeX di Borsa Italiana dallo scorso 25 settembre, permette quindi di ottenere un rendimento annuale sul Valore Nominale di 100 euro del 5,4%.

Il Certificato presenta tre opzioni:

  • Effetto Memoria: consente all’investitore di incassare successivamente i premi non pagati;
  • Opzione Autocallable: dal 30 marzo 2021 consente al Certificato di scadere anticipatamente nell’eventualità in cui alle Date Per il Rimborso Anticipato il sottostante dovesse trovarsi ad un livello pari o superiore a quello del Livello Autocall, posto al 100% del Valore Iniziale;
  • Opzione Quanto: copre dal rischio di cambio, in quanto le azioni Amazon sono quotate in dollari USA.

Vediamo ora i due livelli fondamentali da monitorare:

  • 3.053,02 dollari del Valore Iniziale, dello Strike e del Livello Autocall;
  • 1.984,46 dollari della Soglia Bonus e della Barriera, che sono quindi poste al 65% dello Strike.

Alla scadenza prevista per il 23 marzo 2023 potranno verificarsi due scenari:
  1. Se il sottostante dovesse quotare più della sua Barriera l’investitore incasserà i 100 euro di Valore Nominale, l’ultima cedola e gli eventuali premi non pagati;
  2. Se invece il sottostante dovesse quotare ad un livello pari o inferiore a quello della Barriera, il Certificato inizierà a replicare la relativa performance. A titolo di esempio, poniamo che a scadenza le azioni Amazon si attestino a 1.900 dollari. In questo caso il risparmiatore incasserebbe 62,23 euro, calcolati così: [100 euro di Valore Nominale x (1.900 dollari del Prezzo di Riferimento Finale/3.053,02 dollari del Valore Iniziale)].

La valutazione dell’Ufficio Studi di Investire.biz

Anche se si guarda ai momenti precedenti alla pandemia, è indubbio come il commercio online avesse già riscontrato un enorme e crescente successo. Sempre più persone si stanno approcciando a questo metodo di acquisto, decisamente più rapido e comodo rispetto a quelli tradizionali.

Il settore si dimostra capace di crescere ancora nei prossimi anni, specie se si pensa a come l’abitudine di comprare online difficilmente verrà sradicata e molti negozi, sempre a causa della pandemia, saranno costretti a chiudere i battenti. Come abbiamo visto inoltre, l’azienda guidata da Jeff Bezos presenta una diversificazione settoriale importante.

I due nei del Certificato descritto sono due: le alte valutazioni a cui le azioni Amazon sono arrivate e la difficoltà dell’azienda di sostenere gli stessi tassi di crescita del 2020 anche nel futuro. Il Certificate beneficia comunque di una Barriera piuttosto profonda e le eventuali correzioni del titolo in Borsa possono essere sfruttate per abbassare il prezzo del prodotto, incrementando al contempo l’extra rendimento potenziale dovuto alla differenza tra il prezzo di acquisto e quello di rimborso a scadenza.




DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

0 - Commenti