Kimura Trading

Scalabilità, interoperabilità e i problemi delle criptovalute

Il mondo delle criptovalute e della Blockchain è costantemente in evoluzione. Nel corso di 12 anni dall'invenzione di Bitcoin l’ecosistema nel mondo delle monete digitali si è sviluppato in maniera esponenziale creando un’infinità di progetti per i più disparati usi. Siamo passati dalla Blockchain 1.0 (Bitcoin), 2.0 con gli Smart Contract (Ethereum) e 3.0 con le DApp e la risoluzione di alcuni problemi strutturali (Algorand). Nonostante gli enormi sforzi svolti da informatici e ingegneri per risolvere le maggiori difficoltà nell'universo delle valute virtuali, ancora non si è arrivati ad una soluzione definitiva.
 

I problemi delle criptovalute: la volatilità degli asset

Il primo problema che si è provato a risolvere è stato quello della volatilità degli asset: se pensiamo a Bitcoin nei primi anni, la volatilità era davvero il fulcro di ogni ragionamento positivo o negativo. Furono così inventate le Stable Coin, monete ancorate al valore di un sottostante che nella gran parte dei casi è rappresentato da una moneta fiat o da un metallo prezioso (oro o argento).

Nonostante a primo impatto questa soluzione possa essere positiva nell’adozione di massa di questa tecnologia, dall’altro lato non si sradica dalla finanza tradizionale, rimanendo collegato al dollaro USA che oggi come mai prima si sta svalutando per tenere a galla l’economia statunitense.
 

I problemi delle criptovalute: la privacy

Altro problema che si è provato a risolvere nel mondo delle criptovalute è quello della privacy. Come sappiamo bene, Bitcoin o Ethereum non sono anonimi ma pseudonimi. Questo vuol dire che salvando qualsiasi transazione su una Blockchain pubblica chiunque può controllare e risalire alla persona dietro alla chiave pubblica se ha a disposizione un discreto ammontare di transazioni da analizzare. Per questo sono nate le privacy coin, come Monero, ZCash o Dash. Anche se a tutti gli effetti e con metodi diversi tra di loro queste monete risolvono il suddetto problema, non sono viste di buon occhio dalle persone esterne che le considerano strumenti per fini illeciti.
 

I problemi delle criptovalute: la scalabilità

Se da un lato, i problemi appena descritti sono quelli che stanno ricevendo migliori soluzioni, dall’altro esistono altre due problematiche nel mondo delle criptovalute che negli ultimi anni stanno mettendo alla prova la creatività e l’inventiva umana. Il primo di questi è la scalabilità: fin dai primi anni dalla scoperta della Blockchain il problema del numero di transazioni per secondo (tps) è stato una delle spine nel fianco di questa tecnologia.

Se pensiamo a Bitcoin, 7tps non sono niente in confronto alle centinaia di migliaia fatti da sistemi centralizzati come Mastercard e Visa. Per questo motivo sono stati sviluppati dei layer (o livelli) al di sopra di alcune criptovalute per provare a risolvere questi problemi: gli esempi più importanti sono sicuramente Lightning Network (Bitcoin), Loopring Pay e Celer Network (Ethereum). Nonostante questi tentativi, la vera risposta ci sarà solo nel momento in cui questi progetti affronteranno un'adozione di massa che testerà tutte le caratteristiche per migliorare l'esperienza d'uso.
 

I problemi delle criptovalute: l'interoperabilità

L’ultimo problema che le criptovalute stanno affrontando è quello dell’interoperabilità. Come abbiamo detto in precedenza, al mondo esistono centinaia di criptovalute con le relative Blockchain e caratteristiche intrinseche. Tutte queste, se viste dall’esterno, non sono altro che network di persone o di nodi che comunicano tra di loro all’interno dello stesso protocollo senza avere la possibilità di acquisire dati o scambiarne con altri nella sfera delle Blockchain.

Il problema dell’interoperabilità riguarda la difficoltà di mettere in comunicazione diverse criptovalute con differenti algoritmi di consenso e con varie dinamiche al proprio interno, per creare una rete decentralizzata in cui sia facile per l’utente passare da una all’altra. Nonostante questo sia uno dei problemi più difficili da risolvere, nell’ultimo periodo diversi progetti stanno cercando una soluzione all’enigma proponendo delle opzioni che stanno attirando moltissimo interesse nel mondo delle criptovalute.

Nello specifico, Polkadot e Cosmos stanno proponendo delle soluzioni molto interessanti per risolvere nello stesso momento i problemi di scalabilità e interoperabilità delle Blockchain. Nei prossimi articoli scenderemo nel dettaglio per capire come questi progetti possono rivoluzionare il mondo delle valute digitali.

0 - Commenti