USD/JPY: cosa fare in attesa della Bank of Japan? | Investire.biz

USD/JPY: cosa fare in attesa della Bank of Japan?

27 apr 2022 - 15:00

Yen sempre sotto pressione con le vendite che non si fermano, in attesa di capire se la Bank of Japan andrà ostinatamente avanti con la politica ultra-espansiva

Un’intera generazione di trader e asset manager è smarrita. Il tradizionale bene rifugio rappresentato dallo yen giapponese non sembra più essere tale, colpito da massicce vendite innescate da una politica monetaria che si ostina ad essere ultra-espansiva.

I ribassi recenti degli indici di Borsa e non solo hanno perso l’appiglio del tradizionale safe haven rappresentato dai titoli di Stato, ma anche quello della divisa nipponica, una valuta nella quale rifugiarsi nei momenti di particolare tensione del mercato.

 

Bank of Japan ancora ancorata alla politica ultra-espansiva

Non si può dare torto fino in fondo alla Bank of Japan, che sta cercando di difendere la sua politica del tasso zero e di controllo della curva dei rendimenti, con lo yield del bond governativo a 10 anni ancorato allo 0,25%. L’inflazione in Giappone tarda ad arrivare. Il rischio è che il risveglio sarà tanto più brusco quanto più lenta sarà la presa di coscienza dell'istituto centrale di un contesto di mercato mutato.

Con l’obiettivo di contenere la crescita dei tassi la BoJ sta favorendo un dilatarsi dello spread sui Treasury americani. Ormai sono oltre 275 i punti base di differenza con il decennale USA, arrivato ad un passo dal 3%. Ma anche il Bund tedesco si sta allontanando, con rendimenti all'1%. 

I rischi di una svalutazione incontrollata e troppo veloce sono già arrivati al tavolo del G20, con il Ministro delle Finanze nipponico, il quale ha avvertito che movimenti disordinati non sono graditi. Tradotto: se continua così interverremo. C’è però da convincere una Banca centrale che a questo punto dovrebbe fare una inversione a U nella politica monetaria come già fatto poche settimane fa dall’Australia. Decisione non semplice ( clicca qui per il calendario delle riunioni della BoJ)

 

USD/JPY: analisi tecnica e livelli trading

USD/JPY è il secondo cambio più osservato del pianeta dopo EUR/USD. Con la rottura di area 125 potrebbe aver non solo valicato i massimi del 2007 e 2015, ma addirittura formalizzato una figura di testa e spalle rialzista di lunghissimo periodo.

Salvo una reazione immediata delle autorità nipponiche, un allungo fin sotto area 150 sarebbe a questo punto da mettere in preventivo cambiando in maniera clamorosa uno dei paradigmi che hanno accompagnato i trader dalla grande crisi finanziaria del 2008.

Siamo molto vicini ad un tasso di variazione annuo del 20% da parte del cambio. Una percentuale significativa perché nel 2001, 2006 e 2013 anticipò di diversi mesi un top primario. Questo starebbe a significare che il bull market di USD/JPY non è ancora terminato, con i mercati che molto probabilmente vorranno mettere alla prova le autorità monetarie giapponesi.

 

 

0 - Commenti

I Nostri Partners


Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

ELP Finance LTD e il suo sito web non offrono servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa.

Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali, Termini e condizioni e la Politica sulla sicurezza informatica prima di utilizzare questo sito Web. Continuando ad accedere o utilizzare questo sito Web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettare questi termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumerti dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Politica di sicurezza informatica - Codice Etico - Cookie policy - Privacy Policy

© 2023 Investire.biz, all rights reserved.