Renault e Nissan in trattative: cosa potrebbe succedere | Investire.biz

Renault e Nissan in trattative: cosa potrebbe succedere

10 ott 2022 - 12:30

A Parigi le azioni Renault fanno segnare una nuova giornata di rally in scia delle trattative con Nissan

Renault e Nissan sono impegnate in trattative per rafforzare la collaborazione e il futuro dell'alleanza. È quanto si legge in una nota congiunta diffusa dalla due case automobilistiche. 

“Il Gruppo Renault e Nissan Motor -riporta il breve comunicato- sono attualmente impegnati in trattative su diverse iniziative con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione e il futuro dell'Alleanza”.

Dopo il rialzo di quasi il 5% di venerdì, attribuito alla promozione arrivata da Oddo, il titolo RNO, dopo un massimo a 32,75 euro sale del 4,06% a 31,92 euro. 

 

 

Renault-Nissan: i 3 punti delle trattative

Le discussioni, continua il comunicato, riguardano 3 punti: 

  • un accordo su una serie di iniziative strategiche comuni tra mercati, prodotti e tecnologie;

  • l’ipotesi per Nissan di investire nella nuova entità Renault EV che supporterà la strategia Renaulution di Renault e sarà uno dei passi strategici verso Nissan Ambition 2030;

  • le società continuano a promuovere miglioramenti strutturali per garantire attività e governance sostenibili dell'Alleanza.

 

 

Cosa potrebbe succedere

Secondo i ben informati, i due gruppi sarebbero in trattative per ridurre la quota del costruttore francese nella casa giapponese dall’attuale 43 al 15 per cento. Dalle sale operative fanno sapere che Nissan sarebbe già valutando le diverse opzioni per finanziare il riacquisto delle azioni.

Per evitare una caduta eccessiva dei corsi del costruttore nipponico, che avrebbe conseguenze negative anche sul bilancio della società francese, il parziale disimpegno di Renault dovrebbe avvenire in maniera progressiva. 

In cambio, Nissan, che attualmente detiene proprio il 15% di Renault, potrebbe investire in "Ampere", la divisione dedicata ai veicoli elettrici della casa transalpina, diventandone il secondo azionista (dopo la stessa Renault). 

Nissan non apporterà invece risorse in "Horse", la divisione focalizzata sulla combustione interna e sui propulsori ibridi. In questa società la partecipazione di Renault dovrebbe attestarsi al 35% mentre la restante parte sarebbe ceduta alla cinese Geely ed al gruppo saudita Aramco.

Questa ridefinizione dell’alleanza finirà inequivocabilmente per riguardare anche la governance, anche alla luce della posizione del terzo partecipante all’Alliance, Mitsubishi.

Il Ceo di Renault, Luce De Meo, che attualmente si trova in Giappone, presenterà un aggiornamento della strategia della casa automobilistica tra poco meno di un mese, il prossimo 8 novembre. 

 


Cosa ne pensano gli analisti


A valutare per primi i nuovi assetti dell’Alleanza sono stati gli analisti di Jefferies, secondo cui il piano potrebbe portare a una migliore allocazione del capitale di Renault e un riequilibrio dell'alleanza

Inoltre, l’operazione libererebbe capitali utilizzabili per gli ingenti investimenti indispensabili per lo sviluppo dei veicoli elettrici.

 

 

 

0 - Commenti

I Nostri Partners


Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

ELP Finance LTD e il suo sito web non offrono servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa.

Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali, Termini e condizioni e la Politica sulla sicurezza informatica prima di utilizzare questo sito Web. Continuando ad accedere o utilizzare questo sito Web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettare questi termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumerti dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Politica di sicurezza informatica - Codice Etico - Cookie policy - Privacy Policy

© 2023 Investire.biz, all rights reserved.