Open Interest: cos’è e come funziona | Investire.biz

Open Interest: cos’è e come funziona

24 ago 2023 - 16:33

24 ago 2023 - 16:34

Ascolta questo articolo ora...

Cos'è l'Open Interest? Come funziona? Scopriamo insieme questo indicatore dei mercati dei derivati e vediamo come va interpretato per fare trading

Quando si opera sui mercati derivati dei futures o delle opzioni è molto importante tenere in considerazione un parametro fondamentale: l'Open Interest. In questa guida vedremo nel dettaglio di cosa si tratta, a cosa serve effettivamente e perché non bisogna confonderlo con i volumi.



Open Interest: definizione e funzionamento

L'Open Interest può essere definito come il controvalore del totale delle operazioni aperte sia in acquisto che in vendita esistente in un determinato momento sul mercato dei derivati relativamente a un sottostante. Il numero di contratti aperti di futures o opzioni è determinato dalle operazioni di acquisto/vendita che non sono state chiuse prima di una certa scadenza. Chiaramente questo numero si riduce nel momento in cui chi aveva aperto tali contratti decide di effettuare l'operazione di segno contrario prima della scadenza. Nel caso in cui la posizione non venga chiusa prima che scada, si possono verificare due situazioni: o la consegna fisica del sottostante, per beni fisici come le materie prime e se il mercato lo prevede; o la liquidazione monetaria (cash settlement) nel caso di natura del sottostante intangibile (es. indici azionari). 

Come varia l'Open Interest? Ciò dipende dai movimenti di mercato, per cui si possono avere le seguenti situazioni:

  • un operatore apre una posizione di acquisto su un derivato e un altro vende allo scoperto. In tal caso entrambi costruiscono una posizione e nasce un nuovo contratto, quindi l'Open Interest aumenta;

  • un trader acquista e un venditore liquida una vecchia posizione, quindi non si crea un nuovo contratto. Di conseguenza l'Open Interest rimane invariato;

  • un operatore liquida una vecchia posizione short e un trader vende una posizione. Qui l'Open Interest non muta;

  • un trader chiude una posizione di acquisto vendendo a un altro operatore che liquida una posizione short. In questa circostanza l'Open Interest si riduce.



Open Interest: la differenza con i volumi

L'Open Interest dà alcuni segnali circa la liquidità nel mercato, per questo potrebbe essere confuso con i volumi riguardo un determinato sottostante. In realtà si tratta di due cose diverse. I volumi indicano quanti contratti sono stati scambiati in una seduta di Borsa per ogni livello di prezzo. Quindi il messaggio che trasmettono è se il mercato abbia interesse o meno per quell'asset e quindi quanto quest'ultimo sia liquido. 

L'Open Interest considera solamente i contratti aperti, conteggiando le operazioni in entrata e in uscita nel mercato. In altri termini non dice quanti contratti sono stati scambiati, ma quanti ne sono rimasti. Il messaggio che fornisce in termini di liquidità è dunque quello di indicare quanta ve ne è ancora impegnata negli scambi tra gli operatori e non quanta ne è stata generata. Da tutto ciò poi si ricava l'interesse verso il sottostante, dal momento che vengono considerate tutte le transazioni in apertura e chiusura. 



Open Interest: come va interpretato

L'Open Interest si presta a diverse valutazioni ed è uno strumento molto utile per chi tratta in derivati, sebbene vada associato ad altri elementi e parametri per avere un quadro più affidabile della situazione. Nel mercato delle opzioni dà segnali importanti sulle dinamiche del sottostante. Se ad esempio indica che il numero dei contratti call rispetto a quelli put è superiore per un determinato livello di prezzo e una data scadenza, vuol dire che il mercato è sbilanciato verso il rialzo proprio perché il numero di contratti rimasti aperti di quelli che puntano su una crescita del sottostante è maggiore rispetto a quelli aperti degli operatori che stanno scommettendo per un calo. 

L'abbinamento dell'Open Interest con la tendenza di fondo del sottostante può segnare la direzione che il mercato sta prendendo e il sentiment degli operatori. Ad esempio, se un sottostante è in trend positivo e l'Open Interest sale, vuol dire che c'è fiducia da parte dei trader e quindi è da aspettarsi che il sottostante continui a salire. Qualora il trend fosse in discesa, un rafforzamento dell'Open Interest potrebbe significare che altri operatori commerciali sono entrati con posizioni ribassiste e quindi il segnale è che il trend in discesa è molto forte in quel momento. Nel caso in cui il mercato è laterale, un Open Interest in aumento potrebbe preannunciare che a breve ci sarà una rottura di supporti e resistenze. 

Il messaggio è completamente diverso quando l'Open Interest sta scendendo. In questo caso, se il trend è rialzista vuol dire che il denaro si sta ritraendo dal mercato perché molte posizioni vengono chiuse per prendere profitto. Nella fattispecie in cui il trend è al ribasso, la presa di profitto da parte degli operatori potrebbe essere il preludio a un'interruzione della tendenza.

 

0 - Commenti

I Nostri Partners



Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

Investire.biz non offre servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa. Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali e Termini e condizioni prima di utilizzare questo sito Web.

L’utilizzo del presente sito è soggetto al diritto svizzero, che ha giurisdizione esclusiva in relazione all’interpretazione, applicazione ed effetti delle condizioni d’uso. Il tribunale cantonale competente avrà giurisdizione esclusiva su tutti i reclami o le controversie derivanti da, in relazione a o in relazione al presente sito web ed al suo utilizzo.

Le informazioni presenti sul sito web non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web di ELP SA o ELP Finance LTD (di seguito il “gruppo ELP” o “ELP”) indirizzano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa. Gli strumenti finanziari menzionati nel presente sito web possono essere soggetti a restrizioni di vendita in alcune giurisdizioni.

Continuando ad accedere o utilizzare questo sito web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettarne i termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading e la speculazione finanziaria comportano un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumersi dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Codice Etico - Cookie policy - Privacy Policy

© 2023 Investire.biz, all rights reserved.