Meglio le obbligazioni delle azioni | Investire.biz

Meglio le obbligazioni delle azioni

21 nov 2022 - 17:30

Il CIO di Edmond de Rothschild AM consiglia di puntare sul comparto obbligazionario dei Paesi emergenti. Ecco perché

Anche se la situazione generale sui mercati è destinata a confermarsi difficile ancora per parecchio tempo, nelle ultime settimane sono arrivati alcuni segnali incoraggianti che ci permettono di guardare ai prossimi mesi con un pizzico di ottimismo in più.

Al momento in Europa la crisi energetica sembrerebbe sotto controllo, l’economia globale naviga in acque difficili ma si temeva di peggio, in Cina le autorità forse hanno capito che la politica zero-Covid non è inutile e dannosa per l’economia e la situazione in Ucraina sembrerebbe registrare qualche timido miglioramento. 

Infine c’è il fattore che ha spinto gli acquisti nelle ultime settimane e che, potrebbe, ma lo sapremo solo dopo il meeting della Federal Reserve del 14 dicembre, rafforzare il trend in atto: un rallentamento dell’inflazione statunitense

“Un piccolo calo -ha commentato  Benjamin Melman, Global Chief Investment Officer di Edmond de Rothschild Asset Management- non rappresenta un segnale direzionale, ma è rassicurante che il rallentamento dell'inflazione sia stato osservato nei beni e servizi in generale e non solo in componenti isolate”. Un fattore che rallenta la discesa dei prezzi è rappresentato dalle retribuzioni. “L'inflazione farà fatica a scendere sotto il 4% se i salari continueranno a crescere di circa il 5%”. 



Neutrali sulle azioni, esposizione in aumento sui bond degli emergenti


Per quanto riguarda l’allocazione settoriale, Melman rileva che a partire da settembre l’esposizione all’azionario è gradualmente aumentata in direzione di una posizione neutrale. “Di fronte alla situazione odierna, ci atteniamo ancora a questa posizione, pur rimanendo tattici. I mercati azionari hanno già registrato un forte rally, ma una recessione è ancora possibile. L'economia globale continua a rallentare e i margini delle società continuano a contrarsi. Questo ci lascia una scarsa visibilità sui mercati azionari, che però potrebbero continuare a salire fino alla fine dell'anno, soprattutto in caso di ulteriori segnali di disinflazione”. 

Nel caso in cui l'inflazione statunitense avesse già raggiunto il picco, il dollaro finirebbe per stabilizzarsi in quanto il differenziale dei tassi d'interesse tra gli Stati Uniti e il resto del mondo si ridurrebbe. 

Per il CIO di Edmond de Rothschild AM, forse è “giunto il momento di aumentare l'esposizione al debito dei Paesi emergenti, un segmento che trarrebbe vantaggio dal pivot della Fed, dalla stabilizzazione del dollaro e dall’allentamento della politica zero-Covid della Cina”. “Stiamo anche aumentando la duration del portafoglio con i Treasury statunitensi e il debito corporate investment grade, mentre rimaniamo piuttosto cauti sulla duration europea. I mercati si aspettano già che la banca centrale aumenti i tassi un po' più del 2,75%, ma l'elevata inflazione in Europa e la scarsa visibilità sulla politica della Bce ci suggeriscono di procedere con maggiore cautela”.

 

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti

I Nostri Partners


Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

ELP Finance LTD e il suo sito web non offrono servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa.

Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali, Termini e condizioni e la Politica sulla sicurezza informatica prima di utilizzare questo sito Web. Continuando ad accedere o utilizzare questo sito Web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettare questi termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumerti dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Politica di sicurezza informatica - Codice Etico - Cookie policy

© 2022 Investire.biz, all rights reserved.