Materie prime: acciaio e minerale di ferro in crisi, ecco perché | Investire.biz

Materie prime: acciaio e minerale di ferro in crisi, ecco perché

06 ott 2022 - 15:40

Quest'anno i due metalli hanno perso terreno rispetto agli straordinari guadagni delle materie prime energetiche. Vediamo quali sono tutte le motivazioni e le prospettive

Le materie prime quest'anno hanno realizzato un rally strepitoso, trainate dai prezzi dei prodotti energetici come gas e petrolio che hanno trovato nella guerra Russia-Ucraina il propulsore dei loro rialzi. In particolare i futures sul gas sono andati fuori controllo. Fino all'ultima seduta di ieri, infatti, il combustibile statunitense era cresciuto dell'86% quest'anno, nonostante una perdita del 26% del mese di settembre; mentre il gas trattato al TTF olandese ha realizzato una performance del 147% nello stesso periodo. Quanto al petrolio, il Brent ha effettuato un aumento del 20% nel 2022 e il WTI del 17%.
 
La situazione non sembra presentare condizioni di inversione di tendenza, visto che le carenze energetiche in Europa ancora sono ben marcate e ci si avvicina verso la stagione invernale. Tra l'altro, il Vecchio Continente manifesta chiaramente delle difficoltà a fissare un tetto al prezzo del gas, mentre l'OPEC+ nella riunione di ieri a Vienna ha tagliato l'offerta di petrolio di 2 milioni di barili al giorno. "È probabile che petrolio e gas rimangano volatili, verso il rialzo nel quarto trimestre, poiché le preoccupazioni sull'offerta riemergono e un inverno freddo drena le forniture europee", ha affermato Brian Frank, gestore patrimoniale e CIO di Frank Capital.
 
 

Materie prime: vendite su acciaio e minerale di ferro

Se le materie prime energetiche continuano a crescere, quelle industriali come l'acciaio e il minerale di ferro si sono eclissate. Entrambi i metalli sono scesi quest'anno, con in particolare il prezzo del minerale di ferro S&P Global Platts che è arrivato al minimo di 10 mesi di 95 dollari per tonnellata il 2 settembre.
 
A cosa è dovuto tutto questo? In primo luogo vi è un rallentamento della crescita e il timore di una recessione che hanno colpito proprio quelle materie prime che sono strettamente correlate con il ciclo economico. Frank afferma che i metalli stanno mostrando chiari segni di distruzione della domanda. A suo avviso, i prezzi potrebbero continuare a scendere in questo trimestre in quanto gli alti tassi d'interesse frenano gli investimenti per la crescita. Tuttavia, vi potrebbero essere delle opportunità poiché "l'offerta rimane limitata e i prezzi potranno salire quando l'economia mondiale riprenderà a crescere".
 
Un altro fattore che ha inciso negativamente su acciaio e minerale di ferro concerne il Covid-19 in Cina che ha frenato la domanda. In un recente rapporto, Ronald Cecil, principale analista sui metalli di S&P Global Commodity Insights, ha scritto che l'epidemia in Cina ha continuato a "rovinare la fiducia nella sua economia". Ma tutta l'economia globale ha sostenuto i metalli di base nella prima parte dell'anno, grazie al rimbalzo post-pandemico e alla crisi degli approvvigionamenti. Ora però "con i mercati europei e nordamericani che entrano almeno in recessioni tecniche, tali materie prime si stanno muovendo verso il basso", ha asserito Matthew Sherwood, capo analista delle materie prime presso l'Economist Intelligence Unit.
 
 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti

I Nostri Partners


Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

ELP Finance LTD e il suo sito web non offrono servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa.

Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali, Termini e condizioni e la Politica sulla sicurezza informatica prima di utilizzare questo sito Web. Continuando ad accedere o utilizzare questo sito Web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettare questi termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumerti dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Politica di sicurezza informatica - Codice Etico - Cookie policy

© 2022 Investire.biz, all rights reserved.