Bitcoin: perché Jackson Hole potrebbe essere decisivo per quotazioni | Investire.biz

Bitcoin: perché Jackson Hole potrebbe essere decisivo per quotazioni

26 ago 2022 - 07:00

01 dic 2022 - 12:48

Il simposio di Jackson Hole potrebbe risultare molto importante per la direzione che prenderanno i prezzi di Bitcoin. Vediamo le motivazioni e cosa aspettarsi

Le quotazioni di Bitcoin continuano a oscillare da un paio di mesi nell'intervallo compreso tra 20.000 e 25.000 dollari. Il violento sell-off seguito quest'anno ha traumatizzato gli operatori di mercato, che hanno molto timore a riposizionarsi al rialzo se prima non arrivano dei segnali effettivi in tale direzione.
 
Purtroppo la situazione generale non dà molte certezze. Ogni tanto si avverte qualche timido segnale rialzista, come il pacchetto di stimoli fiscali del Governo cinese, ma presto viene oscurato da quanto accade sul fronte della guerra in Ucraina e delle conseguenze che si porta dietro.
 
Tutto questo a riprova del fatto che, come tutte le attività a rischio, Bitcoin è particolarmente sensibile ai momenti di euforia e ancor più agli stati di panico generale. Gli investitori quindi per ora lasciano da parte un orizzonte temporale di lungo periodo, per concentrarsi su quanto accade nel breve, magari attuando qualche strategia di trading "mordi e fuggi".
 
 

Criptovalute: perchè Jackson Hole è importante per il futuro di bitcoin

Jackson Hole può rappresentare indubbiamente un driver importante per il prezzo di Bitcoin. Il simposio che si è aperto nella giornata di ieri e terminerà domani, riguarda le esternazioni dei Governatori delle Banche centrali sulla loro politica monetaria e sull'economia in generale.
 
Quanto i leader diranno influenzerà moltissimo i mercati finanziari, da cui quelli delle valute digitali non sono assolutamente sganciati. Anzi, la correlazione tra azioni e criptovalute si è fatta sempre più forte negli ultimi tempi.
 
L'attenzione massima però sarà per la giornata di oggi, quando prenderà la parola il Presidente della Federal Reserve, Jerome Powell. La politica della Fed ha influenzato in maniera determinante il corso di Bitcoin in questo 2022.
 
Quando l'istituto monetario ha deciso una serie di rialzi dei tassi d'interesse inasprendo la sua politica monetaria, il sell-off sui mercati è stato molto violento e le quotazioni della principale cripto sono precipitate dal massimo storico di 68.990 dollari di novembre 2021.
 
Ogni messaggio che lancia la Fed circa una sua maggiore aggressività apre le porte a scenari turbolenti, dove a farne le spese sono gli assets più a rischio come appunto Bitcoin. Le parole di Powell saranno quindi misurate e setacciate per cercare di carpire segnali su quale sarà l'atteggiamento della Banca Centrale statunitense nei prossimi mesi, già a partire dal meeting del 21 settembre.
 
 

Con Fed hawkish altra tornata di vendite sulle criptovalute

Se la Fed darà segnali di accomodamento, o quantomeno di limitazione dell'intensità delle strette sul costo del denaro per frenare l'inflazione, è possibile che gli investitori prendano coraggio e tornino a comprare. Se viceversa il messaggio è, come molti si aspettano, che l'istituto centrale non abbasserà la guardia fino a quando l'indice dei prezzi al consumo non sarà tornato a livelli di controllo, è possibile attendersi un'altra tornata di vendite anche sulle criptovalute.
 
Secondo Craig Erlam, analista del broker Oanda, "Bitcoin continua a sembrare vulnerabile a una rottura di 20.000 dollari, che potrebbe essere un colpo doloroso, ma se Powell dice qualcosa che eccita la folla risk-on, potremmo vederlo rapidamente consumare la perdita della scorsa settimana".
 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti

I Nostri Partners


Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

ELP Finance LTD e il suo sito web non offrono servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa.

Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali, Termini e condizioni e la Politica sulla sicurezza informatica prima di utilizzare questo sito Web. Continuando ad accedere o utilizzare questo sito Web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettare questi termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading online comporta un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumerti dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Politica di sicurezza informatica - Codice Etico - Cookie policy

© 2022 Investire.biz, all rights reserved.