Consigli semplici per investire nel lungo termine

1. Stabilire un piano

Avendo stabilito che vorresti investire i tuoi soldi, hai bisogno di formulare un piano, prendendo in considerazione alcune domande: quanto posso investire? Cosa posso permettermi di perdere? Qual è l'obiettivo dei miei investimenti? Quanto tempo sto investendo per raggiungere questo obiettivo? Conosco tutte le definizioni e la terminologia relative agli investimenti? Parla con il tuo consulente di fiducia per aiutarti a stabilire il tuo piano di investimenti!


2. Comprendere il rischio

Comprendi la tua tolleranza al rischio e come ti sentiresti se perdessi parte o tutti i soldi investiti. Un errore comune per gli investitori è di credere che siano più tolleranti alla perdita di quanto non lo siano in realtà; quindi quando gli investimenti più rischiosi iniziano a diminuire, spesso entrano nel panico e vendono. Avere un approccio ponderato al rischio e alla remunerazione dei tuoi investimneti, ti assicurerà di investire in linea con la tua capacità di perdita. Ricorda, tutto ciò che fai comporta un rischio - questo include anche la detenzione di denaro contante poiché il suo potere d'acquisto può essere gradualmente eroso dall'inflazione.

 

3. Assicurati di conoscere tutte le caratteristiche del prodotto in cui investirai

Assicurati di conoscere gli obiettivi e i rischi del prodotto finanziario su cui desideri investire. Prima di investire, assicurarsi di aver compreso i costi, i benefici e le condizioni contrattuali del prodotto. Scopri i diversi strumenti finanziari che puoi utilizzare!

 

4. Diversificare

Con la crescita o la caduta dei mercati, un portafoglio diversificato in diversi tipi di prodotti finanziari (esempio: fondi di investimento) può contribuire a stabilizzare il portafoglio durante tutto l'arco del ciclo economico. Investire esclusivamente in particolari mercati, settori o società può lasciarti esposto a problemi ed imprevisti. Investire in una serie di classi di attività, regioni e settori aiuta a mitigare le perdite potenziali e massimizzare i rendimenti a lungo termine.

 

5. Non inseguire consigli

Il web e i media sono spesso molto ottimisti riguardo investimenti spesso considerati come la “prossima grande cosa”. Sebbene questi "suggerimenti" possano essere perspicaci, fai attenzione a non inseguirli e a modificare costantemente il tuo portafoglio per trarne vantaggio scegliendo investimenti non adatti a te ed al tuo portafoglio.

 

6.Investire non speculare

Uno degli investitori più influenti della storia, Warren Buffet ha dichiarato: "È molto meglio acquistare una società meravigliosa ad un prezzo equo rispetto ad una società equa ad un prezzo eccezionale". Anche se le azioni così dette penny stocks, molte attraenti con il loro alto rendimento potenziale grazie a "cure contro il cancro" o "attività petrolifera potenziale", è necessario considerare quale sia il valore futuro a lungo termine dell'azienda. Le società molto "piccole" posso esporre l'investitore a maggiori rischi poichè potenzialmente meno regolamentate rispetto alle più grandi società multinazionali. È falso pensare che prendere un rischio maggiore ti garantisca più soldi.


7. Monitora il tuo portafoglio

Monitora le prestazioni del tuo portafoglio per essere sicuro che sia in linea con il tuo profilo di rischio. Ricorda tuttavia che stai investendo a lungo termine, quindi non lasciarti influenzare dalle fluttuazioni a breve termine a breve termine.


8. Investire regolarmente

Investire poco e spesso a volte è meglio che investire somme forfettarie più grandi. La ricerca ha dimostrato che anche i professionisti ritengono che sia spesso meglio investire regolarmente, piuttosto che cercare di guadagnare tempo nel mercato investendo una somma forfettaria. In tempi volatili puoi anche trarre vantaggio del “cost averaging”, dove investendo regolarmente, cerchi di uniformare gli alti e i bassi del mercato. Iniziando a investire presto e regolarmente, puoi approfittare della capitalizzazione.

 

9. Reinvestire

A meno che non stiate cercando reddito periodico specifico dal vostro investimento, potreste considerare di reinvestire nel vostro portafoglio di investimento tutte le somme ottenute dai vostri investimenti (esempio: i dividendi). La storia ha dimostrato che il re-investimento di dividendi  aumenta notevolmente i rendimenti a lungo termine.

 

10. Revisione

Quando inizi ad investire, ricorda che è un processo continuo, quindi devi rivedere periodicamente i tuoi investimenti alla luce di: le tue circostanze personali, l'orizzonte d'investimento e la tolleranza al rischio; poiché tutti questi aspetti cambieranno nel corso del tempo. Ad esempio, quando ti avvicini al tuo obiettivo, potresti voler ridurre la tua esposizione agli investimenti più rischiosi per cercare di proteggere il tuo capitale. Oltre a valutare la tua personale tolleranza al rischio, controlla il profilo di rischio del tuo portafoglio. Siccome i diversi fondi di investimento cambiano di valore, adegueranno la ponderazione del proprio portafoglio e ciò influenzerà il profilo di rischio complessivo del tuo portafoglio. Il riequilibrio periodico del portafoglio dovrebbe essere sempre riadattato al livello di rischio desiderato. È quindi importante parlare costantemente con il proprio consulente per gli investimenti in modo che il proprio portafoglio sia aggiornato alle dierse circostanze in cui potresti trovarti.

 

11. Attenersi al piano

Una volta che inizi a investire per la prima volta ti rendi conto che è molto difficile ignorare le chiacchiere sui movimenti del mercato. Un vero investitore dovrebbe guardare alle tendenze a lungo termine e ai fattori macroeconomici che originariamente hanno plasmato il suo piano d'investimento.

 

Su ognuno di questi punti ci impegnamo ad essere sempre a tua disposizione per verificarne insieme la corretta applicazione sulla tua gestione degli investimenti.