Euro-Dollaro: in attesa del PIL USA, cosa fare dopo rialzo tassi Fed? | Investire.biz

Euro-Dollaro: in attesa del PIL USA, cosa fare dopo rialzo tassi Fed?

Come operare su EUR/USD in attesa del PIL USA? È il momento di comprare o vendere il principale cambio Forex dopo la riunione della Fed? Ecco cosa dice l’analisi tecnica

Come operare sul cambio EUR/USD dopo la riunione della Federal Reserve? Comprare o vendere l’Euro-Dollaro in attesa dei dati sul PIL degli Stati Uniti? Il mercato valutario, in particolare il cambio EUR/USD è attentamente monitorato dagli investitori in scia alle decisioni di politica monetaria della Banca centrale USA di ieri sera.

La Fed ha alzato i tassi di interesse dello 0,75%, portandoli nella fascia 2,25%-2,50%. Si tratta del quarto aumento consecutivo del costo del denaro e la mossa più aggressiva dagli anni 1980. La mossa della Fed ha come obiettivo quello di contrastare il rialzo dell'inflazione, a giugno salita al 9,1%, ai massimi dal 1981.

“Dal punto di vista del nostro mandato del Congresso per sostenere la massima occupazione e la stabilità dei prezzi, il quadro attuale è evidente: il mercato del lavoro è estremamente teso e l'inflazione è troppo alta”, ha affermato il governatore della Fed, Jerome Powell.

Un nuovo rialzo dei tassi da 0,75 punti base potrebbe essere implementato anche a settembre, ma Powell ha precisato che dipenderà dai dati macroeconomici. Successivamente, secondo il numero uno dell’istituto, diventerà appropriato rallentare il ritmo degli aumenti.

Nella sua nota la Fed ha affermato che i recenti indicatori di spesa e produzione si sono indeboliti. Tuttavia, i guadagni sul fronte del lavoro negli ultimi mesi sono stati robusti e il tasso di disoccupazione è rimasto basso.

Oggi gli investitori monitoreranno diversi dati macro relativi agli Stati Uniti, in particolare la lettura del PIL del secondo trimestre ( clicca qui per conoscere tutti i market mover di oggi). La prossima settimana invece sarà il turno dei dati del mercato del lavoro. Vediamo ora il quadro grafico di EUR/USD e come operare secondo l’analisi tecnica.

 

Forex, EUR/USD: analisi tecnica e strategie operative

Il quadro tecnico di EUR/USD rimane fortemente impostato al ribasso nel medio-lungo periodo, come si può notare dal pattern di massimi e minimi decrescenti in atto da maggio 2021. Negli ultimi giorni si è assistito a una nuova debolezza del cambio dopo il rimbalzo messo a segno a seguito del test della parità.

La struttura tecnica favorisce l’implementazione di strategie di matrice short, in linea con il trend dominante. In questo caso l’obiettivo dei venditori potrebbe essere localizzato sui recenti minimi sulla parità.

I compratori tornerebbero in vantaggio nel brevissimo periodo solo con una superamento di 1,04 dollari, movimento che potrebbe dare spazio di manovra ai compratori fino al test della resistenza statica a 1,06 dollari. Vediamo ora come operare su EUR/USD con i Certificati Turbo 24 di IG.

 

Forex, EUR/USD: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

Per quanto riguarda l’operatività, si potrebbero valutare strategie short da 1,0280 dollari. Lo stop loss potrebbe essere localizzato a 1,0370 dollari, mentre il target a 1,0000. Per questo tipo di operatività abbiamo scelto i Certificati Turbo24 di IG, in particolare il Certificato Turbo Short su EUR/USD con un livello Knock-Out (KO) superiore alla zona scelta per il nostro stop loss.

Nel dettaglio, il Certificato scelto è il Turbo24 Short con ISIN DE000A22TP04, livello di KO a 1,121256 dollari e leva 10. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo di controllare il moltiplicatore (sotto la voce info). L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché accada ciò le quotazioni di EUR/USD dovranno raggiungere il livello di KO del Certificato.

I clienti che operano sul mercato regolamentato Spectrum Markets riceveranno un importo pari a 3 euro per ogni 1.000 Turbo24 negoziati, per un massimale di 1.000 euro ogni mese ( scopri come funziona il cash-back mensile di IG).

 

 

 

 

 

 

DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti