Poste Italiane lancia pagamenti con codice QR con focus alle PMI

Pagare senza il POS ma con la lettura di un semplice QR Code. Questa la tecnologia sviluppata da Poste Italiane ed annunciata quest'oggi dal Ceo di PostePay Marco Siracusano. L'ex monopolista dei servizi postali sta lanciando una nuova tecnologia per i pagamenti che punta ad acquisire nuovi clienti tra le piccole imprese italiane. Con oltre 27 milioni di carte in circolazione, PostePay in Italia è tra i maggiori attori nel settore . Nei primi 9 mesi dello scorso anno sono state oltre 1 miliardo le transazioni gestite.

Target PMI italiane

Il sistema ideato da Poste Italiane permette ai titolari di una PostePay di riuscire a concludere un acquisto presso uno degli esercizi convenzionati dapprima inquadrando il codice QR presente nel punto vendita e successivamente autorizzando il pagamento tramite l'App di Postepay. Il vero passo avanti è rappresentato proprio dalla possibilità di pagare un bene o un servizio senza dover usare il POS.

Oltre che un vantaggio per i clienti, che così possono concludere in modo smart le loro transazioni senza dover usare il contante, la soluzione sviluppata da Poste strizza l'occhio a tutti gli esercizi commerciali di piccola e media dimensione che vedono nel pagamento effettuato tramite POS una soluzione costosa se non anti-economica. PostePay stima in 2,3 milioni di esercenti il potenziale bacino d'utenza in Italia

Roma: in zona EUR il primo lancio

L'iniziativa annunciata quest'oggi da Siracusano ha già preso il via a Roma. I titolari di carte Postepay possono pagare semplicemennte inquadrando il codice QR e autorizzando il pagamento tramite l'App Postepay in oltre 100 esercizi convenzionati della zona EUR della Capitale. Gran parte di essi, 54, appartiene alla categoria 'Spesa e cucina'. Rilevanti anche i settori 'Salute' e 'Abbigliamento', rispettivamente con 19 e 18 esercizi convenzionati. Sul fronte del 'Tempo libero' sono infine 10 i negozi dove è già possibile pagare utilizzando la nuova tecnologia sviluppata da Poste Italiane.

0 - Commenti