Soia: per strategie long l'obiettivo è salvaguardare i profitti | Investire.biz

Soia: per strategie long l'obiettivo è salvaguardare i profitti

Le quotazioni della soia hanno messo a segno dei decisi rialzi che hanno portato profitti alle strategie rialziste. Vediamo come gestire le posizioni in essere

Il modello di doppio minimo dello scorso 9 novembre sulla soia, avvenuto in divergenza con l'oscillatore DPO, poteva far attivare delle strategie di matrice long. In particolare, nelle giornate del 12 e 17 novembre 2021 si sono verificati due strappi al rialzo.

Tuttavia la situazione oggi è diversa, con la materia prima che si è trovata a fari i conti con la resistenza a 1.288 dollari, nei pressi della quale ha iniziato a lateralizzare. L'effettiva violazione di tale intorno potrebbe richiedere diverso tempo, causando possibili nuovi ribassi. Cosa fare da un punto di vista operativo? 

Per chi avesse già delle posizioni rialziste in essere, la prima cosa da fare è quella di alzare lo stop loss per proteggere i profitti, come evidenziato dalla linea tratteggiata in blu. Se poi le quotazioni decideranno di violare gli ostacoli menzionati prima saremo pronti per tornare a valutare nuove strategie. Buon trading.

 

                 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti