Kimura Trading

FTSE Mib: notizie positive da USA e Asia mettono le ali ai prezzi

Apertura in rialzo per le principali Borse europee, con gli acquisti catalizzati dalle prospettive di nuovi stimoli negli Stati Uniti e dai segnali di ripresa economica in Asia. La Cina ha infatti registrato un incremento del 16,4% a luglio, quarto mese consecutivo di crescita grazie agli stimoli erogati dal Governo di Pechino. Oltre a questo, la Bank of Japan ha comunicato che lo scorso mese i prestiti sono incrementati del 6,3% annuo, a 572.705 miliardi di Yen. Il dato è il maggiore dal 2001, quando si è iniziata ad elaborare la statistica.

Sul fronte Coronavirus il numero dei contagi ha superato i 20milioni, la metà dei quali è distribuito tra USA, Brasile e India. Positivi i dati sui ricoveri New York, California e Texas, che hanno registrato una contrazione dei ricoveri. Le tensioni tra Washington e Pechino, seppur crescente, passa in secondo piano. A tal proposito ricordiamo come il Dragone abbia sanzionato 11 personalità americane in risposta alle 11 multe made in USA contro 11 cittadini cinesi. Oltre a questo, si fa sempre più complessa la questione TikTok.

Sulla scia di queste notizie l’indice FTSE Mib si attesta a 19.886,27 punti, in rialzo dell’1,19%.

FTSE Mib: analisi tecnica e strategie operative

I prezzi del FTSE Mib sono riusciti a rimbalzare a ridosso del duplice supporto fornito dal livello statico a 18.865 punti e dalla linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 15 e 22 marzo 2020. Per i compratori l’ascesa è tutt’altro che semplice: a ridosso della soglia psicologica dei 20.000 punti transita il livello dinamico disegnati con i top del 18 febbraio e 20 luglio 2020 e quello che unisce i lows del 24 e 28 giugno 2020. 

Per gli acquirenti è necessaria in primis una ripresa di 20.250 punti per poi passare al superamento dei top di luglio, a 21.115 punti. Al contrario il fronte ribassista avrebbe maggiori probabilità di accelerare il downtrend intermedio in atto dopo una discesa al di sotto dell’area compresa tra 19.520 e 18.865 punti.

Continuiamo a seguire il pattern che abbiamo messo in luce sul grafico mensile del principale indice di Borsa italiano in un precedente articolo. In tal senso si potrebbero valutare strategie di natura short da 19.520 punti, con stop loss localizzato a 20.050 punti e obiettivo principale a 18.900 punti. Il target più ambizioso sarebbe invece localizzato a 18.750 punti.

0 - Commenti