Kimura Trading

Real brasiliano: il long stavolta potrebbe funzionare?

Gli investitori tornano sul real brasiliano favorendo un bel recupero dai minimi storici. L'aumento dei tassi è stato un fattore determinante, come operare su USD/BRL?

Le ultime tre settimane sono state caratterizzate dal rally del real brasiliano. Una valuta che assieme alla lira turca nel lotto delle emergenti è stata massacrata dalle vendite per effetto di una serie di fattori. Tassi di interesse arrivati ai minimi storici del 2%, la pandemia che ha colpito duramente il Paese per colpa della guida di Bolsonaro decisamente deficitaria.

A questo si sono aggiunti una serie di scandali e corruzioni varie che hanno fatto fuggire i capitali internazionali, e un debito pubblico che ormai viaggia verso il 100% del PIL. Tutto questo nonostante uno dei rialzi più importanti delle materie prime degli ultimi 10 anni. Commodity delle quali ovviamente la Nazione è ricca produttrice. Diversi analisti internazionali stimano nell’ordine del 15-20% la sottovalutazione del real rispetto al fair value basato sui fondamentali.

 

Forex: i motivi del rialzo del real brasiliano

Nelle ultime settimane però la reazione del real è stata decisa, allontanando la divisa sudamericana dai minimi storici verso euro e dollaro. La causa di tutto ciò va ricercata nell’evoluzione della politica monetaria. Il Selic rate, ovvero il tasso ufficiale brasiliano, è salito di 75 punti base come da previsioni. La Banca centrale ha però fatto capire che un nuovo ritocco verso l'alto è previsto per il prossimo mese e questo piace ai mercati valutari.

Con un costo del denaro al 4,25%, l’inflazione arrivata al 6,1% dovrebbe cominciare a piegare la testa. Almeno questo sperano le autorità. Non sarà comunque l’ultimo rialzo visto che il target finale è quello di avvicinare il più possibile il livello di inflazione. Una divisa quindi sottovalutata che offre rendimenti allettanti a livello obbligazionario.

 

USD/BRL: analisi tecnica e strategie operative

La sesta settimana consecutiva di ribasso di USD/BRL ha allontanato il real da quella zona pericolosa di quota 6. Quello che più mi lascia confidente sulla valuta brasiliana è il grafico mensile. Rompere al ribasso il supporto che fa da base alla lateralizzazione partita da metà 2020, favorirebbe una discesa di USD/BRL fino alla trend line di lungo periodo in transito su area 4,50.

A rafforzare la mia view soprattutto il MACD mensile. Come si vede dal grafico questo oscillatore ha raggiunto un picco che non vedeva dal 2016. Il taglio della linea del segnale nel 2016 ha sancito l’avvio di un anno di bull market per la valuta brasiliana.

Questa indicazione è stata appena formalizzata e credo rappresenti il primo indizio per un trend rialzista del real, che ovviamente dovrà tenere conto di zona 6 come limite massimo oltre il quale abbandonare il long. Forse la valuta brasiliana sta ricominciando a vedere la luce.
 

 

 

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti