Kimura Trading

Analisi Forex: cosa sta succedendo allo Yen?

Movimento inusuale sul fronte valutario la scorsa settimana. Mentre quotazioni di oro e bond salivano e le Borse calavano, lo Yen è andato in controtendenza. Perchè?

  • Yen debolissimo la scorsa settimana con tanto di chiusura settimanale che sembra invertire la tendenza bearish di medio periodo
  • Anomalo l'atteggiamento dello Yen in controtendenza rispetto ad oro e bond in rafforzamento nel momento di calo delle borse
  • Lo stato dell'economia giapponese, gli effetti del rallentamento cinese e probabili nuove misure espansive della Boj, alcune delle ragioni che spiegano questo movimento

La settimana scorsa è stata caratterizzata daa una debolezza anomala per lo Yen. Anomala perché mentre l’oro saliva sopra quota 1.600 dollari $ l’oncia ed i TBond realizzavano il rendimento trentennale più basso della storia, lo Yen perdeva ed anche tanto. Oltrettutto questo avveniva in contemporanea con Borse mondiali in calo per le preoccupazioni legate al Coronavirus e ai deludenti dati macro americani.

Le cause della debolezza dello Yen

La causa della moneta nipponica è allora da ricercare nelle performance macroeconomiche del paese nipponiche che rischiano di peggiorare per una serie di motivi. Il Pil giapponese del quarto trimestre (-1.6%) è stato il secondo peggior dato degli ultimi 10 anni. La reazione violenta dello Yen contro Dollaro nella giornata di giovedì è stata molto forte con quasi 200 pips di salita nel cambio UsdJpy.

A questo si è aggiunta pure la speculazione del mercato che le Olimpiadi di Tokio potrebbero non disputarsi se la situazione legata al Coronavirus non dovesse mostrare segnali di normalizzazione. Prospettive così plumbee hanno spinto il mercato a speculare su nuovi interventi da parte della Bank of Japan le cui armi appaiono a dire il vero un po' spuntate.

I tassi sono già a zero ed il QE è già in corso. Che fare quindi? Nell’immediato la svalutazione dello Yen appare necessaria per un paese che vive di export e se pensiamo che tutto questo è avvenuto in un momento di risk off, allora possiamo immaginare che UsdJpy sarebbe salito molto più in alto in condizioni meno volatili di mercato.

Personalmente non sono positivo sullo Yen da diverse settimane ed erano stati proprio le “strane” correlazioni degli ultimi tempi a mettermi sul chi va là. Ignorare il significato della chiusura settimanale di UsdJpy sarebbe grave per chi opera nel Forex. La rottura rialzista appare ineccebipile e questo sembra proiettarci in una fase nuova di mercato dopo mesi di volatilità molto bassa. Il break di 110 è stato netto ed ora rimane solo da capire quanto area 112/112.50 riuscirà ad arginare i compratori.

Se il mercato sconta una Boj nuovamente espansiva sul mercato monetario quello che ancora non sappiamo è quando si muoverà la FED. Non credo sia una questione di se, ma di quando infatti. Powell ha parlato nuovamente di QE, un qualcosa che sorprende in un periodo in cui gli Stati Uniti obiettivamente non avrebbero bisogno di nuovi stimoli con la disoccupazione ai minimi e la borsa ai massimi.

Ma la cara vecchia curva dei rendimenti nuovamente invertita è lì a ricordarci che il mercato chiede a gran voce un nuovo taglio dei Fed Funds e questo potrebbe essere l’unico elemento in grado di arginare la forza del Dollaro in questo momento, assieme al Franco svizzero, valuta rifugio per gli investitori mondiali.
 

0 - Commenti