Andrew Bailey: chi è e carriera del nuovo Governatore della BoE | Investire.biz
Kimura Trading

Andrew Bailey: chi è e carriera del nuovo Governatore della BoE

Un passato come Vice Governatore della BoE e Direttore generale dell'FCA, ecco chi è Andrew Bailey, successore di Mark Carney alla guida della Bank of England

Lo scorso 16 marzo la Bank of England ha visto il passaggio di testimone ufficiale della sua guida. Al posto dell'ormai ex Governatore Mark Carney, alla guida della Banca centrale inglese si è insediato Andrew Bailey. Quello che attende il banchiere centrale è un periodo ricco di sfide, con il numero uno della BoE chiamato a rispondere alle sfide economiche poste a livello internazionale dal diffondersi su scala mondiale del Coronavirus. In occasione del primo meeting della BoE targato Bailey la Bank of England ha deciso di sforbiciare il costo del denaro. Ma vediamo chi è Andrew John Bailey e come è arrivato alla guida della Banca centrale inglese.

Nato il 30 marzo 1959 a Leicester, Andrew John Bailey è un banchiere centrale britannico. Successore del canadese Mark Carney dal 16 marzo 2020 alla presidenza della BoE, Bailey è il 121mo Governatore dell’istituto centrale inglese. In precedenza, dal gennaio 2004 fino ad aprile 2011, ha lavorato come Capo cassiere della Banca d'Inghilterra, per poi diventarne Vice Governatore da aprile 2013 a luglio 2016. Dal 2016 al 2020 è stato inoltre Direttore generale del Financial Conduct Authority, la CONSOB d’oltremanica, un organismo indipendentemente di regolamentazione finanziaria che ha come obiettivi quelli di disciplinare le società finanziarie che forniscono servizi ai consumatori e di mantenere l’integrità dei mercati finanziari nel Regno Unito.

 

Gli studi universitari
Bailey ha frequentato la Wyggeston Boys' Grammar School nella sua città natale, Leicester. Nel 1985 ha conseguito una laurea in Storia e un dottorato di ricerca presso la Facoltà di Storia al Queen’s College di Cambridge con la tesi: “Impatto delle guerre napoleoniche sullo sviluppo dell'industria del cotone in Lancashire: uno studio della struttura e comportamento delle imprese durante la rivoluzione industriale”.



La carriera trentennale nel settore bancario
Dopo l'università, Bailey è diventato un ufficiale di ricerca presso la London School of Economics, prima di unirsi alla Banca d'Inghilterra nel 1985. Ha lavorato presso la banca in diversi ruoli, più recentemente come Direttore esecutivo per i servizi bancari e come Capo cassiere, nonché capo dell'unità Special Resolution (SRU), ovvero la task force di Threadneedle Street che, sotto la guida del Governatore della BoE Mervyn King, ha attenuato gli effetti della crisi dei mutui subprime sulle banche del Regno Unito.

Bailey è stato inoltre Segretario privato del Governatore e Capo della Divisione Internazionale Analisi economica in analisi monetaria presso la Banca d’Inghilterra. Dall'inizio della crisi finanziaria nel mese di agosto 2007, fino ad aprile 2011, Bailey è stato responsabile per le operazioni speciali della banca per risolvere i problemi del settore bancario e, nel 2009, è stato Presidente e Amministratore delegato di Dunfermline Building Society Bridge Bank Ltd., la più grande società di costruzione in Scozia e la dodicesima più grande del Regno Unito.

Il 1° Aprile 2013 Bailey divenne il Capo esecutivo della nuova Prudential Regulation Authority e Vice governatore della Banca d'Inghilterra. Il 26 gennaio 2016, è stato annunciato come il nuovo Amministratore delegato della Financial Conduct Authority. Bailey ha sostituito Tracey McDermott, che è diventato acting-CEO dopo Martin Wheatley, il quale si era dimesso nel luglio 2015 a seguito di un voto di sfiducia da George Osborne.

 

L’erede di Mark Carney alla BoE
Il 3 giugno 2019 le prime indiscrezioni del quotidiano The Times: Bailey era il favorito per sostituire Mark Carney come il nuovo Governatore della Banca d'Inghilterra. Indiscrezioni confermate successivamente anche da Sajid Javid, l’attuale Cancelliere dello Scacchiere, che era intervenuto a sostegno di Bailey pubblicamente. Javid ha sempre sostenuto che Bailey avesse tutte le carte in regola per essere un brillante Governatore della BoE: “Bailey è uno dei pochi che è emerso dalla crisi finanziaria con credenziali rafforzate”, sostenne il numero uno del Tesoro britannico. Il 20 dicembre 2019, Andrew Bailey è stato annunciato ufficialmente come il nuovo Governatore della Banca d'Inghilterra. Il 121esimo nella sua storia. Il suo mandato è iniziato il 16 marzo 2020 e avrà termine il 15 marzo 2028.

Bailey avrà l’arduo compito di supportare la moneta di Sua Maestà nella fase più drammatica della sua storia dopo la crisi del 1992, quando la sterlina inglese uscì dal Sistema monetario europeo insieme alla lira italiana, in conseguenza di una speculazione finanziaria da cui ricavò profitto soprattutto il finanziere George Soros tramite il suo fondo Quantum. Il sessantenne di Leicester ha tutte le credenziali per continuare brillantemente il lavoro ereditato dall’ex Governatore canadese Carney. Bailey conosce bene i mercati finanziari, ma dovrà anche tenere a bada Westminster nel pieno della transizione Brexit e dell’emergenza Corona virus.

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti