EFG International emette il primo certificato su EuroTLX

Una buona notizia per l’industria dei certificati: EFG International sbarca su EuroTLX in sinergia con Leonteq.


Segno che l’industria dei certificati non conosce crisi e che anzi sempre più banche ma soprattutto clienti si stiano interessando a questi strumenti finanziari. Leonteq metterà a disposizione la sua piattaforma multi emittente. Ricordiamo che Leonteq è già presente su EuroTLX e SeDeX con oltre 500 certificati da investimento e che pertanto ha maturato una forte esperienza sul mercato italiano.

Chi e' EFG?


EFG è una Banca Svizzera che vede il suo head quarter a Zurigo ed è specializzata nel wealth and asset management. Al momento opera in oltre 40 paesi nel mondo ed è una società estremamente solida. In Italia opera per il tramite della succursale della Banca del gruppo che ha sede in Lussemburgo. Il gruppo EFG puo’ disporre di oltre 3000 dipendenti ed è quotato sul SIX, la Borsa Svizzera, con una capitalizzazione di oltre 1,7 miliardi di Franchi Svizzeri.


Quando ci si appoggia ad un emittente è essenziale osservare il merito creditizio. EFG ha un rating di A secondo Fitch e A3 secondo Moody’s. I risultati finanziari attestano un CET1 Ratio del 16.2% ed un Total Capital Ratio del 20.1%.
Leonteq ed EFG hanno iniziato a collaborare già molti anni fa e la collaborazione tra le parti converge in una sinergia di carattere strategico incentrata su una visione di lungo termine. Nel mondo ma piu’ in particolare in Svizzera la collaborazione è piuttosto forte tanto è vero che i certificati EFG in circolazione sono oltre 12000.
La succursale Italiana di EFG si è sempre occupata di Private Banking ed ha sede a Milano.

Marco Occhetti, Managing Director di Leonteq ha commentato la notizia in una nota: “La crescita del numero di emittenti di qualità sul territorio italiano rappresenta una ricchezza per il mercato e per i risparmiatori. E’ per noi motivo di grande orgoglio avere EFG come partner della nostra piattaforma di emissione. Questa sinergia è positiva sotto ogni aspetto, capace di generare un valore aggiunto per entrambi gli istituti, ma prima ancora per gli investitori, che avranno accesso a nuovi prodotti di investimento firmati da EFG e creati con la tecnologia di Leonteq. Ancora una volta gli investitori sono posti al centro del nostro lavoro, confermando i nostri valori”.


Un autocallable con un rendimento potenziale massimo del 16% annuo.


Il primo certificato in collaborazione tra EFG e Leonteq è identificato con l’ISIN CH0534161416 ha un valore nominale di 1000 Euro ed ha come sottostanti FCA, Unicredit ed Intesa Sanpaolo. La barriera sul capitale così come quella sui premi trimestrali è posta al 50% del fixing iniziale ed il certificato è di tipo Worst of (si osserva la performance del sottostante peggiore). Altre caratteristiche del certificato sono l’effetto memoria e la possibilità di rimborso anticipato. Quest’ultima facoltà è prevista dalla data di osservazione del 19 Novembre (tra 6 mesi) e si verifica nel caso in cui tutti i sottostanti fossero sopra lo strike price. Le cedole sono veramente generose: pagate trimestralmente e con una barriera profonda danno diritto al 4% su base trimestrale o il 16% su base annuale nel caso in cui tutti i sottostanti fossero sopra la barriera.
L’orizzonte temporale è abbastanza lungo in quanto il certificato ha una scadenza posta a tre anni da oggi ed in particolare il 19 maggio del 2020.


Per concludere il certificato emesso da EFG ha come sottostanti tre tra le più famose ed importanti aziende italiane, offre ottimi rendimenti ed una barriera profonda. Vi ricordiamo tuttavia che nel caso in cui alla scadenza uno dei sottostanti avesse perso oltre il 50% del suo valore il certificato rimborserebbe meno della metà del capitale investito (ammesso che sia stato acquistato intorno ai 1000 Euro).

 

DISCLAIMER
Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

0 - Commenti