Certificati: investire in energie rinnovabili con un Maxi Premio | Investire.biz

Certificati: investire in energie rinnovabili con un Maxi Premio

I nuovi certificati Step Down Maxi Cash Collect di Unicredit prevedono premi trimestrali condizionati e la possibilità di rimborso anticipato

La gamma di certificati Step Down Maxi Cash Collect di Unicredit si amplia con l’emissione di dodici nuovi Isin su panieri di azioni italiane e internazionali, che si aggiungono agli oltre 600 certificati di investimento offerti da Unicredit e quotati sul mercato EuroTLX di Borsa Italiana. I nuovi certificati hanno scadenza al 21 agosto 2025, un importo nominale di 100 euro e permettono di incassare premi trimestrali condizionati, offrendo la possibilità di rimborso anticipato a partire dal febbraio 2023. 

I sottostanti sono panieri worst of composti da tre o quattro azioni, sia italiane che estere. Nella maggior parte dei casi (10) si tratta di panieri settoriali. In particolare, i settori presi in considerazione sono quello delle linee aeree, i big tech, i sistemi di pagamento, il comparto bancario, alimentari e bevande, informatica, energie alternative, energia e automobili. 

 

Le caratteristiche e il funzionamento

La gamma di certificati Step Down Maxi Cash Collect di Unicredit permettono di ottenere un Maxi Premio iniziale, a novembre 2022, tra il 12% e il 15% del valore nominale a seconda del certificato scelto. Il pagamento è legato a una condizione, ossia che il sottostante con la performance peggiore alla data di osservazione rispetto allo strike iniziale quoti al di sopra o alla pari di un determinato livello barriera posizionato al 50% o al 60% dello strike. 
Dopo questo primo Maxi Coupon, l’offerta prevede pagamenti trimestrali, a partire da febbraio 2023, sempre al rispetto della barriera da parte del sottostante con la performance peggiore. I premi trimestrali vanno da 1,55% del certificato con Isin DE000HB84HF6 con paniere composto dalle azioni E.On, Iberdrola e Veolia Environment e il 9,05% del certificato con Isin DE000HB84HK6 con paniere composto da Beyond Meat, Carrefour, Coca Cola e McDonald’s. 

Inoltre, sempre a partire dal febbraio 2023, esiste la possibilità di rimborso anticipato del certificato (autocallability). Se alla data di osservazione la quotazione del peggiore dei sottostanti del paniere sarà superiore o pari al livello di rimborso anticipato, oltre al premio relativo verrà restituito anche il valore nominale di 100 euro. La possibilità di chiudere l’investimento in anticipo rispetto alla scadenza finale diventa più probabile con il passare del tempo. I certificati prevedono infatti il meccanismo step down che abbassa il livello che fa scattare il rimborso anticipato. In particolare, nelle finestre che cadono nel primo semestre 2023 tale livello si attesta al 100% per poi scendere al 95% nelle finestre che cadono nel secondo semestre 2023 e così via, calando ogni semestre del 5% fino a raggiunge un livello dell’80% del valore iniziale nelle ultime due date di osservazione per il rimborso anticipato: 20/2/2025 e 15/5/2025.

Alla scadenza finale, in calendario il 21 agosto 2025, si possono verificare due situazioni. Se il sottostante peggiore del paniere quota a un valore superiore o pari alla Barriera il certificato paga il coupon relativo e in più restituisce i 100 euro di valore nominale. Se invece il sottostante peggiore termina al di sotto della barriera, viene restituito un importo commisurato con l’andamento di questo sottostante. 


La selezione dell’Ufficio studi di Investire.biz

Ad attirare l’attenzione dell’Ufficio studi di Investire.biz è il certificato Step Down Maxi Cash Collect con codice Isin DE000HB84HC3 emesso su un paniere composto da tre azioni del settore delle utilities: E.On, Iberdrola e Veolia Environment.
Si tratta di tre dei principali operatori nei rispettivi paesi di appartenenza e sono presenti anche all’estero. E.On, in particolare è specializzata in energie alternative, Iberdrola nella produzione di energia elettrica da gas naturale e Veolia in servizi di gestione dell’acqua, dei rifiuti e dei servizi energetici. Tutte e tre le società si caratterizzano per la forte attenzione ambientale. 
Il tema delle energie alternative è stato solo apparentemente accantonato dopo l’esplosione della guerra in Ucraina, il decollo dei prezzi dell’energia e i problemi di approvvigionamento dell’Europa che ha dovuto ricorrere perfino alla riapertura di alcune centrali a carbone. In realtà la sterzata a favore delle energie alternative è netta e, superato il periodo di crisi, la direzione per gli investimenti è tracciata. 


L’analisi tecnica dei sottostanti

Da inizio anno Veolia ed E.On mostrano un andamento fortemente ribassista. Il titolo della società francese segna un arretramento, al 6 luglio 2022, del 30% mentre E.On arriva perdere il 36%. Poco variata invece Iberdrola che quota sempre nelle vicinanze dei 10,3 euro. 
Le azioni presentano un andamento diverso anche se si estende lo sguardo al passato. Infatti, mentre Veolia ed E.On dopo un lungo rally hanno toccato dei massimi rispettivamente a 33,49 e 12,54 euro, Iberdrola mostra un andamento laterale sin dalla fine del 2020.

Per tutte e tre le azioni, in ogni caso, la barriera prevista dal certificato con Isin DE000HB84HC3 (collocata al 60% del valore di strike di ciascuno dei tre sottostanti) è ben distante dai livelli di quotazione attuali. Per Veolia la barriera si colloca a 14,466 euro, su livelli che l’azione non vede dall’inizio del 2015, per Iberdola a 6,045 euro, livelli non più visti dal dicembre 2018 e per E.On a 5,0208, quotazione mai raggiunta dall’azione.

 

La struttura del certificato

Con il certificate Step Down Maxi Cash Collect di Unicredit su un paniere di sottostanti worst of composto dalle azioni E.On, Iberdrola e Veolia e avente codice Isin è possibile incassare un Maxi Premio condizionato entro la fine dell’anno, il 24 novembre 2022. In tale data, se tutti e tre i sottostanti quoteranno a un valore superiore alla barriera, verrà pagato un premio pari al 12% del valore nominale del certificato, ossia 12 euro per certificato. Ecco, qui di seguito, i valori barriera dei tre sottostanti:

  • E.On 5,0208 euro
  • Iberdrola 6,045 euro
  • Veolia 14,466 euro

Ulteriori premi di 1,55 euro l’uno (1,55% del valore nominale del certificato) potranno essere pagati, alla stessa condizione, nelle date di osservazione trimestrali a partire dal febbraio 2023. In totale lo Step Down Maxi Cash Collect di Unicredit può arrivare a pagare premi per 29,05 euro, compreso il Maxi Premio iniziale, in caso di mancata scadenza anticipata. Il certificato non prevede il meccanismo Memory per i premi. 

La possibilità di scadere anticipatamente per il certificato è prevista a partire dalla data di osservazione dal febbraio 2023. In caso di scadenza anticipata viene vengono restituiti i 100 euro di valore nominale e pagato l’ultimo premio relativo alla data pari a 1,55 euro. La condizione perché si verifichi una scadenza anticipata del certificato è che il sottostante peggiore (worst of) quoti a un valore superiore o uguale allo strike. Vediamo i valori di strike dei tre sottostanti: 

  • E.On 8,368 euro
  • Iberdrola 10,075 euro
  • Veolia 24,11 euro

Se il certificato non scade anticipatamente, alla scadenza finale paga un premio di 1,55 euro più la restituzione di 100 euro se il peggiore dei sottostanti quota a un valore superiore o pari alla barriera. In caso contrario verrà restituito un importo commisurato alla performance del sottostante worst of. 

Nel momento in cui viene redatta questa analisi, il sottostante peggiore è l’azione E.On che scambia quasi 8 punti percentuali sotto il livello di strike e oltre il 34% sopra il livello barriera. 

 

DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti