Kimura Trading

Certificati: ancora nove cedole in memoria per questo Phoenix

Oggi vediamo un'opportunità su un Certificato sulle azioni Capri Holdings, che distribuirà 9 cedole se il sottostante non perderà più del 22% fino al 26 novembre

La notizia che tra alcuni mesi saranno distribuiti i vaccini contro il COVID-19, ha fatto sussultare i mercati finanziari provocando immediatamente una rotazione a favore di quei settori che in questo 2020 sono stati maggiormente penalizzati. Parlo delle società dei comparti dei viaggi, degli aerotrasporti, del lusso ed energetici.

I titoli tecnologici e dell’e-commerce, che nei periodi di restrizioni alla mobilità personale avevano tratto grande beneficio, sembrano aver arrestato la loro crescita in vista di un possibile ritorno alla normalità. Il Certificato che presento oggi ha il sottostante che appartiene al settore del lusso: Capri Holdings (già Michael Kors Holdings Limited), con sede a Londra.

Il suo business è legato ad abbigliamento, calzature, occhiali, articoli in pelle ed accessori, che vende in ogni parte del mondo anche attraverso centinaia di negozi di proprietà o in concessione. All’inizio dell’anno, come tutti i titoli della “old economy”, anche questo titolo ha subito un crollo della quotazioni facendo registrare un minimo di 5,42 dollari il 18 marzo.

I prezzi sono poi riusciti a risalire la china, dapprima in modo costante e regolare, per poi accelerare negli ultimi tempi fino a raggiungere l'attuale valore di 32 dollari.
 

Le caratteristiche del Certificato

Emesso da Société Générale nel 2019, il Certificato a capitale condizionatamente protetto con ISIN XS1994757893 appartiene alla tipologia dei Phoenix Memory, ed è quotato sul mercato EuroTLX di Borsa Italiana. L'unico sottostante del prodotto è Capri Holdings, lo Strike è posto a 36,08 dollari e Barriera a 19,844 dollari. La cedola a memoria è mensile e pari a 7 euro, lo 0,7% sul Valore Nominale. 

Il Prezzo di Emissione è pari a 1.000 euro, ma oggi quota ad un prezzo di circa 991 euro. La circostanza che lo rende interessante è la presenza di 9 cedole mensili in memoria, che nei mesi scorsi non sono state pagate poiché da febbraio 2020 il prezzo del sottostante è sempre stato al di sotto del trigger.

Grazie alla tendenza fortemente rialzista delle ultime due settimane, il prezzo del sottostante è ben sopra la Barriera Premio. Se entro il prossimo 26 novembre i prezzi delle azioni Capri Holdings non perdessero il 22% in Borsa, l’investitore riceverà le 9 cedole in memoria più quella di questo mese, pari ad euro 70 per ogni Certificato posseduto.

Il prodotto prevede anche l'Opzione Autocallable già attiva con trigger pari al 100% del Valore Nominale. Vista la notevole forza relativa del sottostante, non è improbabile che nei prossimi mesi possa verificarsi la condizione del rimborso anticipato rispetto alla scadenza del 2 agosto 2022.
 

La valutazione finale

Diversi fattori rendono interessante questo Certificato: ha un solo sottostante, per cui il rischio è limitat rispetto ai basket. Il prodotto ha una Barriera capitale molto profonda, pari al 55% del Valore Nominale e ha cedole a memoria, caratteristica che rende molto probabile l’incasso delle cedole non corrisposte alla prossima data di osservazione. Infine, il sottostante ha un prezzo molto distante dalla Barriera Capitale e presenta una tendenza fortemente rialzista che lo ha portato ad avvicinarsi al valore dello Strike alzando le possibilità di rimborso anticipato. 

 




 

DISCLAIMER

I certificati sono strumenti finanziari ad elevata complessità e potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori. Prima di acquistare questi prodotti valutare attentamente i rischi e leggere la documentazione dell’emittente. Il presente articolo non costituisce sollecitazione né consiglio all’investimento, ma ha solo finalità informative.

0 - Commenti