Crypto Today: le top 3 news sulle criptovalute di oggi 12/07/22 | Investire.biz

Crypto Today: le top 3 news sulle criptovalute di oggi 12/07/22

Crescono i timori per la liquidazione degli asset di 3AC, mentre in Texas sospeso il mining a causa del caldo estremo. Ultime notizie sulla firma di OKX con il Manchester

Bitcoin rimane aggrappato ai 20.000 dollari o poco meno, mentre non si placano le vendite sul principale asset crittografico che fatica a trovare anche il benché minimo rimbalzo. La rottura del primo supporto in zona 18.600 dollari e in ultimo quello a 17.600 dollari sono gli ultimi baluardi che ci separano dai nuovi minimi, che a questo punto non sembrano così lontani.

La situazione sulle criptovalute rimane tesa specialmente dopo la notizia che vede una possibile liquidazione di massa degli asset del fondo Three Arrows Capital. Anche la situazione macroeconomica è in attesa del verdetto sui dati dell’inflazione che verranno diffusi domani. Le principali altcoins soffrono molto più di Bitcoin, infatti troviamo due soli asset in verde per la giornata: Synthetix (SNX) con +2,07% e Polygon (MATIC) con +1,52%. Per quanto riguarda le peggiori valute alternative di giornata troviamo Aave (AAVE) con -13,41%, Compound (COMP) con -11,77%, Uniswap (UNI) con -10,46%. Vediamo le principali notizie di oggi.

 

Fondatori Three Arrows Capital non collaborano: possibile liquidazione degli asset

Su Zhu e Kyle Davies rifiutano di collaborare con le autorità durante il processo per il fallimento di Three Arrows Capital, l'azienda da loro fondata. Entrambi si sono rifiutati di rivelare la loro posizione e hanno partecipato solamente ad una prima chiamata vocale su Zoom con audio e video disattivati.

Hanno lasciato rispondere i propri legali alle domande poste dal tribunale fallimentare degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York. Gli avvocati che rappresentano i creditori hanno dichiarato che Su Zhu e Kyle Davies "non hanno ancora iniziato a collaborare in modo significativo". Questo atteggiamento ha alimentato le preoccupazioni riguardo gli asset di 3AC, cha sarebbero facilmente trasferibili poiché per lo più in contanti, criptovalute e token non fungibili (NFT).

Proprio alcuni NFT sono già stati trasferiti su un nuovo portafoglio per ragioni sconosciute, mentre i legali dei creditori stanno cercando di ottenere il congelamento di tutti i beni del fondo. Nell’udienza prevista per oggi, martedì 12 luglio, verrà chiesta la citazione in giudizio dei fondatori, oltre all’elenco delle attività aziendali, inclusi i conti bancari, i contratti derivati, i titoli, i crediti, i portafogli controllati e tutte le risorse digitali in essi contenute.

 

Sospese le attività di mining in Texas per un’ondata di caldo estremo

In molte zone del Texas negli ultimi giorni si sono sperimentate temperature al di sopra dei 100 gradi Fahrenheit, circa 38 gradi. Per questa ragione l’Electric Reliability Council of Texas, o ERCOT, domenica ha invitato i residenti e le imprese del Texas a limitare il consumo in vista di una "domanda di elettricità record" prevista per questa settimana.

La produzione elettrica del paese potrebbe non riuscire a far fronte alla domanda dovuta in gran parte al funzionamento dei condizionatori. Per questo motivo molti minatori hanno annunciato di aver già ridimensionato o interrotto le proprie attività, limitando il consumo elettrico per il mining di Bitcoin. Core Scientific ha affermato di aver spento tutti i suoi server ASIC situati nello stato fino a nuovo avviso "per fornire sollievo alle persone in Texas".

Un portavoce di Riot Blockchain ha dichiarato a Cointelegraph che la sua struttura di Whinstone a Rockdale ha ridotto di 8.648 MWh il consumo di energia per i mesi estivi. Anche Peter Wall, CEO di Argo Blockchain, ha affermato che “Quando ERCOT invia un avviso, lo prendiamo sul serio e riduciamo le nostre operazioni di estrazione”. Nel frattempo, molte società di estrazione di criptovalute continuano a creare nuove operazioni in Texas, apparentemente attratte da una minore supervisione normativa e da costi energetici inferiori.

 

Manchester City sigla un accordo con l’exchange OKX

L’exchange OKX ha annunciato di aver stretto un accordo con i campioni della Premier League inglese (EPL) del Manchester City per la stagione 2022-2023. Il marchio OKX comparirà sul kit di allenamento sia della squadra maschile che di quella femminile. Come parte dell’accordo OKX sarà il partner ufficiale di criptovalute del Manchester City, rendendo impossibile ulteriori partnership con altri soggetti del settore.

Inoltre, l’exchange ha annunciato di aver incaricato il famoso artista Akse P19 e la Global Street Art Agency per la realizzazione di 4 opere di street art nella città contenenti altrettanti codici QR. Scansionando tali codici i fan avranno la possibilità di vincere abbonamenti per la stagione nella OKX Hospitality Box, la zona vip delle tribune rinominata in onore della partnership.

Le opere di street art ritraggono giocatori come Haaland, Jack Grealish, João Cancelo e John Stones. Questa non sarà l’unica iniziativa di OKX, ma seguiranno ulteriori iniziative incentrate sul Web3 per il coinvolgimento dei tifosi della squadra. Altri accordi siglati di recente da fornitori di servizi crittografici nel mondo dello sport sono quelli di Stake, che ha firmato con la squadra dell’Everton, e quello del Paris Saint-Germain F.C. (PSG), che ha annunciato i biglietti NFT per la prossima stagione.

 

Sei un Cripto Trader o Investor? Non perdere il Webinar del mercoledi di Investire.biz dedicato alle Cripto! Iscriviti da  QUI, è gratis!

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti