Kimura Trading

Yellen e Musk affossano Bitcoin: cripto sotto i 50.000 dollari

Bitcoin sotto la lente dopo il crash che ha riportato le quotazioni al di sotto dei 50mila dollari (-20% dai massimi assoluti). Vediamo cosa sta succedendo

La regina delle criptovalute continua ad essere sotto i riflettori in questa prima parte del 2021. Dopo essersi fatto notare per gli straordinari rialzi delle ultime settimane, nelle ultime sedute il Bitcoin è sotto la lente degli investitori per il crash che ha riportato le quotazioni al di sotto dei 50.000 dollari con un segno negativo di oltre il 20% dai top a 58.354 dollari segnati il 21 febbraio.

 

La Yellen abbatte il Bitcoin, la FED pensa a una valuta digitale

La flessione è dovuta principalmente a due motivazioni. La prima riguarda le dichiarazioni del segretario al Tesoro Usa Janet Yellen, che ha lanciato un avvertimento sul Bitcoin, affermando che la criptovaluta rappresenta un modo “estremamente inefficiente” di condurre transazioni monetarie ed è spesso usato come mero strumento per compiere “illeciti”. L’ex presidente della FED ha inoltre affermato che rimangono importanti interrogativi sulla legittimità e sulla stabilità della moneta digitale.

La Yellen ha anche accennato alla quantità di energia consumata nell’elaborazione delle transazioni Bitcoin e l’ha definita “sconcertante” e ha sopratutto espresso preoccupazione legata ai rischi che corrono gli investitori: “Penso che le persone dovrebbero essere consapevoli che può essere estremamente volatile e mi preoccupo per le potenziali perdite che gli investitori possono subire”.

Intanto la Banca centrale USA sta studiando la possibilità di una nuova valuta digitale insieme a un sistema di pagamenti che prevede di implementare nei prossimi anni. “Penso che potrebbe portare a pagamenti più veloci, più sicuri e più economici, che ritengo siano obiettivi importanti”, ha detto Yellen.

 

Anche Elon Musk frena la corsa del Bitcoin

Negli ultimi giorni il fondatore di Tesla, Elon Musk, con i suoi tweet ha aggiunto carburante al rally della criptovaluta. Ma sabato scorso ha detto che il prezzo del Bitcoin “sembrava alto”, commentando i nuovi record testati dalla criptovaluta, che hanno portato la capitalizzazione di mercato del Bitcoin a oltre 1 trilione di dollari. Il fondatore di Tesla in precedenza aveva anche detto che il Bitcoin è semplicemente una forma di liquidità meno stupida del contante.

Stando a quanto riporta beincrypto, nelle ultime 24 ore sono state liquidate oltre 404mila posizioni, la più grande singola liquidazione è avvenuta sull’Exchange Huobi con un valore BTC di oltre 20,66 milioni di dollari.

Il Bitcoin è cresciuto di oltre l’80% da inizio 2021. Da quando ha segnato un minimo a marzo 2020 intorno ai 4.000 dollari, il Bitcoin è aumentato di quasi il 1.200%, trend dai numeri folli spinto anche anche i timori di un brusco aumento del tasso di inflazione.

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti