Profit warning per Apple: la causa è il CoronaVirus

Poche ore fa Apple ha allertato i propri investitori, con un comunicato nel quale dichiara che potrebbe esserci un calo delle vendite, a causa di un impatto piu' importante del previsto del CoronaVirus, in quanto sta limitando il numero di iPhone che l'azienda potrebbe produrre e vendere in Cina.

Apple ha dichiarato che sarà difficile rispettare le stime comunicate lo scorso mese in quanto, nonostante le persone stiano tornando al lavoro in tutta la Cina, il processo di ripresa è piu' lento del previsto.

Dobbiamo ricordare che Apple produce in Cina, l' epicentro del contagio, una nazione dove almeno la metà dei cittadini sta vivendo qualche forma di restrizione.

"La salute e il benessere di ogni persona è la nostra priorità fondamentale e stiamo lavorando in stretta consultazione con i nostri fornitori ed esperti di sanità pubblica mentre questa rampa continua", ha affermato Apple. "Queste carenze di forniture per iPhone influenzeranno temporaneamente le entrate in tutto il mondo".

Se aggiungiamo poi che in Cina la Apple ha decisio di chiudere tutti i negozi, questo potrebbe davvero essere un duro colpo per l'azienda. Un vero peccato, visto che le vendite di iPhone erano in aumento dell'8% nell'ultimo trimestre, con vendite pari a 56 miliardi di dollari.

Importante ricordare che questo del CoronaVirus non è un problema solamente per Apple, praticamente tutte le aziende internazionali hanno chiuso le loro sedi e fabbriche in Cina. Anche Huawei, il principale produttore di telefonia del paese, sta riaprendo solo in queste ore la fabbrica di Shenzhen, dove sono impiegate oltre 40.000 persone, decisione presa in accordo con le autorità sanitarie del paese.

Al rientro in fabbrica, pero', i lavorattori hanno trovato una situazione molto diversa rispetto a quella che avevano lasciato: ogni persona deve sottoporsi, all'arrivo sul posto di lavoro, al controllo della temperatura e le maschere ed i disinfettanti per le mani sono forniti piu' volte al giorno.

Anche gli uffici di Baidu (BIDU), la piu' grande azienda IT cinese, nota per essere l'alterego di Google, sta riaprendo gradualmente i propri uffici, permettendo l'ingresso ai soli dipendenti che soddisfano le condizioni di quarantena.

Analisi delle azioni Apple quotate alla borsa di New York

Il rialzo segnato dal titolo Apple negli ultimi mesi è davvero qualcosa di incredibile. Da inizio 2019 il titolo ha incrementato il suo valore di oltre il 120%, passando da 140 dollari per azione agli attuali 324 dollari. (guarda il grafico in allegato)

Il trend al rialzo è davvero forte e per quanto la notizia del calo delle vendite potrà influire negativamente nel breve termine, non credo che intaccherà il valore delle azioni nel lungo. 

Eventuali cali del prezzo delle azioni in borsa potranno essere usate come un'opportunità per incrementare la posizione al rialzo. Seguiremo il titolo Apple negli articoli quaotidiani riguardanti il trading sulle azioni USA, qui su investire.biz

---

Vuoi fare trading sulle azioni Apple?

Apri un conto con la piattaforma che usano i traders di investire.biz

Richiedi un conto DEMO o REALE su www.kimuratrading.com

---

0 - Commenti