Azioni Poste Italiane: come operare secondo l’analisi tecnica? | Investire.biz

Azioni Poste Italiane: come operare secondo l’analisi tecnica?

Cosa fare con le azioni Poste Italiane? Comprare o vendere secondo l’analisi tecnica? Vediamo come operare sul titolo a commissioni zero

Poste Italiane ha terminato il primo trimestre del 2022 con un significativo aumento sia della redditività che dei ricavi, superando le attese degli analisti. Nel dettaglio, i ricavi sono stati pari a ricavi 2,97 miliardi di euro, in aumento dell’1,4% rispetto ai 2,93 miliardi di euro registrati nello stesso periodo dell'anno precedente.

Il risultato operativo che è salito da 620 milioni a 694 milioni di euro, l'utile netto a fine marzo 2022 è stato pari 495 milioni di euro, in rialzo nel confronto con i 447 milioni contabilizzati nei primi tre mesi del 2021. Tutte le voci citate hanno battuto le attese degli analisti che, come da consensus pubblicato sul sito della società, stimavano ricavi e utile netto rispettivamente pari a 2,94 miliardi e 461 milioni di euro.

A fine marzo la posizione finanziaria netta era positiva per 7,08 miliardi di euro, rispetto ai 7,16 miliardi di inizio anno. Il board di Poste Italiane ha inoltre reso noto che la struttura dei costi del gruppo include un’esposizione limitata nei riguardi di alcuni settori che per loro natura sono caratterizzati da un'alta pressione sui prezzi. Vediamo ora il quadro tecnico di Poste Italiane e come operare a commissioni zero.

 

Azioni Poste Italiane: analisi tecnica e strategie operative

Il quadro tecnico di Poste Italiane appare costruttivo nel breve termine, dopo il rimbalzo dei prezzi in area 8,80 euro. Nel medio periodo la tendenza rimane ancora orientata al ribasso favorendo posizioni corte. Tuttavia, un breakout dei 10 euro potrebbe favorire l’implementazione di strategie di matrice rialzista di breve termine con target identificabile sui massimi di marzo 2022 in area 10,70 euro.

Superato anche questo livello, i compratori avrebbero ampio spazio di manovra fino alla resistenza statica a 12,16 euro. La positività verrebbe meno con la rottura dei minimi di marzo a 8,36 euro, movimento che potrebbe trasportare i corsi al test dei 7,60 euro.

 

Vuoi fare trading sulle azioni Poste Italiane?

Apri un conto con il broker www.kimuratrading.com e fai trading sulle azioni Poste Italiane e su altri titoli italiani a commissioni ZERO.

Apri un conto REALE da QUI.

Richiedi un conto DEMO gratuito da QUI.

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti