Kimura Trading

GENERAL MOTORS farà rivivere l'Hummer in versione elettrica

  • General Motors metterà in commercio nel 2022 il nuovo Hummer con alimentazione elettrica;
  • la società di Detroit investirà 3 miliardi di dollari per la produzione dell’Hummer che sarà presentato in anteprima durante il Super bowl di febbraio;
  • General Motors intende ampliare il proprio parco Suv in quanto questo segmento ha la più elevata redditività.

General Motors ha in progetto di riportare in auge l’Hummer ma questa volta in versione elettrica.

Il fuoristrada ha rappresentato, nei primi anni del nuovo millennio e soprattutto negli Stati Uniti, l’icona della ricchezza ma anche uno dei principali simboli dell’inquinamento atmosferico, tanto che i continui attacchi subiti hanno indotto al fallimento nel 2010 di AM General, l’azienda produttrice.

Il nuovo Hummer, in versione sostenibile, sarà commercializzato nel 2022, ma verrà presentato in anteprima già durante il super bowl del prossimo mese, con il campione NBA LeBron James come testimonial. Da indiscrezione è trapelato che General Motors investirà 3 miliardi di dollari per la realizzazione e il lancio del nuovo Hummer.

Il corposo investimento dell'azienda di Detroit rientra nella strategia aziendale di rafforzamento della propria flotta di Suv e pickup, sia secondo una logica green che per contrastare l’ascesa, negli Stati Uniti, del modello Jeep di Fiat Chrysler.

General Motors intende inoltre ampliare la propria offerta di Suv e camioncini, in quanto rappresentano il segmento che porta la maggiore redditività a livello mondiale, e il futuro sarà sicuramente caratterizzato dalla loro alimentazione tramite batterie elettriche.

Il quadro grafico delle azioni General Motors

A livello grafico, il titolo si trova, nell’orizzonte temporale giornaliero, in un’ampia fase laterale compresa tra area 33,79 e 41 dollari, all’interno della quale si sta formando una situazione di compressione dei prezzi, caratterizzata da massimi decrescenti e minimi sostanzialmente crescenti.

Le quotazioni attualmente si trovano sulla parte bassa del canale ma non si sta evidenziando una direzione netta del trend; si può notare ciò anche dal fatto che le medie mobili semplici a 50 e a 200 giorni non hanno ancora un’inclinazione ben precisa.

In particolare si nota bene come i prezzi continuino a oscillare a cavallo della media mobile a 200 giorni, segno questo di incertezza in ottica di lungo periodo.

Anche in questo contesto frastagliato possiamo comunque prendere in considerazione dei possibili trade, scegliendo accuratamente i livelli chiave e in ottica long, per il momento, determinando dei target non molto ambizioni in quanto sono presenti numerose resistenze ravvicinate.

General Motors: i livelli di trading da monitorare

Ma vediamo quali sono i supporti e le resistenze da monitorare sul time frame daily.

Long

Ingresso: breakout area 37,62 dollari, con un consolidamento al di sopra della media mobile a 200 giorni

Stop: appena sotto area 34,42 dollari

1° Target: area 38,74 dollari 2° target: 39,68 dollari

Short

Ingresso: breakout area 34,42 dollari dollari
Stop: appena sopra area 37,62 dollari
1° Target: area 33,71 dollari 2° target: 33,08 dollari

0 - Commenti