Kimura Trading

Crociata anti Facebook, Starbucks sospende attività pubblicitarie

  • Starbucks sospende le proprie attività pubblicitarie sui social network, in particolare su Facebook;
  • la decisione è stata presa per l’inadeguatezza delle misure, messe in atto da Facebook, contro le pubblicazioni a sfondo razzista;
  • la sospensione decisa da Starbucks arriva dopo le analoghe iniziative prese da colossi del calibro di Coca Cola, Unilever e Diageo.

 

Starbucks ha deciso di ritirare momentaneamente tutte le sue inserzioni pubblicitarie dalle piattaforme di social network, in quanto queste ultime non effettuerebbero controlli adeguati sui contenuti a sfondo razzista. La società fondata nel 1971 a Seattle ha comunque annunciato che eliminerà ogni spot ma continuerà a inserire contenuti, e che la sospensione non riguarda YouTube in quanto fa parte di Google.

La decisione della più grande multinazionale di caffetterie al mondo si rivolge prevalentemente alla galassia Facebook, e arriva dopo che la medesima iniziativa è stata presa da altri colossi dei beni di consumo come Coca Cola, Unilever e Diageo,

I vertici di Starbucks ritengono sia necessario che il mondo online sia egualitario, senza alcun tipo di discriminazione e, affinchè ciò avvenga, anche la politica dovrà fare la sua parte. Partendo da queste drastiche iniziative, andiamo ora a vedere il quadro tecnico e i livelli operativi di trading di alcune delle aziende coinvolte in questo nuovo trend che sta caratterizzando il mondo della comuniccazione a livello internazionale.

 

Starbucks

Osservando il grafico giornaliero in Borsa, già prima dell’esplosione nel mondo occidentale della pandemia da coronavirus, Starbucks a fine gennaio non era riuscita a formare un massimo relativo maggiore del precedente, all’interno del consolidato trend al rialzo iniziato nell’ultimo trimestre del 2018. Si è così formato un pattern 1-2-3 di Ross ribassista, che è stato completato con il break down avvenuto durante il crollo di febbraio. In seguito il titolo ha ripreso a salire ma nelle ultime sedute i prezzi sono stati respinti con decisione dalla media mobile a 200 giorni. Secondo la mia visione, solo la rottura di questa importante resistenza dinamica potrà dal luogo a un rialzo con maggiori ambizioni. L'analisi del grafico con time frame giornaliero ha fatto così emergere i seguenti livelli chiave per strategie di trading long e short:

Long

Ingresso: attendere una chiusura al di sopra della media mobile a 200 giorni
Stop: appena al di sotto del minimo relativo più vicino
1° target: area 90 USD 2° target: 93,18 USD.

Short

Ingresso: breakout area 70,65 USD
Stop: appena al di sopra di area 80 USD
1° target: area 60,57 USD 2° target: 49,75 USD.

 

Facebook

Dopo l’annuncio di Unilever di sospendere tutte le attività di advertising su Facebook, il colosso dei social network ha perso oltre l’8% in Borsa nella seduta di venerdì scorso. Secondo Bloomberg questo crollo, in un solo giorno ha reso meno ricco Mark Zuckerberg di ben 7,2 miliardi di dollari.
Per cercare di tamponare tutte queste defezioni, Facebook ha subito emesso un comunicato in cui sottolinea il valore elevato degli investimenti messi in atto per tutelare I propri utenti. L’intelligenza artificiale ha contribuito a individuare e a eliminare il 90% dei contenuti improntati sull’odio e ha permesso di bandire 250 organizzazioni razziste – come riferito ancora dall’azienda di Zuckerberg.
Sul fronte del trading, l'analisi del grafico con time frame daily fa emergere i seguenti livelli chiave per sviluppare strategie operative:

Long

Ingresso: breakout area 245,19 USD
Stop: appena al di sotto del minimo relativo più vicino
Target: trailing profit.

Short

Ingresso: breakout area 200,69 USD
Stop: appena al di sopra del massimo relativo più vicino
1° target: area 168,34 USD 2° target: 150,83 USD.

 

Unilever

Dopo il violento sell off avvenuto tra fine febbraio e metà marzo scorso, le azioni Unilever, quotate principalmente all’Euronext di Amsterdam, hanno concluso il loro ribasso in area 38 EUR, che nel marzo 2018 ha rappresentato il trampolino di lancio per un forte trend rialzista. Anche lo scorso marzo il titolo è rimbalzato da questo livello e nelle ultime sedute si è riportato in prossimità della media mobile a 200 giorni. Per quanto riguarda le strategie di trading che possono essere sviluppate sulle azioni Unilever, i livelli chiave ricavati dall'analisi del grafico con time frame giornaliero sono i seguenti:

Long

Ingresso: breakout area 50,60 EUR
Stop: appena al di sotto del minimo relativo più vicino
1° target: area 54,48 EUR 2° target: 56,38 EUR.

Short

Ingresso: breakout area 45,76 EUR
Stop: appena al di sopra del massimo relativo più vicino
1° target: area 43,35 EUR 2° target: 40,64 EUR

 

Coca Cola

Il gigante statunitense delle bevande ha sviluppato un buon rimbalzo dopo la discesa verticale da Covid-19, ma ad aprile la salita ha perso forza e si è formata una fase laterale al di sotto della media mobile a 200 giorni. La fuoriuscita da questo canale orizzontale molto probabilmente determinerà un nuovo impulso direzionale. L'analisi del grafico daily consente di individuare i seguenti livelli chiave per impostare strategie di trading long e short:

Long

Ingresso: breakout area 49,52 USD
Stop: appena al di sotto del minimo relativo più vicino
1° target: area 57,96 USD 2° target: 59,07 EUR.

Short

Ingresso: breakout area 42,84 USD
Stop: appena al di sopra del massimo relativo più vicino
1° target: area 41,42 USD 2° target: 35,94 USD

0 - Commenti