Kimura Trading

Coronavirus: 3 aziende Biotech che possono brillare a Wall Street

  • Per la lotta al coronavirus gli Stati Uniti prevedono di stanziare 2,5 miliardi di dollari;
  • la corsa al vaccino è a uno stato avanzato e molte aziende biotech potrebbero trarne un enorme vantaggio;
  • analizziamo tre società coinvolte a vario titolo nell’emergenza coronavirus.

Negli Stati Uniti è partita ormai da tempo la corsa alla scoperta del vaccino per sconfiggere il Coronavirus. A detta degli stessi scienziati, anche dopo il riassorbimento dello stato di emergenza, nessuno è sicuro che il virus non possa ripresentarsi in futuro. I governi e le aziende farmaceutiche ne sono perfettamente consapevoli ed è quindi scattata una gara a colpi di annunci mediatici e investimenti, per essere i primi ad annunciare la scoperta di un vaccino.

Nei giorni scorsi è sceso in campo anche Donald Trump. Dopo le continue pressioni interne per un suo deciso intervento nella lotta al coronavirus, il Presidente degli Stati Uniti ha richiesto al Congresso uno stanziamento di 2,5 miliardi di dollari da dedicare al settore Biotech per la ricerca di un vaccino efficace.

Oltre a Moderna che è recentemente balzata agli onori della cronaca dopo avere annunciato la messa a punto di un vaccino (ancora in fase sperimentale) contro il Coronavirus, ci sono altre società statunitensi che sono collegate alla ricerca di una soluzione per debellare il virus. Analizziamone alcune per valutare possibili guadagni in Borsa, tenendo presente che in questa fase l’andamento di questo tipo di società dipende molto dal raggiungimento del risultato. E non tutte arriveranno al vaccino.

Biocryst Pharmaceuticals

Si tratta di una società farmaceutica statunitense specializzata in antivirali, non ricerca direttamente il vaccino ma ha scoperto molte molecole che vengono utilizzate allo scopo di trovare un antidoto al Coronavirus. Al listino Nasdaq, Biocryst Pharmaceuticals ha avuto un crollo di oltre il 50% nel maggio dello scorso anno. Dopo avere raggiunto un minimo di 1,38 dollari, in questa prima parte di 2020 le quotazioni di Biocryst Pharmaceuticals sembra si stiano riprendendo. In questi giorni sta avvenendo il golden cross tra la media mobile a 50 giorni e quella a 200. I livelli operativi long e short ricavati dal daily chart sono:

Long

Ingresso: breakout con chiusura oltre 3,58 dollari
Stop: appena al di sotto del minimo relativo precedente
1° Target: area 3,98 dollari 2° target: trailing profit

Short

Ingresso: breakout area 2,26 dollari
Stop: appena al di sopra di area 3,40 dollari
1° Target: area 1,95 dollari 2° target: area 1,38 dollari.

Alpha Pro Technology

Azienda che produce mascherine, uno degli acquisti più gettonati nelle aree in cui si registrano focolai di Coronavirus, se il virus dovesse diffondersi con una certa portata negli Stati Uniti la società potrebbe trarne un enorme vantaggio. Questi i livelli operativi di trading ricavati dal grafico giornaliero:

Long

Ingresso: mentre sto scrivendo il titolo sta guadagnando oltre il 10% quindi, se dovesse rimanere su questi livelli, è consigliabile attendere un ritracciamento.

Stop: appena al di sotto del minimo relativo precedente
1° Target: area 21,65 dollari 2° target: 27,50 dollari

 

Short

Ingresso: breakout area 12,61 dollari
Stop: appena al di sopra del massimo relativo precedente
1° Target: area 10,80 dollari 2° target: area 7,86 dollari.

Novavax

Società statunitense specializzata in vaccini, ha prontamente comunicato che le proprie ricerche contro il coronavirus sono a buon punto. In questo caso, i livelli chiave ricavati dal grafico daily per strategie rialziste e ribassiste sono: 

Long

Ingresso: breakout area 12,35 dollari
Stop: appena al di sotto di 9,92 dollari
1° Target: area 17,71 dollari 2° target: trailing profit

Short

Ingresso: breakout area 9,92 dollari
Stop: appena al di sopra di 12,35 dollari
1° Target: area 9,32 dollari 2° target: area 7,61 dollari.

0 - Commenti