Con coronavirus CVS Health assume, azioni pronte al rimbalzo

  • CVS Health ha annunciato l’assunzione di 50.000 dipendenti per fronteggiare l’emergenza coronavirus che sta dilagando negli Stati Uniti;
  • l’azienda ha urgente bisogno di personale nelle farmacie, nei centri di distribuzione e per le consegne a domicilio;
  • parte del proprio personale sanitario lavorerà presso i drive-through, installati nei parcheggi dei grandi magazzini, in cui sarà possibile effettuare il test al coronavirus.

La catena statunitense di farmacie CVS Health ha annunciato l’intenzione di assumere 50.000 persone per fare fronte all’incessante espansione della pandemia coronavirus. In pochi giorni, il numero di contagi negli Stati Uniti è esploso, con gli USA che attualmente sono la terza nazione al mondo per contagi dopo Cina e Italia. La diffusione del virus in America ha avuto come inevitabile riflesso l'incremento della richiesta di medicinali da banco. Questo trend dovrebbe consolidarsi e aumentare man mano che il virus si allargherà ad altre aree degli Stati Uniti. CVS Health, di cui avevamo già parlato in un articolo di una decina di giorno fa, prevede un enorme incremento degli accessi alle farmacie. L’azienda ha dichiarato che si tratta del piano di assunzione più imponente della propria storia e intende assumere collaboratori nelle farmacie, nei magazzini di smistamento, per le consegne a domicilio e la gestione dei clienti. I colloqui avverranno attraverso interviste a distanza e le posizioni potranno essere full-time e part-time. CVS riconoscerà un ulteriore bonus tra i 150 e i 500 dollari, come indennità dovuta alla pandemia in corso, per i dipendenti che lavoreranno nelle strutture del gruppo. La società ha bisogno di nuovi collaboratori, come infermieri professionali e altro personale sanitario per le nuove strutture drive-through, implementate per la lotta al coronavirus. Si tratta di siti collocati nei parcheggi dei grandi magazzini che servono per effettuare il test per il covid-19; attualmente vengono sottoposti all’esame operatori sanitari, poliziotti e vigili del fuoco. La struttura è in grado di effettuare 12 test all’ora e, dopo avere verificato il suo buon funzionamento, verrà aperta al pubblico con la successiva installazione di altri siti nel Paese.

 

Wall Street: le azioni CVS al NYSE su un livello da rimbalzo

Al listino NYSE, CVS ha sviluppato una buona crescita nella seconda metà del 2019, che ha portato il titolo ha raggiungere il massimo dell’ultimo anno a quota 77,03 dollari, per poi iniziare una discesa, prima lenta e successivamente molto violenta, in corrispondenza del diffondersi del coronavirus in Europa. Il titolo ha quindi effettuato il breakout al ribasso della media mobile a 200 giorni e in seguito ha raggiunto un minimo in area 51 euro. Questa zona ha rappresentato nel 2019 un solido supporto, in cui si era formata una lunga fase laterale che poi ha dato inizio al trend al rialzo che si è concluso lo scorso gennaio, quindi potrebbe essere un buon livello per un tentativo di rimbalzo dei prezzi. Vediamo i livelli chiave per un’operatività sul time frame giornaliero.

Long

Ingresso: breakout area 59,64 dollari
Stop: appena al di sotto di 52 dollari
1° Target: area 63,36 dollari 2° target: 65,09 dollari

Short

Ingresso: breakout area 52 dollari
Stop: appena al di sopra di 59,64 dollari
Target: trailing profit

0 - Commenti