Kimura Trading

Azioni USA: General Motors si mette in competizione con Tesla

  • General Motors è intenzionata a scorporare le proprie attività sui veicoli elettrici;
  • lo spin-off permetterebbe alla società di Detroit di competere molto più efficacemente con Tesla;
  • la nuova società potrebbe valere dai 15 ai 100 miliardi di dollari.


La sfida tra i colossi mondiali dell’automotive per accaparrarsi il mercato dei veicoli elettrici si fa sempre più agguerrita. In questo contesto General Motors starebbe per scorporare le sue attività in ambito elettrico con uno spin-off, in modo tale da poter competere più effiacacemente con Tesla.

Secondo gli analisti di Deutsche Bank, la nuova società avrebbe una valutazione compresa tra 15 e 100 miliardi di dollari, mentre l’attuale capitalizzazione globale di Generla Motors è di 43 miliardi di dollari. I vertici aziendali hanno dichiarato che ormai la società abbia raggiunto livelli molto elevati nella tecnologia delle proprie batterie, sviluppate con il colosso sudcoreano LG Chem. L'operazione renderebbe le due aziende molto più agili sul mercato.

Analizziamo ora l’andamento a Wall Street e i livelli operativi dei titoli delle due società.

General Motors

Analizzando il quadro tecnico di lungo periodo in Borsa delle azioni General Motors notiamo che, dopo avere raggiunto nell’ottobre del 2017 il proprio massimo storico in area 42 USD, i prezzi abbiano sviluppato un’ampia fase laterale. In questo periodo il titolo ha cercato più volte di aggiornare i top venendo sempre respinto con decisione. In seguito la base del canale è stata rotta al ribasso durante il violento sell-off determinato dall’esplosione della pandemia da Covid-19 che ha coinvolto tutte le piazze finanziarie del mondo.

Nel grafico di medio-breve termine si evidenzia come una volta raggiunto il supporto in area 15 USD, le quotazioni sono rimbalzate in modo deciso sviluppando un forte rally rialzista. Nella giornata di lunedì General Motors ha effettuato una chiusura sopra la media mobile semplice a 200 giorni per la prima volta dal 2 gennaio 2020. Positiva la dinamica dei volumi, che in questa occasione hanno superato di quasi tre volte la media a 30 giorni. Se il titolo riuscirà a mantenersi in modo stabile oltre la SMA 200 vi saranno buone probabilità di proseguire l'ascesa.

L'analisi del grafico giornaliero evidenzia i seguenti livelli chiave per la valutazione di strategie di trading long e short sul titolo:

Long

Ingresso: breakout area 31,66 USD
Stop loss: al di sotto del minimo relativo più vicino
1° Target: area 35,36 USD 2° target: area 37,17 USD.

Short

Ingresso: breakout  area 24,44 USD
Stop loss: appena al di sopra di 27,33 USD
1° Target: area 23,33 USD 2° target: area 20,49 USD.
 

Tesla

L’azienda di Elon Musk sta continuando la sua ascesa al NASDAQ aggiornando costantemente il proprio massimo storico.
Dopo alcune sedute giornaliere che hanno sviluppato un ritracciamento, la scorsa settimana il titolo ha ripreso la sua corsa con rinnovato vigore e con un sostanziale incremento dei volumi.

Dal mio punto di vista ritengo sia opportuno attendere un altro pullback per cercare nuove opportunità di ingresso al rialzo.
La progressione appena descritta appare dunque un movimento propenso a ulteriori allunghi. In questo contesto l'analisi del grafico daily consente di individuare i seguenti livelli chiave per impostare strategie di trading di stampo long e short:

Long

Ingresso: attendere un pattern di inversione durante il primo pull back
Stop loss: al di sotto del pattern
Target: trailing profit.

Short

Ingresso: breakout  area 1366,54 USD
Stop loss: appena al di sopra di 1689 USD
1° Target: area 1027,48 USD 2° target: area 908,50 USD.

0 - Commenti