Leonardo DRS: fusione con Rada porta il titolo al NASDAQ e Tel Aviv | Investire.biz

Leonardo DRS: fusione con Rada porta il titolo al NASDAQ e Tel Aviv

Leonardo DRS e Rada Electronic Industries hanno firmato un accordo vincolante per la fusione di Rada in Leonardo DRS e quotazione di quest’ultima a Wall Street e Tel Aviv

Leonardo DRS, controllata statunitense di Leonardo, e Rada Electronic Industries, fornitore leader di radar tattici militari software-defined avanzati, hanno firmato un accordo vincolante per la fusione di Rada in Leonardo DRS e automatica quotazione di quest’ultima a Wall Street e alla Borsa di Tel Aviv.

L’Amministratore Delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, ha definito “importante mossa strategica in un segmento importante e in rapida crescita del mercato della difesa di oggi e di domani, rappresentato dalla Force Protection”. Vediamo tutti i dettagli.

 

Nozze tra Leonardo DRS e Rada: quotazione a Wall Street e Tel Aviv entro l’anno

Per effetto della fusione, Leonardo Drs acquisirà il 100% del capitale sociale di Rada in cambio dell’assegnazione a favore degli attuali azionisti di Rada del 19,5% circa nella Leonardo Drs di cui Leonardo, tramite la propria controllata statunitense Leonardo Holding, continuerà a possedere l'80,5%.

L’operazione è soggetta all’approvazione degli azionisti di Rada Electronic Industries e all’ottenimento di alcuni nullaosta regolamentari. Al perfezionamento dell'operazione, previsto entro la fine dell’anno, Leonardo DRS sarà quotata sia al NASDAQ che al TASE, la Borsa di Tel Aviv, con il ticker "DRS".

RADA, si legge nel comunicato di Leonardo, ha anche una forte complementarità con il resto del gruppo Leonardo. I suoi radar tattici avanzati integrano il portafoglio di sensori di Leonardo, consentendo di ottenere una posizione più forte nei settori emergenti del segmento operativo tattico.

L’operazione aggiunge inoltre una presenza domestica in Israele e supporta lo sviluppo del mercato internazionale per Leonardo, consentendo allo stesso tempo a Rada di accedere a opportunità nei mercati e programmi europei ed export, facendo leva sulla presenza globale di Leonardo.

 

Fusione Leonardo DRS-Rada: i commenti di Alessandro Profumo e William J. Lynn III

“Siamo orgogliosi di annunciare questa importante mossa strategica di Leonardo in un segmento importante e in rapida crescita del mercato della difesa di oggi e di domani, rappresentato dalla Force Protection.

C’è un ottimo livello di complementarità tra la nostra controllata statunitense Leonardo DRS e Rada: strategico, commerciale e finanziario. Come promesso, abbiamo focalizzato il portafoglio di Leonardo DRS e ora stiamo rafforzando DRS con Rada nei core business strategici, con ulteriore potenziale di crescita, espansione dei margini e opportunità nel Gruppo Leonardo.

Abbiamo concordato un’operazione di fusione all-stock, cogliendo anche l’opportunità di quotare DRS nell’attuale contesto di volatilità dei mercati, realizzando così quanto prospettato lo scorso anno”, ha commentato l’AD di Leonardo, Alessandro Profumo.

“Si prevede che la combinazione dei radar tattici di RADA e dei punti di forza di Leonardo DRS come principale fornitore di difesa mid-tier renderà la società combinata un leader nel mercato in rapida crescita della Force Protection, aumenterà il nostro potenziale mercato, amplierà le opportunità internazionali e, infine, genererà valore per gli azionisti“, ha affermato William J. Lynn III, CEO di Leonardo DRS.

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti