Azioni USA: Facebook sfida Amazon e segna i massimi storici

  • Facebook sbarca ufficialmente nel settore dell’e-commerce con il proprio canale di Facebook Shop:
  • le aziende possono creare sulla piattaforma i propri negozi, personalizzarli e caricare il catalogo prodotti da vendere;
  • in estate sarà lanciata negli Stati Uniti la possibilità di creare negozi virtuali anche su Instagram con gli Instagram Shop.

Facebook sfida il colosso mondiale dell'e-commerce, Amazon. Da ieri ogni azienda ha infatti la possibilità di creare il proprio negozio virtuale su Facebook, mettendo in vetrina i propri prodotti anche sul social network di Mark Zuckerberg. La società californiana è entrata ufficialmente nel business dell’e-commerce, settore che sta avendo una vera e propria esplosione grazie al lockdown imposto dal contrasto al Coronavirus.

Zuckerberg ha affermato che questa nuova iniziativa si propone di aiutare tutti quei negozianti che si trovano in questo momento in forte difficoltà, mettendo a disposizione la propria piattaforma per vendere prodotti. Nei Facebook shops le aziende hanno la possibilità di scegliere un’immagine per la copertina, personalizzarla e caricare i prodotti scelti in un catalogo che sarà la vetrina del negozio.

Facebook ha dichiarato che sono previste solo delle piccole commissioni sulle transazioni e che il vero guadagno sarà determinato dalla pubblicità. Zuckerberg ha inoltre annunciato che i negozi virtuali rimarranno anche dopo la fine della pandemia, in quanto le persone tenderanno a effettuare sempre più acquisti online. I clienti, una volta entrati nel Facebook shop, possono quindi navigare nel catalogo, scegliere i prodotti, salvare la selezione e ordinare direttamente.

La big tech californiana ha inoltre annunciato per l’estate, inizialmente solo negli Stati Uniti, una nuova modalità di acquisto rappresentata dagli Instagram Shops. Gli utenti potranno acquistare direttamente su Instagram e i venditori potranno connettere i propri prodotti con i Facebook Shops.

 

Azioni Facebook: a Wall Street un'inversione a V per nuovi massimi assoluti

Quotata al Nasdaq, Facebook a inizio del 2020 ha fatto segnare il proprio massimo storico a quota 224,20 dollari per azione. Successivamente lee quotazioni si sono sgonfiate, iniziando una discesa che ha portato i prezzi al minimo di 137,10 USD. Nel periodo la società di Zuckerberg aveva perso quasi il 40% del proprio valore. Questo forte impulso ribassista comunque non ha intaccato il trend di lungo periodo, rimasto impostato al rialzo. Considerando il time frame weekly, il titolo dopo avere bucato al ribasso la media mobile a 200 settimane ha visto le proprie quotazioni riportarsi prontamente sopra di essa, riprendendo la propria inclinazione verso l’alto. Andando più in dettaglio per individuare opportunità di trading, spostiamoci sull’orizzonte temporale giornaliero. Una volta raggiunto il supporto in area 137 USD intorno a metà marzo scorso, Facebook ha subito sviluppato un’inversione a V che ha permesso al titolo di recuperare completamente quanto perso nel recente passato. Nei giorni scorsi Facebook si è riportata in prossimità del proprio massimo storico, valore oltrepassato proprio nella giornata di oggi grazie all'apprezzamento della notaizia da parte degli investitori di Wall Street. Da un punto di vista di trading, con l'analisi del grafico con time frame giornaliero è dunque possibile strutturare strategie long e short su questi livelli chiave:

Long

Ingresso: breakout area 224,20 USD
Stop: appena al di sotto del minimo relativo precedente
Target: trailing profit.

Short

Ingresso: breakout area 200,69 USD
Stop: appena al di sopra del massimo relativo precedente
1° target: area 191,83 USD 2° target: area 178,14 USD.

0 - Commenti