USD/NOK e quel segnale di forza mancato della divisa scandinava | Investire.biz

USD/NOK e quel segnale di forza mancato della divisa scandinava

16 feb 2023 - 17:00

Ascolta questo articolo ora...

USD/NOK continua a mancare le occasioni per invertire la tendenza a fine anno. Il mercato vuole di più dalla banca centrale sui tassi, vedremo se gli sarà dato

Per chi confidava in una rapida ripresa della corona norvegese la delusione finora è stata forte. Sia per quanto riguarda EUR/NOK che per USD/NOK le indicazioni sono chiare. Vendere NOK ogni volta che si assiste ad una parziale ripresa della divisa scandinava.

A guidare la salita di EUR/NOK è stato il differenziale dei tassi di interesse costantemente salito fino ad azzerarsi. Erano 200 punti base a favore del NOK solamente ad agosto e questo spiega la debacle della corona norvegese degli ultimi tempi. Corona che ha avuto una pessima partenza nel 2023 confermandosi come la valuta peggiore del lotto G10.

Anche nel rapporto con il dollaro non è andata meglio. A livello grafico vedremo tra poco l’occasione mancata dalla NOK, ma il balzo di inizio 2022 da 9,8 a 10,3 è stato amplificato anche dalla debolezza del prezzo del petrolio, da sempre commodity strettamente correlata alle sorti della NOK.

Tassi, ma anche calo dei prezzi energetici tra le cause della debolezza valutaria norvegese. La dinamica dell’economia scandinava è però risultata migliore delle attese nella lettura degli ultimi dati. I salari sono cresciuti sopra le attese e lo stallo nel rialzo dei tassi che ha anticipato la Norges Bank negli ultimi meeting non è piaciuto ad un mercato che sta gentilmente “invitando” la banca centrale a riflettere sull’opportunità di un altro giro di vite sul costo del denaro.

Il pagamento delle imposte da parte delle società petrolifere ha riversato nelle casse statali fiumi di NOK che sono stati rivenduti sul mercato dalla banca centrale. Per febbraio è stato annunciato un flusso di vendite da 1900 milioni di NOK al giorno rispetto ai 1500 milioni di gennaio. Un ribilanciamento nelle riserve che indebolisce la NOK, ma la previsione di un rallentamento nei ricavi a causa del calo di greggio e gas dovrebbe avere come diretta conseguenza una diminuzione nel flusso di vendita della valuta e quindi, la concreta possibilità che attorno alla NOK la pressione si faccia meno importante.

 

 

USD/NOK in attesa del ritorno in area 11

Quello che possiamo sicuramente notare a livello grafico è la mancata zampata ribassista da parte della corona norvegese soprattutto contro il dollaro americano. Quella che poteva sembrare una figura di testa e spalla ribassista in formazione a fine 2022 è stata sollecitata diverse volte (area 9,80) ma senza successo. Poi da inizio anno (e in due ondate) USD/NOK è salito con decisione sopra 10 NOK per dollaro anche se nelle ultime sedute il mercato ha ritracciato. Rimane sempre il supporto di 9,809 il punto critico per il futuro.

 

CAMBIO USD/NOK

 

 

Nonostante la debolezza del dollaro americano la corona ha pagato dazio e questo mantiene aperta la prospettiva di un ritorno in area 11 salvo interventi sui tassi di interesse da parte della banca centrale per ora non attesi dai mercati. Solo un cedimento di 9,80 imporreebbe un cambio di strategia con lo short USD/NOK che a quel punto avrebbe interessanti margini di ribasso per i mesi a venire.

 

 

0 - Commenti

I Nostri Partners



Malta

ELP Finance LTD

34, Wied Ghomor Street, St. Julians STJ 2043 – Malta

+356 20 341590

Switzerland

ELP SA

Corso San Gottardo 8A, 6830 Chiasso, Switzerland

+41 91 9228169

Investire.biz non offre servizi finanziari, regolamentati o di investimento. Le informazioni presenti sul sito non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web della società puntano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa. Si prega di leggere Dichiarazione di non responsabilità, Informativa sui rischi, Informativa sul trattamento dei dati personali e Termini e condizioni prima di utilizzare questo sito Web.

L’utilizzo del presente sito è soggetto al diritto svizzero, che ha giurisdizione esclusiva in relazione all’interpretazione, applicazione ed effetti delle condizioni d’uso. Il tribunale cantonale competente avrà giurisdizione esclusiva su tutti i reclami o le controversie derivanti da, in relazione a o in relazione al presente sito web ed al suo utilizzo.

Le informazioni presenti sul sito web non devono essere considerate consigli di investimento personalizzati e sono disseminate sul sito e accessibili al pubblico in generale. Tutti i link e i banner sui siti web di ELP SA o ELP Finance LTD (di seguito il “gruppo ELP” o “ELP”) indirizzano verso società finanziarie, fornitori di servizi di investimento o banche regolamentate in Europa. Gli strumenti finanziari menzionati nel presente sito web possono essere soggetti a restrizioni di vendita in alcune giurisdizioni.

Continuando ad accedere o utilizzare questo sito web o qualsiasi servizio su questo sito, dichiari di accettarne i termini e condizioni. Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Il trading e la speculazione finanziaria comportano un alto livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di decidere di investire dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi di investimento, il livello della tua esperienza, la tua disponibilità ad assumersi dei rischi e consultare un consulente indipendente. C'è sempre la possibilità di perdere l'investimento, per intero o parte di esso. Quindi ti suggeriamo di investire denaro che puoi permetterti di perdere.

Dichiarazione di non responsabilità - Informativa sui rischi - Informativa sul trattamento dei dati personali - Termini e condizioni - Codice Etico - Cookie policy - Privacy Policy

© 2023 Investire.biz, all rights reserved.