Oro: gli analisti si aspettano un nuovo ribasso, ecco fino dove | Investire.biz

Oro: gli analisti si aspettano un nuovo ribasso, ecco fino dove

14 nov 2022 - 13:30

Come operare sull’oro? Comprare o vendere il metallo giallo? Vediamo il quadro tecnico e l’operatività con i Certificati Turbo24 di IG

L'oro e altri metalli preziosi sono scambiati ai livelli più alti da più di un mese. I metalli stanno salendo grazie a un consistente calo del dollaro statunitense dai suoi massimi pluriennali. I movimenti dei metalli preziosi hanno coinciso con movimenti opposti del dollaro USA. 

Le materie prime quotate nella valuta infatti valgono di più in dollari quando il biglietto verde si indebolisce e viceversa. Quest'anno c’è stato un forte rialzo del dollaro USA, dal momento che la Fed ha aumentato i tassi di interesse più velocemente di molte altre Banche centrali e le prospettive economiche degli Stati Uniti sono apparse relativamente più promettenti. 

Ciò ha reso le attività statunitensi più attraenti di molte attività estere, aumentando la domanda del dollaro e il valore rispetto ad altre valute. Se i rendimenti obbligazionari USA riprendessero a salire o le prospettive economiche in Europa o in Cina peggiorassero - scenari che potrebbero spingere al rialzo il dollaro USA - i metalli preziosi probabilmente torneranno al ribasso cancellando i recenti guadagni.

Al contrario, un dollaro USA ancora più debole potrebbe aiutare a mantenere i prezzi dell'oro in aumento. Mark Bristow, CEO di Barrick Gold, ha affermato che se il prezzo scendesse a 1.500 dollari l'oncia l'anno prossimo, mentre i tassi di interesse continueranno a salire, provocherebbe il caos in un settore che sta lottando con l'aumento dei costi. Bristow prevede che i prezzi non scenderanno al di sotto di 1.600 dollari l’oncia a causa del sostegno degli investitori al dettaglio e delle Banche centrali dei Paesi emergenti che cercano di allontanarsi dal dollaro USA.

Gli analisti delle materie prime di Macquarie hanno previsto che l'oro raggiungerà un minimo di 1.500 dollari l’oncia nel secondo trimestre del 2023 e inizierà a salire solo quando il mercato crederà che la Fed abbia smesso di aumentare il costo del denaro.

Kathleen Kelley, CEO di Queen Anne's Gate Capital, ritiene che i prezzi potrebbero scendere fino a 1.300 dollari l’oncia, all'estremità più bassa del suo intervallo di previsione, perché è probabile che gli investitori si ritirino ulteriormente dai fondi negoziati in Borsa che seguono il prezzo dell'oro. 

Goldman Sachs ritiene che l'oro potrebbe scendere a 1.500 dollari l’oncia se la Fed adottasse una linea ultra-falco, scenario a cui attribuisce una probabilità del 20%. In questo contesto, vediamo ora il quadro tecnico del metallo prezioso e come operare secondo l’analisi tecnica.

 

Materie prime, oro: analisi tecnica e strategie operative

 

Il quadro tecnico dell’oro è impostato al ribasso nel medio periodo, in particolare dai massimi registrati a inizio marzo 2022 in area 2.078 dollari l’oncia, come si può notare dal pattern di massimi e minimi decrescenti. Guardando il breve periodo, con il recente rialzo i corsi sembra che abbiano deteriorato la struttura tecnica discendente, con la rottura del massimo del 4 ottobre scorso in zona 1.738 dollari l’oncia. 

Sarà quindi importante monitorare l’evoluzione dei prezzi sugli attuali livelli: una difesa dei 1.740 dollari potrebbe consentire un recupero a favore dei compratori, mentre una sua violazione avvantaggerebbe le forze ribassiste, le quali potrebbero mirare all’area di concentrazione di domanda a 1.622 dollari l’oncia. Vediamo ora come operare sull’oro con i Certificati Turbo 24 di IG.

 

Materie prime, oro: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

Per quanto riguarda l’operatività, si potrebbero valutare strategie short da 1.740 dollari. Lo stop loss potrebbe essere localizzato a 1.780 dollari, mentre il target a 1.625 dollari. Per questo tipo di operatività abbiamo scelto i Certificati Turbo24 di IG, in particolare il Certificato Turbo Short sull’oro con un livello Knock-Out (KO) superiore alla zona scelta per il nostro stop loss.

Nel dettaglio, il Certificato scelto è il Turbo24 Short con ISIN DE000A234VQ7, livello di KO a 1.939,69 dollari e leva 10. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo di controllare il moltiplicatore (sotto la voce info). L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché accada ciò le quotazioni dell’oro dovranno raggiungere il livello di KO del Certificato.

I clienti che operano sul mercato regolamentato Spectrum Markets riceveranno un importo pari a 3 euro per ogni 1.000 Turbo24 negoziati, per un massimale di 1.000 euro ogni mese ( scopri come funziona il cash-back mensile di IG).

 

 

 

 

 


DISCLAIMER
Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale. 

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti