L’oro rompe barriera dei $1.800, ecco il target per i compratori | Investire.biz
Kimura Trading

L’oro rompe barriera dei $1.800, ecco il target per i compratori

Le quotazioni dell’oro riprendono vigore e superano un livello psicologico. Compratori puntano ad una duplice area di offerta. Vediamo come operare

L’oro riprende vigore è supera i 1.800 dollari l’oncia mentre gli operatori dei mercati finanziari temono un aumento dell’inflazione. A supportare la ripresa delle quotazioni anche la debolezza del biglietto verde, che cala dai massimi di due settimane in un mercato maggiormente propenso al rischio.

La valuta USA è rimbalzata dai minimi da un mese nell'ultima settimana, spinta da dati macro positivi. Il ribasso del dollaro si deve ad una serie di recenti interventi da parte di membri delle Banche centrali che hanno sottolineato che i tassi di interesse rimarranno bassi ancora a lungo.

Diversi esponenti della Federal Reserve sono tornati a minimizzare i rischi di un aumento dell'inflazione nei giorni scorsi. Intanto, fronte dati macro, oggi si attende una delle misurazioni più importanti per l’economia USA, i Non-Farm Payrolls (clicca qui per conoscere tutti i market mover di oggi). Vediamo cosa dice l’analisi tecnica sul metallo giallo.

 

Materie prime, Oro: l’analisi tecnica

Nonostante il recente trend rialzista partito da area 1.680 dollari l’oncia, l’oro rimane ancora inserito in un trend discendente di medio periodo. Cominciano tuttavia a palesarsi diverse indicazioni che il recente movimento positivo potrebbe avere ancora spazio di manovra.

Anzitutto le quotazioni dell’oro hanno superato (e successivamente effettuato il pullback)  il livello resistenziale posto a 1.765 dollari, linea orizzontale lasciata in eredità dal minimo registrato il 30 novembre scorso. Da quest’area i corsi hanno ritrovato forza e superato il livello psicologico dei 1.800 dollari, target della figura di doppio minimo che si formato tra l’8 e il 31 marzo.

Nel breve periodo si potrebbero dunque privilegiare strategie di matrice rialzista in linea con il momentum positivo. Vista la recente price action e il forte balzo registrato ieri, si potrebbe attendere un ritracciamento verso il livello psicologico dei 1.800 dollari l’oncia prima di implementare qualsiasi strategia rialzista.

In questo caso il prossimo livello di concentrazione di offerta è posto a 1.850 dollari, dove transitano il livello statico che conta la serie di minimi registrati tra settembre e novembre 2020 e la trendline discendente che conta i massimi di agosto 2020 e di gennaio 2021. Vediamo ora la strategia e i livelli nel dettaglio.

 

Materie prime, Oro: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

A livello operativo, si potrebbero valutare strategie long da 1.800 dollari. Lo stop loss potrebbe essere localizzato a 1.780 dollari, mentre il target a 1.850 dollari.

Per questo tipo di operatività si presta il Certificato Turbo24 Long di IG con ISIN DE000A227AM4, leva 10 e prezzo ask a 19,338 euro. Con il Turbo Calculator vediamo i livelli corrispondenti sul Certificate: prezzo di entrata a 17,529 euro, stop loss a 15,53 euro e target a 22,529 euro. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo che:

 

  • 1 Turbo24 = 0,01 euro a punto
  • 10 Turbo24 = 0,10 euro a punto
  • 100 Turbo24 = 1 euro a punto
  • 1.000 Turbo24 = 10 euro a punto

 

Ad esempio, pensiamo di comprare 50 pezzi del Certificato Turbo24 con ISIN DE000A227AM4 per un controvalore di 967 euro. Se il nostro target venisse raggiunto potremo vendere i prodotti incassando 1.126,45 euro. Se invece dovesse essere raggiunto lo stop loss si avrebbe la possibilità di vendere i Certificate a 776,5 euro.

L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché accada ciò le quotazioni dell’oro dovranno raggiungere i 1.625,71 dollari, dove si trova il Knock-Out del Certificate.

 

 

 


DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti