Kimura Trading

S&P 500: occhi su piano infrastrutture, le strategie operative

Oggi al Senato USA si terrà un importante passaggio parlamentare per il piano infrastrutturale da 1.200 miliardi di dollari. Come operare sull'indice di Borsa S&P 500?

Le quotazioni dell’S&P 500 proseguono il rimbalzo, mentre gli investitori stanno tenendo lo sguardo puntato alla politica statunitense. Oggi infatti si terrà un passaggio al Senato per il piano infrastrutturale da 1.200 miliardi di dollari.

La criticità arriva da 10 senatori repubblicani, che non sono d’accordo a finanziare circa la metà del pacchetto con maggiori entrate fiscali. I voti di questi politici sono necessari per procedere con il disegno di legge.

Nel caso in cui non si trovasse un accordo, il fronte democratico potrebbe procedere con la budget reconciliation, una procedura parlamentare che viene effettuata per accelerare il passaggio di certi piani di spesa.

 

Indice di Borsa S&P 500: l’analisi tecnica

Da un punto di vista grafico, le quotazioni dell’S&P 500 sono riuscite a riassorbire il ribasso archiviato lo scorso 19 luglio rimbalzando a ridosso del coriaceo supporto fornito dal livello orizzontale lasciato in eredità dai massimi del 7 maggio 2021 e dalla linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 13 maggio a quelli del 18 giugno 2021.

Il principale indice di Borsa USA sembra quindi pronto a mettere a segno una nuova fase di rialzi, con obiettivo identificato sull’intorno psicologico dei 4.400 punti, dove passa la trendline che unisce i massimi del 16 e 29 aprile 2021. Per i venditori invece sarebbe positivo assistere ad una discesa al di sotto dei 4.250 punti.

 

Indice di Borsa S&P 500: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie long da 4.305 punti. Lo stop loss potrebbe essere localizzato a 4.260 punti, mentre il target a 4.400 punti.

Per questo tipo di operatività si presta il Certificato Turbo24 Long di IG con ISIN DE000A22Q8M3, leva 9 e prezzo ask a 5,065 euro. Con il Turbo Calculator vediamo i livelli corrispondenti sul Certificate: prezzo di entrata a 4,71 euro, stop loss a 4,26 euro e target a 5,66 euro. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo che:

 

  • 1 Turbo24 = 0,01 euro a punto
  • 10 Turbo24 = 0,10 euro a punto
  • 100 Turbo24 = 1 euro a punto
  • 1.000 Turbo24 = 10 euro a punto

 

Ad esempio, pensiamo di comprare 200 pezzi del Certificato Turbo24 con ISIN DE000A22Q8M3 per un controvalore di 942 euro. Se il nostro target venisse raggiunto potremo vendere i prodotti incassando 1.013 euro. Se invece dovesse essere raggiunto lo stop loss si avrebbe la possibilità di vendere i Certificate a 852 euro.

L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché accada ciò le quotazioni dell’S&P 500 dovranno raggiungere i 3.841,51 punti, dove si trova il Knock-Out del Certificate.

 

 

DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

 
 

 

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Investire.biz manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

0 - Commenti